Come farsi lasciare in 10 giorni - Film (2002)

Come farsi lasciare in 10 giorni
Lo trovi su

LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 29/08/07 DAL BENEMERITO SKINNER
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

skinner 29/08/07 20:33 - 592 commenti

I gusti di skinner

Commediola di basso livello, che sarebbe potuta arrivare molto più in alto. Infatti nonostante la premessa ridicola, la Hudson che dà di matto e riempie di assorbenti il mobile del bagno di McCounaghey è divertente. Poi però l'ultima mezzora è la fiera del prevedibile e del già visto (oltre ad essere l'happy end più indecentemente diluito degli ultimi 10 anni...). Quasi intollerabile.

Galbo 9/04/08 05:43 - 11975 commenti

I gusti di Galbo

Rielaborazione moderna della vecchia commedia americana dell'epoca d'oro con i due protagonisti che (come i vecchi film della coppia Tracy-Hepburn) si detestano prima e si innamorano dopo. Purtroppo il film in questione è di gran lunga meno riuscito e perde le poche cose buone (una certa brillantezza di alcuni dialoghi e una buona interpretazione dei due protagonisti) nel mare magnum della banalità della sceneggiatura e delle situazioni che risultano altamente prevedibili e scontate.

Stefania 21/06/10 03:21 - 1600 commenti

I gusti di Stefania

Divertente! Divertente l'assurda premessa, divertente l'escalation di trovate comiche (spesso demenziali), divertente e anche arguta la presa in giro di tutti i luoghi comuni, le regole e le regolette - un po' terroristiche - su "cosa si deve o non si deve fare per conquistare un uomo (o una donna)". Come quasi sempre accade nelle commedie degli equivoci, nell'ultimissima parte un po' di smalto lo si perde, le cose devono andare a posto e, in questo caso, deve esserci spazio per un lieto fine. Carini e bravi la Hudson e McConaughey.

Luchi78 23/05/12 17:27 - 1521 commenti

I gusti di Luchi78

Non convince questa semplice commedia che vede i due protagonisti innamorarsi per finta per poi, banalità delle banalità, farlo per davvero. Situazioni davvero poco credibili si alternano con poco successo fino al finale mieloso e scontatissimo. Regia piatta; nemmeno la fotografia riesce a esaltare gli sfondi di una Manhattan avulsa dal contesto del film. Ne facciamo a meno.

Daniela 25/05/12 11:09 - 11836 commenti

I gusti di Daniela

Per scommessa e/o interesse, lui e lei mettono in atto tutte le strategie per farsi piantare a vicenda. Ovvio che all'inizio si detestano l'un l'altro, ovvio pure che - come quasi sempre accade nelle commedie americane - loro malgrado si innamorano, ovvissimo che tutto finisce a tarallucci e baci. Non è la canzone ad uggiare, ma come viene cantata, ossia in modo prevedibile fino allo spasimo. I pochi motivi di divertimento della prima parte vengono annacquati da un finale ruffianissimo e pure tirato per le lunghe. Film perdibile.

Nancy 6/01/13 02:49 - 774 commenti

I gusti di Nancy

Una coppia adorabile di bravi attori ben assortiti (McConaughey e Hudson) in una commedia divertente che riesce a strappare buone risate in più di un punto. Due scommesse d'innamoramento e una marea di equivoci che funzionano, alla fine, oltre gli standard classici delle commedie sentimentali hollywoodiane. Ultima parte un po' troppo melensa e calante rispetto alla prima in accordo di una sceneggiatura che già aveva osato un po' troppo per permettersi di divagare eccessivamente.

Didda23 11/02/13 21:39 - 2372 commenti

I gusti di Didda23

La mancanza di caratteristi all'altezza fortunatamente è compensata dallo strapotere recitativo di una coppia assortita perfettamente: La Hudson nei panni della acidella che la fa penare è geniale e McConaughey recita molto sul pezzo senza sbagliare un'espressione. Nonostante lo script sia la fiera della banalità, la buona colonna sonora nella quale spicca la meravigliosa "Feels like home" della Kreviazuk e il buon ritmo mettono lo spettatore a proprio agio accompagnandolo senza sforzo fino alla fine. Piacevole.

Stelio 9/04/15 21:03 - 384 commenti

I gusti di Stelio

Uno dei problemi più noti della commedia sentimentale è la difficoltà di proporre trame originali e al contempo decenti: la struttura si ripete all'infinito con varianti quasi sempre poco creative. Nel film di Petrie la variante ci prova, ma il risultato è davvero scialbo. McConaughey mediocre, la Hudson insopportabile. Ma con un tema così faticherebbe pure Paul Newman.

Pinhead80 4/07/16 17:15 - 4371 commenti

I gusti di Pinhead80

Dieci giorni per far innamorare e poi per farsi detestare. Ma i sentimenti non seguono una loro logica precisa e travolgono con un impeto tale da lasciare senza fiato. Quello che desideriamo vedere ci viene mostrato in una sequenza continua di sguardi e piccoli segnali che ci conducono per mano al più classico dei finali. E' un film da vedere con tanta spensieratezza perché con questo intento è stato concepito. Attori in parte e musiche azzeccate.

Parsifal68 6/07/16 07:34 - 607 commenti

I gusti di Parsifal68

Ben e Andie, per motivi diversi, hanno a disposizione 10 giorni per far innamorare l'altro per poi farsi lasciare. Commediola esile che ripete stancamente quanto già visto in precedenza e con un lieto fine davvero insopportabile. Si salva solo una certa buona alchimia tra i due attori principali, ma è davvero tutto troppo scontato.

Kathryn Hahn HA RECITATO ANCHE IN...

Piero68 22/10/18 09:24 - 2896 commenti

I gusti di Piero68

Solita commedia romantica ultra-patinata in cui, guarda caso, la coppia è bella, benestante, con un buon lavoro e una vita perfetta. In più, tanto per cambiare, il leit-motiv è passare dall'odio all'amore in pochi giorni. Esclusivamente per amanti del genere, anche se è da rimarcare la performance di McCounaghey il quale, in qualsiasi ruolo lo si metta, non si risparmia mai e cerca sempre di dare il meglio. Imbarazzante invece la Hudson, in alcuni contesti.

Ultimo 22/01/19 11:24 - 1569 commenti

I gusti di Ultimo

Una valida pellicola, grazie anche a una sceneggiatura scorrevole e a una buona prova degli interpreti. Si ride a più riprese, grazie alle gag che si creano tra McConaughey e la Hudson (la partita a carte; il "concerto" ove i due si improvvisano cantanti...) e nonostante la durata (oltre i novanta minuti) non si arriva ad annoiarsi. Semplice ma azzeccato.

Il ferrini 5/09/21 00:21 - 2018 commenti

I gusti di Il ferrini

Innocua commedia sentimentale che dispensa sorrisi col contagocce, causa una sceneggiatura che definire prevedibile è eufemistico. McConaughey ce la mette tutta e bisogna dargliene atto, la Hudson invece ha la stessa espressione per tutto il film, il resto del cast è accessorio e relegato a ruoli macchiettistici. Ci si diverte (si fa per dire) più nella prima parte, con i tentativi di lei per risultare insopportabile, poi sale il tasso glicemico e contestualmente la noia.

Rambo90 24/09/22 04:21 - 7234 commenti

I gusti di Rambo90

Con un inizio un po' stentato e dalla regia rabberciata, il film acquista punti verso la parte centrale quando il meccanismo della doppia scommessa raggiunge belle vette comiche, soprattutto grazie alla follia del personaggio della Hudson che regala più di un bel momento. McConaughey fa così quasi da spalla e soccombe dietro la dua spumeggiante compagna. La regia di Petrie resta legnosa ma almeno nel secondo tempo si ride. Finale scontato ma non male, nel complesso.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.