Cerca per genere
Attori/registi più presenti

CHI M'HA VISTO

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 14/11/17 DAL BENEMERITO RYO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Quello che si dice un buon film a detta di:
    Ryo
  • Non male, dopotutto a detta di:
    Daniela
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    Galbo


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 5/2/18 7:06 - 10558 commenti

L'idea di adoperare il mezzo televisivo (e la tv del dolore in particolare) per far parlare di se è stata ampiamente sfruttata dalle commedie cinematografiche. Questa di Alessandro Pondi è solo una delle tante e non riesce a spiccare, pur disponendo di due bravi attori (Favino in particolare è una scoperta per il cinema brillante) e della location suggestiva delle murge pugliesi. Pecca in particolare la sceneggiatura che non riesce ad andare oltre lo spunto iniziale e si rifugia nei luoghi comuni invece di tentare "strade" più personali.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Daniela 19/1/18 1:39 - 7290 commenti

Stanco di stare ai margini delle luci della ribalta, un chitarrista organizza la propria sparizione per attirare l'attenzione dei media... Ennesima occasione mancata per il cinema italiano: con una sceneggiatura più grintosa e una regia meno anonima, il film poteva risultare un gioiellino. Ed è proprio un peccato perché Favino, nel ruolo del compaesano che aiuta il protagonista nell'attuazione del piano, offre una interpretazione scoppiettante, a tratti spassosa, dimostrando di essere attore valido anche in chiave apertamente comica.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Ryo 14/11/17 15:56 - 1675 commenti

Discreto chitarrista vorrebbe sfondare nel mondo della musica ma è relegato al ruolo di turnista per grandi artisti. Per dare una svolta alla sua carriera decide di scomparire per far parlare di sé. Brillante commedia che affronta un tema molto discusso: "non conta quanto sei bravo ma conta la pubblicità, positiva o negativa che sia". Bravo Beppe Fiorello, eccezionale Favino che crea un personaggio sopra le righe, ma di spessore, credibile e divertente. Ottima anche l'incursione della Impacciatore. Azzeccate alcune trovate registiche.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'allarme della mamma; L'Ape Piaggio adibita a mezzo di trasporto per tour del paese.
I gusti di Ryo (Comico - Fantastico - Horror)