Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LO SBARCO DI ANZIO

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 9
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 29/3/07 DAL BENEMERITO ALMAYER

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 13/7/12 20:14 - 10903 commenti

Buon film bellico di produzione italiana, ma con i connotati del kolossal internazionale. Gli eventi bellici sono filtrati dalla sensibilità di un corrispondente di guerra. La realizzazione tecnica è di prim'ordine dalla fotografia alla ricostruzione ambientale fino alla colonna sonora. Anche la sceneggiatura è di buon livello con un'adeguata caratterizzazione dei personaggi. Ottima la prova del cast, nel quale spicca il grande Robert Mitchum.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Homesick 25/8/07 18:55 - 5737 commenti

Come molti film italiani di guerra, anche questo vanta un ottimo cast internazionale di autentici professionisti, in cui spiccano le realistiche interpretazioni di Mitchum, Falk, Ryan, Damon e Kennedy. A ciò si aggiunge la spettacolarità nelle scene belliche e la bella fotografia di Rotunno. Interessante il finale, con una riflessione antropologica di Mitchum: l'uomo è tendenzialmente cattivo e si compiace nel fare la guerra ed uccidere...
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Rambo90 18/8/16 17:42 - 5772 commenti

Film di guerra robusto, confezionato in Italia guardando ai bellici americani, di cui riprende situazioni e messa in scena spettacolare. L'inizio è un po' lento, poi la trama decolla con la spedizione verso Cisterna che verrà decimata tra belle sequenze di battaglia e altre di notevole tensione (su tutte il passaggio sul campo minato inseguiti dal lanciafiamme). Ottimi Mitchum e Falk, efficace il cast di supporto. Bella la fotografia, più debole la colonna sonora.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Saintgifts 2/5/11 9:25 - 4099 commenti

Al di là del fatto storico militare, direi ben ricostruito in questo film dove operano buoni professionisti, davanti e dietro la macchina da presa quello che mi ha più colpito è come viene descritto il comportamento delle truppe alleate, ma più che altro americane, nelle retrovie sul territorio italiano. Va bene, sono i liberatori e si sentono tali, ma l'idea che ci viene data è quella di una loro massima "noncuranza" per tutto ciò che riguarda la storia, un passato che ha gettato importanti radici per tutta la cultura occidentale. Falk e Mitchum sopra tutti.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Nicola81 15/10/16 17:05 - 1660 commenti

Probabilmente il film bellico a più alto costo prodotto e girato in Italia: lo si evince dall'importante cast internazionale (ottimo Mitchum reporter pacifista), da una disponibilità di mezzi superiore al consueto, dalla professionalità nella rappresentazione delle operazioni militari. Anche la storia, malgrado l'inizio in sordina, funziona, esulando dai soliti luoghi comuni sull'eroismo e l'infallibilità degli angloamericani e l'inefficienza dei tedeschi. Splendida fotografia di Rotunno, mentre Ortolani ha composto colonne sonore migliori.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Lo sbaragliamento del battaglione in avanscoperta; L'attraversamento del campo minato; I cecchini tedeschi; Le considerazioni di Mitchum sulla guerra.
I gusti di Nicola81 (Gangster - Poliziesco - Thriller)

Ronax 22/9/09 23:49 - 818 commenti

Dunque, anche in Italia si poteva fare un vero film di guerra. Certo, ci volevano i mezzi di De Laurentiis, attori d'oltreoceano della classe di Mitchum o di Falk, un co-regista come Dmytryk e due maestri italiani come Rotunno alla fotografia e Ortolani alle musiche. I risultati però si vedono: un film ben costruito, magnificamente fotografato e solidamente interpretato. Ciò detto, è inutile precisare che il tutto non esce neanche per un attimo dalla più collaudata convenzionalità ideologica e narrativa, moralina pacifista finale compresa.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Qualche caduta retorica più che evitabile, come la foto del bambino del soldato ucciso che scivola lungo il ruscello.
I gusti di Ronax (Drammatico - Erotico - Thriller)

Modo 6/9/16 16:34 - 741 commenti

Bel film bellico girato in Italia. Ottimi attori, su tutti i due più famosi, Robert Mitchum e Peter Falk. Si gioca di rimessa, pian pian si cerca di conquistare il territorio. Nel mezzzo non si sprecano i duri e avvincenti combattimenti. Buona la fotografia, che non sfigura con le pellicole simili dell'epoca. Le riflessioni finali possono sembrare un po' semplicistiche ma non per queste banali.
I gusti di Modo (Commedia - Drammatico - Fantascienza)

Jurgen77 29/11/12 8:10 - 591 commenti

Un film bellico italiano con alle spalle un grande budget (e lo si vede!). Ottime riprese, begli gli scorci di Roma e le scene di battaglia, ma la trama è un po' debole. Con quanto messo in campo da De Laurentis mi sarei aspettato di più. Retorica antimilitaristica e un Falk che comunque resta sempre il tenente Colombo e non lo si vede molto nei panni del reporter di guerra.
I gusti di Jurgen77 (Fantascienza - Guerra - Horror)

Almayer 29/3/07 15:17 - 169 commenti

Interessante film di guerra di produzione italica (De Laurentiis). Ha delle gran belle sequenze e una scena con un cecchino che anticipa scene simili de Il grande Uno rosso e di Full metal jacket. Splendide le riprese della campagna laziale. Mitchum è un reporter di guerra che ha visto tutti i teatri d'operazione, potrebbe andarsene a casa ma preferisce la prima linea. È bravo nel ruolo del reporter disincantato e il fatto che spesso sembri ubriaco (era un forte bevitore) rende ancora più credibile il suo personaggio (specie nei monologhi anti-guerra).
I gusti di Almayer (Fantascienza - Fantastico - Horror)