Africa nuda, Africa violenta - Documentario (1974)

Africa nuda, Africa violenta

LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 15/01/10 DAL BENEMERITO FAUNO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Fauno 6/12/12 23:19 - 2101 commenti

I gusti di Fauno

Traendo spunto da una storia presumibilmente vera, si è creata un'opera che spiega in modo molto esauriente riti e tradizioni dell'Africa nera, focalizzandosi sui feticci, sui loro involucri, sul ruolo dei fetisher, sulle danze, sull'importanza fondamentale del sangue quale strumento di comunicazione con la divinità invocata e sullo stato di trance che fa sopportare ma anche causare le pene più infernali. Le vicissitudini e il segreto di Maloudi ci dicono che chi come lei si evolve certe catene non potrà mai spezzarle.
MEMORABILE: Il rito della Signora del Mare, quello del Cocou e il secondo segreto di Maloudi su tutti.

Herrkinski 30/10/16 21:09 - 7082 commenti

I gusti di Herrkinski

Buon mix tra fiction e mondo-movie. Tramite la sottostoria dell'amicizia tra due colleghe (una bianca e l'altra nera), il film riesce a connettere varie sequenze di vita tribale africana e raccontare riti, tradizioni e religioni locali; dopo un inizio un po' in sordina, il film comincia a inanellare atrocità varie ai danni di umani e animali, a tratti disturbanti, ma comunque accompagnate senza troppo compiacimento dalla voce fuori campo. Qualche nozione interessante in un film che fotografa un'Africa a cavallo tra civiltà e primitivismo.
MEMORABILE: La cerimonia coi tagli auto-inflitti; Il cuore del cane.

Markus 2/11/16 10:53 - 3556 commenti

I gusti di Markus

Un mondo-movie africano insolito, in quanto la classica carrellata di rituali con falli di legno, maleodoranti capanne di sterco e animaletti sgozzati sono inseriti nel contesto di una sorta di sceneggiato che parla di amicizia tra due colleghe (c’è anche del saffico, tanto per non farsi mancare niente). Parte aggiunta che purtroppo toglie un po’ di spazio alle efferatezze tanto ricercate (che non mancano, sia chiaro) e che alla lunga tediano. La pellicola in particolar modo parla dei riti - dolorosi, ovviamente - dei "feticisti".

Marcolino1 16/06/19 11:53 - 553 commenti

I gusti di Marcolino1

L'io narrante dentro il documentario dimostra la tesi dell'attaccamento alle radici culturali e al contempo l'integrazione-contronto dell'occidentale in Africa. L'espediente da una parte sottolinea il passaggio alla "cristianizzazione" delle culture primitive, dall'altra separa il diario-fiction dall'insieme, altalenando i due livelli instabilmente. I loop ripetitivi dei rituali penalizzano e allungano il metraggio pur non compromettendone il significato nell'accostare Occidente e Africa, tanto vicini e tanto lontani nella loro essenza ancestrale.
MEMORABILE: L'importanza dei feticci; L'auto scarificazione esorcistica; I divieti e le punizioni annesse alla conservazione della verginità.

Panza 22/06/19 14:08 - 1678 commenti

I gusti di Panza

Il vero elemento convincente dell'opera di Gervasi è il vitalismo e il tentativo di avvicinamento con il divino che emergono prepotentemente nelle scene tribali, anche se questi momenti sono troppo prolungati a scapito della cornice narrativa, inserita per cercare di non creare un documentario tout court o forse per riutilizzare materiale girato in precedenza. Nonostante in alcuni frangenti il film risulti fiacco, riesce talvolta a emozionare, senza voler a tutti i costi scadere nel sensazionalistico tipico di altri "mondo" di quel periodo.

Pinhead80 9/04/20 15:58 - 4372 commenti

I gusti di Pinhead80

Due amiche cercano il senso della loro esistenza esplorando luoghi ricchi di folclore nell'Africa nera. Incontreranno tribù dedite a riti animisti che le coinvolgeranno in un viaggio spirituale senza ritorno. Non è il solito mondo movie strampalato ricco di volgarità gratuite quanto piuttosto un'opera dal discreto valore etnografico. Ovviamente non mancano scene di rara crudezza come quelle dei féticheur (gli stregoni) che massacrano il loro corpo con lame affilatissime. Molta attenzione viene data anche alle danze delle ragazze più prosperose.

Schramm 21/10/21 18:54 - 3041 commenti

I gusti di Schramm

Inforcata la scappatoia del ciurmatorio reportage antenato dell'emmanuellite che verrà e folgorato sulla damascata via castiglionese, Gervasi offre i suoi due cent all'Africa-movie che fa di ogni exploitativo nonostante un perché-sì:piglia-e-porta a-casa: gran ballonzolar di seni, tam-tam a rotta di polso, canti danze cerimonie propiziatorie e un seguitar di sciamaniche automutilazioni e animali sgozzati e sventrati in nome della superstizione, tutto appannaggio dell'esotista da bar sport. Il chissene esplode imperioso e l'atarassia del commento è superata dalla crescita della barba.

Ronax 18/01/22 00:42 - 1116 commenti

I gusti di Ronax

Una ragazza bianca e una nera si avventurano, con esiti funesti, nel cuore dell'Africa tribale per scongiurare una maledizione rituale che grava sulla vita di quest'ultima. Pur non distanziandosi dai consueti stilemi dei documentari etnografici a tinte sensazionalistiche tipici di quegli anni, comprese le reiterate e disturbanti scene di violenza sugli animali, completamente estromesse dalla purgatissima versione rubricata televisiva, è curiosamente incorniciato da una trama narrativa svolta sul filo del ricordo da una delle protagoniste e che ne rende la visione più sopportabile.
MEMORABILE: Il rito a cui si deve sottoporre la ragazza nera per liberare il suo villaggio dalla maledizione.

Reeves 5/10/22 09:22 - 1238 commenti

I gusti di Reeves

Razzismo mitigato da un commento moraleggiante e immagini che (ovviamente) insistono soprattutto sulle poppe al vento delle indigene. Sembra incredibile, ma a metà anni Settanta c'era ancora spazio per questo esotismo infarcito di insopportabili luoghi comuni. L'unico interesse consiste nel notare come il commento leghi tra loro immagini presumibilmente girate in totale indipendenza l'una dall'altra. Tremendo.

NELLO STESSO GENERE PUOI TROVARE ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Zender • 1/11/16 18:13
    Pianificazione e progetti - 46438 interventi
    Tutto su davibook, non qui.
  • Discussione Schramm • 1/11/16 18:18
    Scrivano - 7365 interventi
    visto, davibookiamoci con bauli. herr ti aspetto nella no go zone!
  • Discussione Lorenz1990 • 30/01/19 22:48
    Galoppino - 82 interventi
    La versione trasmessa da Rete4 risulta essere ultracut, di appena 73 minuti. Master di buonissima qualità.
  • Discussione Anthonyvm • 30/01/19 22:57
    Scrivano - 704 interventi
    Lorenz1990 ebbe a dire:
    La versione trasmessa da Rete4 risulta essere ultracut, di appena 73 minuti. Master di buonissima qualità.

    'nnaggia, c'era da aspettarselo.
  • Discussione Schramm • 31/01/19 15:36
    Scrivano - 7365 interventi
    Anthonyvm ebbe a dire:
    Lorenz1990 ebbe a dire:
    La versione trasmessa da Rete4 risulta essere ultracut, di appena 73 minuti. Master di buonissima qualità.

    'nnaggia, c'era da aspettarselo.


    ...la vs integrale dovrebbe invece durare?!
  • Discussione Lorenz1990 • 31/01/19 19:45
    Galoppino - 82 interventi
    Schramm ebbe a dire:
    Anthonyvm ebbe a dire:
    Lorenz1990 ebbe a dire:
    La versione trasmessa da Rete4 risulta essere ultracut, di appena 73 minuti. Master di buonissima qualità.

    'nnaggia, c'era da aspettarselo.


    ...la vs integrale dovrebbe invece durare?!


    La versione integrale V.M.18 dura 84 minuti.
  • Discussione Mco • 26/03/20 15:25
    Scrivano - 9946 interventi
    Confermo la durata di 73 minuti della versione trasmessa dal canale Mediaset Cine 34.
  • Discussione Schramm • 27/03/20 01:05
    Scrivano - 7365 interventi
    Lorenz1990 ebbe a dire:
    Schramm ebbe a dire:
    Anthonyvm ebbe a dire:
    Lorenz1990 ebbe a dire:
    La versione trasmessa da Rete4 risulta essere ultracut, di appena 73 minuti. Master di buonissima qualità.

    'nnaggia, c'era da aspettarselo.


    ...la vs integrale dovrebbe invece durare?!


    La versione integrale V.M.18 dura 84 minuti.


    e cotale versione è accalappiabile in qualche modo?
  • Homevideo Quidtum • 4/12/21 10:07
    Custode notturno - 2201 interventi
    Uscito in bluray in edizione limitata mediabook per le label Mr Banker / Cargo Records il 12 novembre scorso. Audio tedesco (ma alcuni siti includono anche la traccia italiana, cosa da verificare), durata 88'31"

    [img size=424]https://www.davinotti.com/images/fbfiles/images59/467fnz_l.jpg[/img]
    Ultima modifica: 4/12/21 17:42 da Zender
  • Homevideo Quidtum • 4/12/21 13:48
    Custode notturno - 2201 interventi
    Confermo che purtroppo la traccia audio è solo quella tedesca