Cerca per genere
Attori/registi più presenti

DOWNRANGE

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 5
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 18/5/18 DAL BENEMERITO HERRKINSKI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Daniela 5/8/18 23:42 - 7347 commenti

Mentre percorrono in macchina una strada secondaria, sei studenti vengono presi di mira da un cecchino appostato su un albero... Tutto qui? Si, tutto qui, ma con pochi soldi, un'unica ambientazione, un pugno di personaggi ed uno script che prevede poche variazioni sul tema dell'assedio all'aperto senza possibilità di fuga il regista riesce ad imbastire uno splatter notevole per tensione e sadismo, con pochi momenti di tregua, riuscendo a supplire alla staticità della situazione con movimenti di macchina insinuanti e cambi di prospettiva che denotano una grande padronanza tecnica.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'arrivo della seconda macchina e quel che ne consegue; Il finale beffardo .
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Capannelle 4/9/18 21:43 - 3438 commenti

Non è da trascurare; anzi, per due terzi procede bene nobilitando la solita solfa degli studentelli perduti (e magicamente isolati dal mondo) con una regia propositiva, un sonoro adatto e una gestione accorta della monolocation e della luce solare. Per i patiti ci sono anche gustosi effetti splatter, peccato invece per gli attori che non sembrano usciti dalle scuole migliori. L'epilogo sceglie strade sbrigative e quasi circensi, peraltro già annunciate da un precedente twist disilluso ma abbastanza ridanciano.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Herrkinski 18/5/18 3:20 - 3877 commenti

Ragazzi in viaggio su una desolata statale vengono presi di mira da uno sniper psicopatico. Di base non dissimile dal recente Carnage park, ha però la particolarità di essere ambientato in un'unica location e senza possibilità di movimento per le vittime; è anche un limite che rende inevitabile qualche caduta di ritmo e una certa ripetitività, però Kitamura punta su un cinico sadismo e su una percentuale di crudeltà e splatter elevati regalando alcune ottime sequenze nella seconda parte, nonchè un finale sardonico. Nel complesso, niente male.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'arrivo della famigliola; Il finale.
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Lythops 8/8/18 17:50 - 948 commenti

Cecchino appollaiato su albero e ottimamente mimetizzato gioca al tiro al bersaglio prendendosela con uno spensierato gruppo di studenti e con altri che si ritrovano a passare lungo la ben poco trafficata strada che ha scelto come terreno di gioco. Null'altro. Il regista rivela una padronanza tecnica non comune per realizzare un film non certo nuovo per trama, ma decente se si pensa ai pochi mezzi a disposizione e agli effetti. Non mi è piaciuta la fotografia.
I gusti di Lythops (Documentario - Poliziesco - Thriller)

Pesten 6/8/18 8:43 - 354 commenti

Ci voleva un film di questo tipo, dopo i tanti recenti tentativi falliti di mettere in circolazione pellicole accattivanti. Kitamura con una sola location e una stabilità d'azione pressoché totale crea tensione e soprattutto un inno alla violenza, dove le recenti visioni psicologiche e simil filosofiche di certi autori vengono spazzate via dalla voglia di esaltare il violento, il gore, la morte. Forse gli attori non sono il massimo dell'espressività, ma poco conta perché il regista li fa pian piano maciullare.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il finale, più interessante di quello che può sembrare; L'auto che si ribalta e investe i tre cadaveri martoriati, maciullandoli ancor di più.
I gusti di Pesten (Horror - Poliziesco - Thriller)