Cerca per genere
Attori/registi più presenti

BANDIDOS

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 9
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 8/4/07 DAL BENEMERITO IL GOBBO POI DAVINOTTATO IL GIORNO 5/6/15


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Il Gobbo 8/4/07 17:53 - 3011 commenti

Sorprendente e bellissimo western di Dallamano, che descrive l'amaro crepuscolo di Enrico Maria Salerno, già abilissimo pistolero ridotto a esibizioni circensi, che "coltiva" un giovane allievo per vendicarsi del suo precedente discepolo, il cattivissimo Venantino Venantini. Trama edipica come in 7 dollari sul rosso, ma con la carta vincente di un grande attore che offre una prova di gran livello. Come sempre in Dallamano eccellente confezione. Da vedere, un piccolo misconosciuto classico del genere.
I gusti di Il Gobbo (Gangster - Poliziesco - Western)

Homesick 14/4/07 18:53 - 5737 commenti

Cruda storia di amicizia tradita raccontata con stile personale da Dallamano. Il punto di riferimento è senz'altro il corbucciano Django, da cui si riprendono alcuni tòpoi: il protagonista con le mani invalidate, l'efferatezza di molte sequenze, il pessimismo e la tragicità di fondo. Lo sviluppo della trama, nel rapporto tra il pistolero giovane e quello anziano, ricorda molto anche i coevi Da uomo a uomo e soprattutto I giorni dell'ira. L'interpretazione di Salerno è al solito superlativa e provvista della sua tipica teatralità.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La strage del treno; l'agguato sventato nel saloon.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Matalo! 19/3/10 10:20 - 1368 commenti

Un buon risultato per Dallamano, un western con una gran bella fotografia e a metà strada tra lo spag e Dmytryk o Mann, per i paesaggi e il respiro. Niente di trascendentale ma una certa cura che in parte rinuncia a certo trucidume e il desiderio di raccontare un western con un atteggiamento narrativo classico. Ricordi di Petroni nel confronto tra i protagonisti (ma Salerno funziona di più di Van Cleef), una certa complessità nei personaggi. Certo si poteva osare di più ma come spag c'è una certa classe. Brutta canzone di Fidenco (nun se po' sentì).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il training di Ricky Shot tra cui il tiro al metronomo; la carrellata al treno (era meglio senza canzone).
I gusti di Matalo! (Commedia - Gangster - Western)

Pinhead80 22/3/20 17:37 - 3703 commenti

La prima regia di Massimo Dallamano (qui sotto lo pseudonimo di Max Dillmann) è un buon spaghetti western che racconta di vendette e amicizie tradite. Tutto parte da un'orribile rapina a un treno che finisce in un bagno di sangue, per concludersi tempo dopo a suon di duelli. Già da questo primo film si percepiscono le grandi qualità di un regista capace di affrontare un po' tutti i generi del cinema italiano con eleganza. Enrico Maria Salerno è una garanzia nei panni del menomato Richard Martin; viscido Chris Huerta in quelli di Vigonza.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Richard Martin (Enrico Maria Salerno) che lancia sconsolato il fucile ai piedi di Billy Kane (Venantino Venantini).
I gusti di Pinhead80 (Azione - Horror - Thriller)

Nicola81 24/3/20 19:35 - 1827 commenti

Già direttore della fotografia (anche per Sergio Leone), Dallamano debutta dietro la macchina da presa con uno spaghetti-western ben confezionato, discretamente violento e che pur non privo di analogie con altre pellicole dello stesso genere, propone anche alcuni risvolti non troppo prevedibili sia nella trama sia nelle psicologie dei personaggi, anche se forse a rimanere maggiormente impressi sono gli scontri a fuoco. Cast poco incisivo, a parte il sempre bravo Salerno, ma nel complesso è un titolo non inferiore ad altri ben più blasonati.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'iniziale assalto al treno; L'agguato al saloon; Il finale.
I gusti di Nicola81 (Gangster - Poliziesco - Thriller)

Il Dandi 22/3/20 2:14 - 1697 commenti

Notevole e poco noto esordio di Dallamano, forte, pur nell'ambito del low-budget girato in un villaggio western con finestre dipinte, di gustosi guizzi di regìa (il carrello della bottiglia di whisky che scivola sul bancone), un'atmosfera cinica che solleva la giusta indignazione (il personaggio dell'infermo assetato di una vendetta che gli è impossibile) e un protagonista di livello attoriale d'eccezione: Salerno non ha lo specifico di Franco Nero ma, come farà nel poliziottesco, contribuisce diversamente ad accrescere la generale credibilità.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le mani bucate (letteralmente).
I gusti di Il Dandi (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Dusso 5/11/08 14:58 - 1534 commenti

Mah! Un inizio con una bella scena d'inseguimento ad un treno, belle musiche ma tutto il resto non mi è piaciuto. Soprattutto la trama è veramete poco coinvolgente, Salerno in un ruolo non proprio adatto non offre una grande prova e anche Venantini ha troppo la faccia del caratterista per un ruolo così importante.
I gusti di Dusso (Commedia - Giallo - Poliziesco)

Digital 15/1/15 9:10 - 1089 commenti

Temi classici (amicizia tradita, mèntore/allievo) per questo discontinuo western. Dallamano si conferma regista più attento all’estetica (bella la fotografia) che alla storia (abbastanza riciclata). L’inizio è svelto, ricco di pàthos (notevole l’assalto al treno), dopodiché si affloscia tra sterili dialoghi e scene eccessivamente diluite restando tuttavia interessante, sebbene privo di mordente. Venantini non si distingue particolarmente come cattivo mentre Salerno invalido non è del tutto credibile (due buchi nelle mani e non sentirli...).
I gusti di Digital (Fantascienza - Horror - Thriller)

Alex1988 28/8/16 19:05 - 601 commenti

Spaghetti western superiore alla media, diretto dall'allora esordiente Massimo Dallamano, ex collaboratore di Sergio Leone, di cui ne ricalca, ovviamente, lo stile. Il ritmo, infatti, non è proprio il gran pregio del film, ma la storia dai risvolti vagamente psicologici e le buone scene d'azione lo rendono godibile. Buono anche il cast.
I gusti di Alex1988 (Azione - Poliziesco - Western)