Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

Location LE LOCATIONLE LOCATION

L'IMPRESSIONE DI MMJImpressione Davinotti

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Stubby 13/05/07 17:47 - 1147 commenti

I gusti di Stubby

Ottimo western all'italiana con una trama veramente avvincente. Ci sono alcuni particolari che andavano un po' più curati (alcune sequenze di morte e alcuni combattimenti corpo a corpo) però nel complesso ciò che conta è che il film svolge ottimamente il suo compito ovvero quello di tenere lo spettatore col fiato sospeso fino all'epilogo finale. Sicuramente da non perdere per gli appassionati del genere.

Il Gobbo 3/06/09 09:07 - 3015 commenti

I gusti di Il Gobbo

Quasi-capolavoro del western edipico, uno dei migliori titoli della fase ascendente del genere, quella in cui se ne costruiva la mitologia. Non si ricerca infatti un'originalità particolare, ma si punta sugli archetipi giocando al meglio (con un'ispirazione che Cardone non avrà pressochè mai più in tal misura) i paesaggi, le musiche (stupende) di De Masi, e la maschera di Steffen qui più dolente che in altre occasioni. E un finale bellissimo, degno di un chambara giapponese. Da non perdere.

Silenzio 13/08/10 02:11 - 59 commenti

I gusti di Silenzio

Più del film in sé valgono i cinque minuti conchiusivi, quando fra scrosci di pioggia a superbire il tutto entra in gioco un'ironia tragica degna d'Euripide; tolti quelli è un w.a.i. di ordinaria amministrazione, per quanto scorrevole e curato a bastanza. Ottimo Roberto Miali, bizzarro Marturano frustatore che svisa S. Conversi in una locanda messicana. Alle (belle) musiche di De Masi è concesso ampio spazio; altrettanto non vale per la dolce Annie Giss, ma alla sua venustà basta una manciata di secondi per farsi ricordare.
MEMORABILE: "Siete stato più spietato della vostra leggenda!"

Homesick 21/04/11 08:40 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Irritante. Un soggetto potenzialmente valido – gli spunti biblici e il tragico epilogo poi riproposti da Cardone in Mille dollari sul nero – annegato in una sceneggiatura stolida e masochistica, che ammassa forzature e inverosimiglianze nell’assorbimento pedissequo dei clichés del genere: basti vedere come il perdente Steffen, alla faccia della propria sete di vendetta, si prenda pugni e calci a raffica e subisca umiliazioni anche quando è lui a condurre il gioco… Sancho ripete l’ennesimo fuorilegge messicano e cede spesso la scena al giovane Miali, suo bieco figlio adottivo.

Dusso 25/07/12 10:48 - 1564 commenti

I gusti di Dusso

La fotografia della pellicola ad opera dello spagnolo José F. Aguayo non è per nulla male; il film invece sì, purtroppo. Segnalo solo l'incredibile e ridicola ellissi temporale di vent'anni con i protagonisti che non invecchiano per niente a parte la moglie di Sancho (rendendo la cosa ancora più ridicola).

B. Legnani 23/08/12 13:54 - 5512 commenti

I gusti di B. Legnani

Più curioso che riuscito, più mirato allo spettacolare che al logico (i "cattivi" ammazzano tutti tranne chi devono essere sicuri al cento per cento che sia morto...), con ellissi sorprendenti, capaci di mettere a dura prova lo spettatore. Quando cerca di farsi epico è talora un po' ridicolo, come negli ultimi dieci minuti. L'incipit ricorda Sentieri selvaggi. Miali è poco espressivo ed anche il doppiaggio lo rende inferiore agli altri (che usano le voci di Pavese, di Nando Gazzolo, di De Angelis...). La migliore del cast è la Nusciak. Molti visi paiono un po' troppo mediterranei. Nel poker danno (incredibile) le carte a destra!
MEMORABILE: "La memoria è la mia condanna".

Alex1988 30/07/17 18:19 - 728 commenti

I gusti di Alex1988

Western in chiave edipica, anche se chiamarlo così sembrerebbe volerlo innalzare troppo. Edipica perché tratta di un pistolero al quale è stata uccisa la moglie e rapito il figlio, il quale crescerà ancora più spietato di chi lo ha "adottato". E' vero che con uno scarso budget bisogna stare attenti ai tempi di realizzazione, ma alcune sparatorie sono davvero inverosimili e non riescono a catturare l'attenzione. Mediocre.

Pessoa 28/07/20 20:38 - 2476 commenti

I gusti di Pessoa

Western italo spagnolo della prima ora che porta sullo schermo una storia non banale cercando appigli biblici e mitologici. La confezione è piuttosto povera e su qualche strafalcione è difficile chiudere un occhio, ma la presenza di Sancho che rifá l'ennesimo se stesso e di Steffen piuttosto in forma garantiscono il prezzo del biglietto. Meno bene il resto del cast, con Miali troppo legnoso. Sceneggiatura povera che conduce a un prevedibile finale attraverso percorsi troppo tortuosi. Si poteva fare di meglio, e non è solo una questione di budget. Gli appassionati potrebbero gradire.
MEMORABILE: La lotta con gli uncini fra Steffen e Sancho; La scena finale, molto bella e toccante.

Joe64 19/04/23 21:35 - 17 commenti

I gusti di Joe64

C'è qualcosa da salvare in questo western di Cardone e Siciliano; la fotografia, le belle musiche di De Masi, il bellissimo doppiaggio d'epoca (la voce di Nando Gazzolo nobilita molto l'interpretazione di Antony Steffen), un buon cast, alcuni buoni momenti di cinema... Purtroppo la storia e la messa in scena sono piene di incongruenze e momenti poco credibili (Steffen sventa un'aggressione su una donna senza sapere dove, come e dove siano i banditi). Il finale tanto apprezzato da molti è in realtà uno dei più deliranti, improbabili e mal congegnati di sempre.

Carla Calò HA RECITATO ANCHE IN...

Spazio vuotoLocandina Totò le MokòSpazio vuotoLocandina 5 marines per 100 ragazzeSpazio vuotoLocandina Gli anni ruggentiSpazio vuotoLocandina Gerarchi si muore
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.
  • Homevideo Geppo • 7/11/08 19:00
    Call center Davinotti - 4268 interventi
    Disponibile in Germania il dvd "7 DOLLARI SUL ROSSO"

    Audio: italiano e tedesco


    40 minuti di Extra tutto in italiano:
    Documentario FRANCESCO DE MASI

    Intervista a
    ANTHONY STEFFEN,
    ENZO G. CASTELLARI,
    LAMBERTO BAVA,
    UMBERTO LENZI,
    FILIPPO DE MASI

    ROBA DA NON CREDERE!!!!

    Trailer
    Durata: '96
    Etichetta: Koch Media
    Bellissima edizione in formato booklet cartonato

    http://www.jpc.de/jpcng/movie/detail/-/hnum/3927160?rk=movie&rsk=hitlist
    Ultima modifica: 8/11/08 03:03 da Geppo
  • Homevideo Il Gobbo • 3/06/09 08:56
    Segretario - 762 interventi
    Fondamentale l'edizione segnalata da Geppo. Uscito a suo tempo anche in Giappone nella benemerita collana Macaroni (sic!) Western, ha visto tuttavia la luce anche in Italia, solo nelle edicole, nella spartana veste della collana I grandi classici del western all'italiana della Fabbri (numero 26).
    Ultima modifica: 4/06/09 08:09 da Il Gobbo
  • Curiosità B. Legnani • 28/08/12 10:35
    Pianificazione e progetti - 14923 interventi
    In questo film c'è un errore non raro nei film italiani. Nel poker, infatti, il mazziere impersonato da Gianni Manera dà le carte a destra.