Due candidati per una poltrona

Lo trovi su

LE LOCATIONLE LOCATION

L'IMPRESSIONE DI MMJ

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Lovejoy 29/06/08 13:47 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

Discreta commediola che si regge interamente sulle solide spalle degli attori e in particolare dei veterani Hackman (a suo agio nel ruolo del Presidente in pensione) e di Rip Torn (nel ruolo del suo consigliere). Romano è simpatico ma non regge fino in fondo il confronto. Copione un po' deboluccio, che nel finale diventa molto prevedibile. Regia ai minimi termini di Petrie. A tutt'oggi, è ricordato sopratutto come l'ultimo film interpretato da Hackman.

Mascherato 16/07/08 16:41 - 583 commenti

I gusti di Mascherato

La trovata dell'ex Presidente che si riduce a lottare per la poltrona di sindaco di una piccola provincia avrebbe meritato un trattamento migliore (e dire che c'è Tom Shulman alla scrittura) sia sul versante commedia di ascendenza capriana, sia sul versante satira sui mass media, sia su quello satira politica. Ogni situazione foriera di snodi narrativi interessanti resta, invece, ferma al nastro di partenza. Inutile aspettarsi guizzi di regia da Donald Petrie. Ma, forse, tutta l'operazione è stata messa su per dare una cinechance a Ray Romano.

Skinner 28/12/09 17:25 - 592 commenti

I gusti di Skinner

Nel film un ex presidente Usa, che, parole sue, non ha più nulla da dimostrare, decide di correre per le elezioni a sindaco di un piccolo paesino. Nient'altro che una metafora dell'ultimo impegno cinematografico di Hackman, grande e roccioso attore della vecchia scuola, che senza nessuna ambizione contribuisce comunque con classe e mestiere a questo piccolo e inerte B-movie (che a tratti sembra tv-movie) dominato da un Ray Romano che oltre alla simpatia non ha altre frecce al suo arco. Un attore come Hackman meritava addio migliore alla celluloide.

Galbo 1/01/10 09:41 - 11876 commenti

I gusti di Galbo

Innocua ma in fondo gradevole commedia diretta da Donald Petrie in cui un ex presidente americano sfida un politico locale in una elezione per diventare sindaco di una piccola città. Il film vive sopratutto delle buone interpretazioni dei protagonisti, Ray Romano e Gene Hackman a cui si affiancano ottimi caratteristi come Marcia Gay Harden e Maura Tierney. Per il resto la pretesa di una satira del sistema elettorale americano è un po' pretenziosa. Comunque un film godibile.

Rambo90 3/02/22 04:17 - 7109 commenti

I gusti di Rambo90

L'ultima apparizione di Gene Hackman è una commedia innocua ma gradevole e spigliata. La gara per diventare sindaco della piccola Mooseport fa sorridere e il ritmo non langue mai. Romano ha la giusta faccia per la parte ma sfigura al cospetto del grande attore, molto meglio invece va con i comprimari. Vari momenti riusciti e l'addio alle scene di un gigante del cinema.

Fred Savage HA RECITATO ANCHE IN...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Ciavazzaro • 17/10/09 11:16
    Scrivano - 5617 interventi
    Dustin Hoffman fu inzialmente scelto per il ruolo che poi andò ad Hackman,dopo il rifiutò del primo.

    Fonte:Imdb
  • Discussione Raremirko • 4/11/19 22:23
    Addetto riparazione hardware - 3820 interventi
    Innocuo come spesso accade per i film di Petrie, è impreziosito almeno dalla presenza del mostro sacro Hackman e da un buon cast di contorno (Torn e gli altri).

    Anonimo Romano, che in effetti poi non è che fece 'sta gran carriere.

    Piacevole, vedibile, ma nulla più.