Cerca per genere
Attori/registi più presenti

• H2ODIO

All'interno del forum, per questo film:
• H2Odio
Dati:Anno: 2006Genere: drammatico (colore)
Regia:Alex Infascelli
Cast:Chiara Conti, Carolina Crescentini, Claire Falconer, Anapola Mushkadiz, Mauro Coruzzi (Platinette), Olga Shuvalova, Mandala Tayde
Note:Distribuito subito in edicola in dvd allegato a Repubblica e L'Espresso. Aka "H2 odio", "H 2 odio".
Visite:1558
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 23
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

PAPIRO DAVINOTTICO INSERITO IL GIORNO 7/8/06


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 11/8/10 0:16 - 4656 commenti

Liidea di base (l'evanescente) non è male, ma la sua declinazione è davvero inaccettabile. Dopo un incipit con barca che scarica il gruppo su uniisola con una sola casa (non proprio una novità...), si notano una recitazione approssimativa, dialoghi da denuncia, velleitari e fiammeggianti virtuosismi che cercano di colmare il vuoto, ma risultando prima inutili e poi fastidiosi. Più che un low budget, un low film. *
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Galbo 18/9/09 5:55 - 11261 commenti

Cinque ragazze si trasferiscono nella isolata casa sul lago di una di loro per iniziare una dieta a base solo di acqua. E' questo lo spunto del film di Infascelli che nelle intenzioni dell'autore dovrebbe essere un thriller claustrofobico con venature psicoanalitiche. Si tratta in realtà di un'opera presuntuosa e sopratutto noiosa che, specie nella prima parte, scorre in modo lentissimo senza che accada praticamente nulla e che per di pù è penalizzata da una prova piuttosto scadente di quasi tutto il cast. Da evitare.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Undying 30/4/07 18:05 - 3875 commenti

Qualcuno fermi Infascelli: terrorista dei generi che ammanta di thriller questa farsa drammatica poco (o meglio, per niente) riuscita. Sceneggiatura work in progress (vale a dire scene scritte 10 minuti prima di girare), budget da 250 mila euro, improvvisazione del girato (aggiustato in fase di montaggio): una grandissima presa in giro (e una vera mancanza di rispetto) per l'intelligenza dello spettatore (come si evince dal commento al film). Le buone interpretazioni (Chiara Conti) a nulla servono, quando condite con dialoghi deliranti.
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Pigro 7/11/10 16:24 - 7661 commenti

È dura resistere dopo dieci minuti alla noia di un film senza alcuna capacità di raccontare, incuriosire o tenere col fiato sospeso. Già il soggetto è insulso (cinque ragazze su un'isola per digiunare, ma quattro di loro fingono e l'altra è psicolabile); la sceneggiatura infierisce con uno sviluppo narrativo tedioso e dialoghi insulsi; le attrici sono terribili; la musica è usata male; la regia si bea di giochini e trovatine che talvolta potrebbero anche essere sfiziose ma affogano in un mare di furbate che non vanno a parare da nessuna parte. Inguardabile.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Capannelle 12/12/12 9:01 - 3665 commenti

Nel DNA di Infascelli una certa capacità di ripresa, ma anche tanta sperimentazione fine a se stessa. In questo caso bisogna superare il tedio della prima parte che, pur essendo partita bene, costringe poi a tifare per l'arrivo in scena di un Siffredi qualsiasi che animi le protagoniste. Dopo, entrati nel dramma di Olivia, qualcosa palpita e il finale chiude bene. Peccato per le musiche, valide nel costruire il senso di straniazione (ma su cui si punta troppo) e per lo sterile esibizionismo visivo del regista, sfociante talvolta nel ridicolo.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Ghostship 2/7/08 13:45 - 394 commenti

Un po' troppo Lynch fa sì che il pur bravo Infascelli si perda nelle trame di un horror tutto al femminile, nel quale la recitazione non risulta all'altezza ed il gioco di immagini e citazioni risulta un po' troppo freddo per coinvolgere lo spettatore. Passo falso; si spera che non sia indice di mancanza d'ispirazione.
I gusti di Ghostship (Giallo - Horror - Thriller)

MAOraNza 19/8/08 18:59 - 188 commenti

Mettiamola così: H2Odio non passerà alla storia come un capolavoro e sicuramente verrà dimenticato presto, a causa di una sceneggiatura claudicante e una storia di insieme estremamente noiosa e per nulla appassionante. Infascelli mette in piedi uno psicodramma da due soldi nel quale si respira una strana aria di compiacimento, quasi a voler dire "vi faccio vedere come si fa il cinema indipendente". Alla fin della fiera, H2Odio è un pout pourri di (alcune) belle immagini e dialoghi puerili. Fosse stato un cortometraggio, forse... Bof.
I gusti di MAOraNza (Animali assassini - Azione - Horror)

Redeyes 11/3/18 10:21 - 2120 commenti

Infascelli ci abbandona in un'isola con quattro donne e lascia che il nostro Io muoia di noia. Un'opera che esplode di presunzione intervallata da qualche riuscito passaggio che però scompare nel mare magunm del niente; si riesce a tirare un sospiro di sollievo solo sulle spiegazioni finali circa l'evanescenza. Cast fuori fase, sceneggiatura allucinante, non trovo niente che valga la pena ricordare.
I gusti di Redeyes (Drammatico - Fantascienza - Thriller)

Pinhead80 20/12/10 22:47 - 3779 commenti

Cosa succede se alcune persone decidono di fare una dieta a base d'acqua purissima e senza toccar cibo? Infascelli si cimenta in quest'opera a cavallo tra horror e giallo con discreta furbizia (all'inizio era possibile trovare il film solo in edicola). L'impressione finale però è che a un certo punto il film gli sia scappato di mano, annullando il pathos e la tensione che era riuscito a costruire molto bene nella prima parte. Rimandato.
I gusti di Pinhead80 (Azione - Horror - Thriller)

Buiomega71 7/7/18 0:53 - 2191 commenti

Infascelli sperimenta, tra musiche, immagini, montaggio e surrealismo (l'incubo a occhi aperti di Olivia, con tanto di nuvole a fumetti "help"), inventa, rimastica il cinema di genere, inghiotte Bava e risputa Godard in un susseguirsi frenetico di sovrimpressioni ed estetica da videoclip. Il troppo stroppia, ma il fascino malsano della follia femminea rimane appiccicato, sfociando nello slasher uterino che sbocca nell'horror puro (il bacio lesbo cannibalico). Ritmo narcolettico, poetici squarci visionari, infascelliano fino al midollo. Parchi gli SFX di Stivaletti.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Nicole ansima sbavando copiosamente; Christina: "Non sono russa, sono ucraina" la risposta di Ana: "Tanto è la stessa merda"; Olivia allo specchio.
I gusti di Buiomega71 (Animali assassini - Horror - Thriller)

Ryo 8/2/12 10:51 - 2154 commenti

Thriller con qualche scena orrorifica disturbante. Il soggetto è molto forte e lascia libero spazio a migliaia di spunti. Riprende il genere horror "isolamento in campagna" che ha sempre un suo fascino. Parte come film normale, alquanto lento. Man mano che si va avanti nella visione si sviluppa egregiamente e superato lo scoglio della noia iniziale (pochissimi dialoghi) è una vera gioia assistere ad un teatrino grandguignolesco domestico e claustrofobico.
I gusti di Ryo (Comico - Fantastico - Horror)

Il ferrini 1/4/16 21:18 - 1621 commenti

Carolina Crescentini è forse l'unica cosa bella di questo pastrocchio senza capo né coda, di una lentezza estenuante e oltretutto recitato piuttosto male, anche se - c'è da dirlo - neanche Meryl Streep avrebbe potuto conferire credibilità a uno script come questo. In questa futile rivisitazione di The hole (capolavoro al confronto) l'unico a essersi divertito è certamente il regista, lo si evince dall'autocompiacimento che deborda da certe inquadrature, lunghe e inutili, esattamente come il film. Si salvano le musiche.
I gusti di Il ferrini (Commedia - Thriller)

Stefania 1/2/11 3:05 - 1600 commenti

Film boccheggiante in liquido amniotico, gravido di rimandi all'elemento acquatico, femmineo, avvitato sul senso di colpa della sopravvissuta (alla gemella mai nata), sull'odio per chi tradisce il tacito patto della solidarietà femminile, sul conflitto con la figura materna. Il capitale per un horror "uterino", per una bella prova corale al femminile, c'era, ma viene dissipato da una sceneggiatura altezzosa e approssimativa, e da una regia autorialmente delirante ma impacciata, incapace di coinvolgere. Occasione sprecata, forse per presunzione.
I gusti di Stefania (Commedia - Drammatico - Giallo)

Faggi 8/4/16 14:06 - 1459 commenti

Inguardabile, davvero imbarazzante, una specie di piaga d'Egitto o un pericoloso morbo da debellare. Presuntuoso, con dialoghi terribili e interpretazioni vergognose; ci si chiede "perché tutto ciò?" e la risposta non può che essere "per vanità" (che è poi la molla che spesso scatena la cialtroneria).
I gusti di Faggi (Fantascienza - Giallo - Poliziesco)

Bubobubo 12/1/19 19:12 - 1101 commenti

È, nel metodo e nel merito, nient'altro che un lungo videoclip che, per la scelta di un soggetto nemmeno così inusuale, presta continuamente il fianco a fruste e vuote elucubrazioni new age (impressione peraltro rafforzata dall'impianto dialogico, inconsistente al meglio, irritante al peggio). Infascelli cerca di mescolare le carte (e le tecniche) come in Almost blue, ma la rincorsa al virtuosismo è sterile e viene frustrata da una fotografia anonima. Non si aspetta altro che il finale, ma la soddisfazione è magra (calembour non petitus).
I gusti di Bubobubo (Drammatico - Horror - Thriller)

Funesto 25/12/09 21:21 - 524 commenti

Un abominio. Un film che gioca con del weird infimo, fatto di sovrapposizioni di immagini, rotazioni di frames e quant'altro in maniera così sbruffona che fa venire i nervi, senza che la (stupida) trama ne senta il minimo bisogno. Assai mediocri la prova del cast (eccettuata la brava Conti) e la sceneggiatura, inconcludente. Agli weird seekers (più ingenui) potrà anche piacere, agli altri snerva e basta. Altro che “esperimento”, Infascelli ha scelto l’homevideo per salvarsi la faccia! Cameo di Platinette. Odio il weird, però qui non c'è cinema.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La Conti si graffia la spalla per cacciare il dentino della sorella.
I gusti di Funesto (Animazione - Horror - Thriller)

Thedude94 5/4/20 23:17 - 502 commenti

La storia raccontata da Infascelli parte da un'idea sicuramente originale e intrigante, proponendo un tema difficile da affrontare relativo a un problema mentale. Di certo la fattura del film non è ai massimi livelli: la regia è un po' troppo ricercata e ha momenti davvero poco digeribili da un punto di vista tecnico; così come la recitazione, deludente. Alcune scene di paura però sono da salvare e diversi momenti mettono del senso di straniamento che la situazione porta a vivere. Non il massimo comunque, si poteva far meglio.
I gusti di Thedude94 (Drammatico - Gangster - Sentimentale)

Mark 8/5/08 20:58 - 264 commenti

Il film è davvero bello. La trama non si fonda certo su un capolavoro letterario ma è sceneggiata con una tale padronanza e con un dosaggio dei tempi da togliere letteralmente il fiato. L'unico neo (e credo sia questo il motivo di tanta ostilità pubblica verso questa pellicola) è l'eccessiva sperimentazione e alterazione di luci, di suoni e di effetti, la quale trasmette una condizione claustrofobica nient'affatto irreale.
I gusti di Mark (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Spectra 3/1/08 12:15 - 84 commenti

Film molto lento ma con un suo perché: Alex Infascelli riesce a creare un atmosfera cupa, inquieta, malsana e asfitica proprio senza ritmo ne tempo; a tratti, però, risulta sicuramente noioso. Discreta fotografia giocata molto su luci e ombre, montaggio atipico e sincopato. Curioso cameo di Platinette (lo psichiatra). Film concepito solo per il mercato Home Video. Mediocre ma massacrato eccessivamete dalla critica. Ho visto film peggiori ma stravalutati solo per esigenze di mercato.
I gusti di Spectra (Horror - Poliziesco - Thriller)

Fele 24/12/07 23:16 - 43 commenti

La prima mezz'ora è lentissima, noiosa e completamente incomprensibile… a tratti ti viene voglia di tirare il DVD dalla finestra. Poi la situazione migliora un poco: i risvolti prettamente horror-slasher certo giovano all'impianto, che ad ogni angolo rischia l'inconsistenza e l'insussistenza. C'è, in verità, un po' troppo stacco tra il mistero che regna all'inizio ed il fin troppo palese prosieguo. C'è un po’ troppa supponenza e presunzione nell'idea di fondo, che non è altro che un horror psichiatrico, già visto milioni di volte.

Otis 15/3/14 11:31 - 40 commenti

Un film presuntuoso, che vuole essere alternativo a tutti i costi, studiato per esserlo e che mette in mostra tutta una serie di inquadrature e di luci che il regista (dotato, non nego) mette lì per farsi dire "come sono bravo". La storia è risaputa, ormai irrancidita, accompagnata da musiche senz'altro belle, anche se a volte un po' fuori posto. Un paio di scene disturbanti e/o piacevoli ci sono, ma sono smarrite in un mare di nonsenso e di dialoghi che non portano da nessuna parte. Narcisista.
I gusti di Otis (Fantascienza - Horror - Western)

Onlypippo 4/2/10 18:00 - 38 commenti

Alex Infascelli è un bluff! Penso che questo sia uno dei film più inutili della storia del cinema. Peccato, perché l'incipit iniziale non era affatto male; ma il regista romano è più attento a mostrare le sue (inesistenti) doti tecniche che a tessere una trama con un minimo di coerenza, dimenticandosi inoltre di dare un ritmo adeguato alla pellicola che si perde tra lunghe sequenze silenziose, rallenty e flashback continui. Veramente irritante!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Don't play with water.
I gusti di Onlypippo (Fantascienza - Horror - Western)

Pizzetta 18/2/08 13:42 - 11 commenti

H2odio potrebbe essere definito un horror, un thriller, drammatico o psicodrammatico, ma delimitare questo lavoro affibbiandolo forzatamente ad un genere non ha senso. H2odio è immagine, è ricerca visiva e a questo punto il suo evolversi e le sue protagoniste forse un po’ troppo fiacche non hanno più importanza. Per H2odio l’importante è farsi guardare.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Nella scena più drammatica del film Olivia estirpa il suo male estraendo dalla spalla il dente della sua gemella evanescente, una gemella mai nata.
I gusti di Pizzetta (Commedia - Documentario - Drammatico)