Cincinnati Kid

Media utenti
Titolo originale: The Cincinnati Kid
Anno: 1965
Genere: commedia (colore)
Numero commenti presenti: 9

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 31/12/07 DAL BENEMERITO COTOLA
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Cotola 31/12/07 15:33 - 7459 commenti

I gusti di Cotola

Discreto e divertente film "pokeristico" molto colorato e scorrevole che si incentra, principalmente, su una partita tra il miglior giocatore d'America (un Robinson gigione e in forma più che mai) e il giovane sfidante (il sempre mitico McQueen). Fanno da contorno alcune parentesi private che cercano di dare un po' di spessore psicologico ai personaggi. Abbastanza riuscito e gradevole anche se ricorda un po' troppo Lo spaccone, di cui però sovverte completamente la parte finale. Gli amanti del tavolo verde avranno di che divertirsi.
MEMORABILE: L'ultima mano che chiude la sfida tra i due giocatori.

Manulele81 1/09/08 22:57 - 83 commenti

I gusti di Manulele81

Avvincente dramma "sportivo" che racconta i fallimenti del mondo del gioco del poker, basandosi più sui riusciti ritratti dei personaggi che sul racconto della sfida: proprio perciò il film è vincente, perché riesce a mescolare il lato psicologico con la tensione del gioco e riesce a mettere in scena uno scontro catartico e psicoanalitico che sa toccare le corde dello spettaotre. Regia elegante, anche se la sceneggiatura sembra un po' semplicistica e attori in gran forma.

Saintgifts 6/06/09 07:10 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

Gli attori sono perfetti nei loro ruoli a rappresentare il mondo dei giocatori di poker professionisti. Buona è la regia e il film scorre bene sullo sfondo di appropriate scenografie. Ma questa è solo l'apparenza e già basterebbe a giudicare bene la pellicola; poi c'è l'approfondimento sui caratteri dei personaggi, molto variegati e non superficiali, ognuno con la sua propria vita. Cincinnati Kid è bravo a giocare a poker, forse il migliore, ma deve fare i conti con l'esperienza e ancora imparare. Il suo sarà un ridimensionamento salutare.
MEMORABILE: L'ultima "sfida" con il bambino di pelle nera, ulteriore lezione di vita.

R.f.e. 28/06/09 12:27 - 817 commenti

I gusti di R.f.e.

Piccolo gioiellino e una delle più famose partite a poker della storia del cinema (insieme a quella de Il giocatore). Interpreti in stato di grazia, McQueen e Robinson perfetti, Ann Margret seducente (ma meglio ancora Tuesday Weld che, a mio giudizio, non è mai stata così bella come in questo film). Con Norman Jewison mi succede come con Robert Mulligan: alcuni loro film mi piacciono moltissimo, altri invece li detesto! È strano, lo so, ma succede. Questo, comunque, l'adoro. Ciliegina sulla torta: l'appropriato brano cantato da Ray Charles.

Galbo 26/12/10 14:19 - 11344 commenti

I gusti di Galbo

Incentrato sulla rivalità tra una giovane promessa del poker e un giovane sfidante, Cincinnati Kid è un film molto piacevole diretto da un ottimo professionista come il regista Norman Jewison. Particolarmente felice la scelta del cast che vede come protagonisti i grandi Steve McQueen ed Edward G. Robinson. Molto incisiva la parte centrale dedicata alla sfida decisiva.

Homesick 13/12/14 17:27 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

I fans più accaniti del mito Steve McQueen potrebbero storcere il naso e perfino indignarsi, ma quello che accade nella parte finale rappresenta in realtà una coraggiosa scelta controcorrente e il punto di forza della pellicola, insieme - inutile dirlo - alla lunga partita a poker Telesina disputata tra i due contendenti: il cinico e scaltro McQueen, appunto, e il vecchio campione Robinson, che entrambi danno prova di straordinaria fermezza e sportività. Splendide le presenze muliebri (la femme fatale Margret e la dolce Weld) e incisive le parti di contorno (Torn, Malden, Blondell).
MEMORABILE: Il dottore e il suo block notes.

Tarabas 7/07/16 10:30 - 1687 commenti

I gusti di Tarabas

Giovane pokerista di talento sfida il vecchio campione. In mezzo, un ex giocatore ormai ridotto a fare il "cartaio", insidiato dai debiti e da una moglie di difficile gestione (una Ann Margret ai massimi). Piuttosto invecchiato nella fotografia e nella recitazione di alcuni. Inoltre, la storia somiglia moltissimo, troppo, a quella de Lo spaccone. Tuttavia l'ambientazione è molto ben fatta e i cinque protagonisti sono notevoli. Su tutti, Robinson, Malden e la spietata Margret.

Rocchiola 26/03/20 11:08 - 857 commenti

I gusti di Rocchiola

Nella New Orleans degli anni 30 giovane asso del poker gioca la partita della vita contro Lancey Howard, anziano campione considerato il miglior giocatore d’America. Doveva dirigerlo Peckinpah, poi per le solite divergenze produttive passò nelle mani più sicure e ordinarie di Jewison. Uno Spaccone meno esistenziale e più ludico, con gustose annotazioni ambientali e caratterizzazioni. Gran duello tra McQueen e Robinson attorniati da un gran bel gruppo di caratteristi. Resta il dubbio di come sarebbe stato se lo avesse diretto “Bloody Sam”.
MEMORABILE: Il funerale musicale; “Non sei ancora pronto per me”; Ovviamente la sfida finale forse la più grande partita a carte del grande schermo.

Daniela 3/07/20 15:50 - 9222 commenti

I gusti di Daniela

A New Orleans Cincinnati Kid non ha più rivali al tavolo da poker, ed adesso ha la possibilità di affrontare il numero uno, un campione ormai anziano venuto apposta in città per misurarsi contro l'astro nascente... Film di culto per gli appassionati di teresina e dintorni, mentre chi è digiuno delle regole del gioco potrebbe annoiarsi durante la lunga partita che occupa la seconda parte del film. Rischio sventato grazie alle prove carismatiche di McQueen e Robinson, ben supportati da Malden, con la perfida Margaret e la dolce Welt relegate a ruoli di contorno. 
MEMORABILE: Il combattimento di galli nell'arena; Lo scambio di sguardi tra McQueen e Robinson durante l'ultima mano.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Caesars • 18/12/14 12:05
    Scrivano - 10501 interventi
    Il film fu iniziato da Sam Peckinpah, che poi venne licenziato dal produttore. Dopo il suo allontanamento anche Sharon Tate venne rimpiazzata da Tuesday Weld [fonte Imdb]
  • Discussione Buiomega71 • 18/12/14 12:31
    Pianificazione e progetti - 21761 interventi
    Caesars ebbe a dire:
    Il film fu iniziato da Sam Peckinpah, che poi venne licenziato dal produttore. Dopo il suo allontanamento anche Sharon Tate venne rimpiazzata da Tuesday Weld [fonte Imdb]

    Effettivamente più nelle corde dello zio Norman che nemmeno in quelle dello zio Sam
  • Homevideo Buiomega71 • 20/12/15 18:10
    Pianificazione e progetti - 21761 interventi
    In dvd per A & R Production, disponibile dal 05/01/2016

    http://www.amazon.it/gp/product/B019H4AKAE?qid=1450631323&ref_=sr_1_311&s=dvd&sr=1-311
  • Curiosità Buiomega71 • 18/02/19 19:13
    Pianificazione e progetti - 21761 interventi
    Direttamente dall'archivio privato di Buiomega71, il flanetto di Tv Sorrisi e Canzoni della Prima Visione Tv (lunedì 28 aprile 1986) di Cincinnati Kid:

  • Homevideo Rocchiola • 26/03/20 11:09
    Call center Davinotti - 1124 interventi
    L’eccellente bluray della Warner è uscito un pò in tutto il mondo tranne che in Italia e nessuna delle edizioni estere presenta l’audio italiano. Peccato perché le recensioni parlano di una qualità video fantastica. Sarebbe bastato aggiungere la traccia audio nostrana all’edizione americana che è un regione free. Per cui dobbiamo accontentarci del DVD. Io posseggo l’edizione Warner da tempo fuori catalogo ma ancora reperibile a prezzi contenuti soprattutto se si cerca un’edizione estera con l’audio italiano come ad esempio quella francese. Il video nel formato 1.85 è piuttosto valido per un prodotto SD ma presenta ancora qualche spuntinatura e graffio che nel BD presumo siano stati eliminati. A parte questo le immagini sono brillanti, colorite e abbastanza dettagliate. L’audio italiano monofonico per quanto pulito è invece davvero troppo basso e per seguire degnamente i dialoghi bisogna alzare molto il livello del volume. Nel 2016 la A&R lo ha ristampato sempre in DVD ma stranamente non in versione rimasterizzata in HD come suo uso quando è disponibile sul mercato un master in HD come appunto quello del BD estero.
  • Discussione Rocchiola • 26/03/20 11:30
    Call center Davinotti - 1124 interventi
    Questo film sembra una succursale di Star Trek serie classica. Tra i vari caratteristi che circondano McQueen e Robinson si possono notare infatti:
    Jeff Corey che è stato l’alto consigliere Plasus nell’episodio Una città tra le nuvole


    Theo Marcuse che è stato Korob nell’episodio Il gatto nero


    ed infine Ron Soble il Wyatt Earp de Lo spettro di una pistola
  • Curiosità Daniela • 3/07/20 13:01
    Consigliere massimo - 5071 interventi
    All'inizio del film,  Tuesday Weld dice a Steve McQueen di aver visto la sera precedente un film francese e gli racconta brevemente la trama, senza citarne il titolo. Il film è La kermesse eroica, diretto da Jacques Feyder nel 1935. 
  • Discussione Daniela • 3/07/20 16:01
    Consigliere massimo - 5071 interventi
    Rit Torn interpreta il ruolo del fetente della situazione: un ricco prepotente che, volendo vendicarsi del vecchio campione che l'ha sconfitto al tavolo da gioco, manovra per pilotare l'esito dello scontro tra questi e Cincinnati Kid.
    Rit Torn è un volto caro ai colombiani doc, avendo impersonato un assassino particolarmente supponente nell'episodio Misteriose impronte digitali
    Ultima modifica: 3/07/20 16:12 da Zender