Blair witch

Media utenti
Titolo originale: Blair Witch
Anno: 2016
Genere: horror (colore)
Note: Sequel dell'originale "The Blair Witch Project".
Lo trovi su

LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 29/09/16 DAL BENEMERITO FROMELL
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Herrkinski 7/10/16 05:24 - 6810 commenti

I gusti di Herrkinski

Più remake (o reboot) che sequel; la trama dell'originale viene ripresa piuttosto fedelmente, non fosse per qualche update "tecnologico" tipico dei film dell'ultimo decennio e per alcuni tocchi maggiormente atmosferici, tutto sommato suggestivi. Nonostante si mantenga la "non-tecnica" del POV, con la solita mdp tra il traballante e l'impazzito, si nota che la produzione è più curata del prototipo; parlerei quindi di versione riveduta e corretta, anche se le novità sono poche e si sarebbe potuto osare di più. Discreta pietra tombale del genere.
MEMORABILE: La notte eterna; La parte nella casa.

Lattepiù 1/10/16 15:39 - 208 commenti

I gusti di Lattepiù

Premesso che, non avendo visto i capitoli precedenti, non posso fare raffronti, mi è parso tra gli esempi più riusciti dell’altrimenti trito genere POV. Archiviate una premessa narrativa e una prima parte banalotte, nel secondo tempo la pellicola si impenna, creando un mood disorientante dove le coordinate spazio-temporali vanno felicemente a ramengo e lo stile usato, per una volta (vincente la scelta delle telecamere “personalizzate” e la molteplicità dei punti di vista) concorre a creare un trip visivo-atmosferico di una certa suggestione.
MEMORABILE: L’innesto body horror con le infauste conseguenze del taglietto al piede; Tutto il delirio crescente della parte finale nella casa.

Fromell 29/09/16 11:14 - 77 commenti

I gusti di Fromell

Pasticcio cinematografico. Ennesima truffa allo spettatore. L'originale scoppiava di idee, questo si sgonfia dopo cinque minuti; talmente povero sotto ogni aspetto che da un certo momento anche il sole smette di sorgere. Scelta che non è valsa a mascherare madornali errori di regia. La camera è accesa ma chi sta registrando?! Buio, sempre più buio per il cinemino horror che per colpa di certi film è costretto a definire capolavori It follows e The witch.

Ryo 12/10/16 11:34 - 2169 commenti

I gusti di Ryo

Il film originale fu innovativo e lanciò un genere facendo da apripista. Questo remake, travestito da sequel ha poche idee nuove, dialoghi finti e imbarazzanti con snodi narrativi alquanto improbabili e che rendono scontata e palese l'evoluzione della storia. Ho trovato raccapricciante la ferita al piede di Ashley; azzeccata la scena con i suoni notturni e claustrofobica quella del tunnel. Per il resto, noia.

Fauno 3/03/17 18:33 - 2082 commenti

I gusti di Fauno

Rischia a più riprese di cadere nella lunga serie dei sequel-rottame: l'ostinazione della macchina a spalla per creare paranoie a chi ormai è abituato a scene (anche reali) ben più terrificanti; l'utilizzo di droni o altre diavolerie tecnologiche che anziché snellire appesantiscono il film; perfino le ferite contaminate da parassiti familiari all'ambiente farebbero più ridere che altro, ma gli ultimi 20 minuti con l'esplorazione della casa a largo respiro risollevano lo spettatore soprattutto nella mente, poiché capisce di non aver lavorato a vuoto.
MEMORABILE: Le discrepanze spazio-temporali; Le effigi nei rami; Il cunicolo e il suo incredibile sbocco.

Pumpkh75 11/06/17 14:15 - 1523 commenti

I gusti di Pumpkh75

C’è rassegnazione per aver trovato la solita barbosa successione di riprese boschive notturne e cliché paranormali (la cura nel found footage, però, spesso non lo fa sembrare tale), ma c’è anche la gradita sorpresa di una impennata convinta al momento dell’arrivo nella casa, tra scale anguste e cunicoli ansiogeni. Quindici minuti da tremarella non salvano del tutto la baracca e da Wingard, altrove più che discreto, era comunque lecito attendersi qualcosa in più. Aggiunge poco o nulla alla saga, figurarsi al genere.

Viccrowley 9/08/17 10:24 - 811 commenti

I gusti di Viccrowley

Wingard, autore dell'interessante You're next, tenta di risollevare le sorti di un progetto perdente in partenza. Con l'originale Blair Witch è nata la nefasta moda dei found footage, espediente spesso utilizzato per mascherare evidenti mancanze di idee e capacità realizzative. In questo sequel/reboot un altro gruppo di sventurati si addentra nel bosco della strega tra telecamera traballante e jump scare da luna park. Ma Wingard conferma un buon gusto nella messa in scena e la scena nel cunicolo e quella nella casa sono senz'altro notevoli.
MEMORABILE: La ragazza intrappolata nel cunicolo; Tutta la soggettiva all'interno della casa.

Marcorampa 10/08/17 23:51 - 31 commenti

I gusti di Marcorampa

Impresentabile sequel di un cult della storia dell'horror. Un'operazione commerciale ai limiti della truffa. Il film di Wingard è afflitto da un vuoto pneumatico sconcertante. Crea più paura e tensione una puntata di Big bang theory di questa ignobile pellicola fatta solo per racimolare soldi. Non si salva nulla di "Blair witch", nemmeno la recitazione.

Piero68 30/10/17 09:03 - 2881 commenti

I gusti di Piero68

Ennesimo mockumentary pseudo horror messo in piedi con quattro spiccioli e attori scadenti. Come hanno detto in molti se il primo aveva un suo senso e portava un'innovazione, questo è semplicemente un film pessimo. La strega sembra la brutta copia dei fantasmi di ESP e l'unica scene dgna di tale nome è la ragazza piegata in due come un fuscello di legno. Dialoghi imbarazzanti.

Hackett 1/11/17 14:12 - 1833 commenti

I gusti di Hackett

Superflua sorta di sequel diretto del grandissimo successo del 1999. L'originale aveva già detto tutto e la tecnica di ripresa (il mockumentary) è ormai diventata quasi la normalità. Facile capire quindi che in mancanza di altre idee era difficile stupire lo spettatore. E di idee proprio non ce ne sono. Le inquadrature ostinatamente sincopate non portano a nulla e i personaggi sono talmente deboli da essere intercambiabili fra loro. Davvero brutto.

Adam Wingard HA DIRETTO ANCHE...

Nando 7/11/17 15:43 - 3653 commenti

I gusti di Nando

Sequel o pseudo remake dell'arcinota operazione commerciale di anni addietro. Qui non si nota nulla di nuovo se non la solita noiosa attesa che succeda qualcosa e tutto si comprime nei venti minuti finali in cui, tra le immancabili grida, le riprese traballanti e una snervante fuga in un cunicolo, si assiste all'ennesima baracconata. Interpreti al minimo sindacale.

Pinhead80 20/11/17 18:13 - 4321 commenti

I gusti di Pinhead80

Trovare qualcosa di buono nell'ennesimo film che utilizza la telecamera a mano in chiave found footage mi sembrava troppo e dispiace dirlo ma le mie scarse aspettative non sono state disattese. Passano gli anni ma di voglia di migliorare il prodotto non se ne trova traccia. Ecco che allora ci troviamo di fronte al più classico dei film già visti, che fanno mucchio ma nessuna sostanza. L'horror e pure gli spettatori hanno bisogno di ben altro.
MEMORABILE: La donna spezzata in due.

Fedeerra 29/07/18 00:52 - 794 commenti

I gusti di Fedeerra

Wingard non è propriamente l'ultimo degli sprovveduti e si vede; è un regista di genere, ama l'horror e sa raccontare l'orrore. Blair Witch è un film interessante, non possiede una forte sceneggiatura ma gode di straordinarie location, di un uso insistito dell'iconografia stregonesca e di un finale rabbioso che mette davvero i brividi. Degno sequel del suo precedessore.

Lupus73 16/11/19 12:34 - 1249 commenti

I gusti di Lupus73

A differenza di BW2 questo è un sequel diretto che recupera anche la veste di mockumentary. In pratica il fratello della protagonista di BWP (ormai cresciuto) ripercorre con gli amici le tappe della sorella nella foresta, la qual cosa rende il prodotto molto simile a un reboot. Non siamo più nel'99 e la tecnologia permette ai ragazzi di poter contare su droni, cellulari e soprattutto molte telecamere più piccole ancorate all'equipaggiamento, giustificando i vari POV. Può incuriosire per una visione a chi ama il primo (che comunque non necessitava di sequel).

Anthonyvm 11/10/20 15:48 - 3997 commenti

I gusti di Anthonyvm

Il primo era un'opera seminale, il secondo un meta-sequel interessante, qui si va sul seguito-reboot che aggiunge poco al mito e finisce per deludere i fan. Sebbene alcune trovate che ricordano Il triangolo delle Bermude cardoniano si facciano piacere, l'abuso sconfortante di jumpscare, i mostrilli che stanno fra Rec e The descent, senza contare l'eccesso di soggettive e il montaggio elaboratissimo, snaturano l'essenza e le virtù del capostipite. Quasi si fatica a riconoscerlo come un vero found-footage. Anche se preso come canonico horror boschivo, c'è poco da segnalare. Evitabile.
MEMORABILE: Che succede se si rompe un omino di legno; Il parassita nella gamba della ragazza; Le apparizioni della "strega"; La claustrofobica fuga nei cunicoli.

Puppigallo 29/01/21 10:37 - 4906 commenti

I gusti di Puppigallo

Come volevasi dimostrare, l'originale non doveva avere alcun sequel. Ma si sa, se un'idea ha successo e, soprattutto, se non non c'è bisogno di svenarsi per replicarla, la comparsa di figli e figliocci è inevitabile. Qui non è tanto discutibile la realizzazione, che non si discosta dal capostipite, quanto l'impossibilità di ricostruire quell'atmosfera data dall'unicità della prima pellicola. Inevitabilmente, qualunque tentativo saprà di posticcio e pedissequamente ripetitivo. E nonostante qui si tenti di rendere più interessante il finale, non si riesce comunque a dargli un perché.
MEMORABILE: La "rassicurante" voce via radio.

Jena 7/02/21 14:53 - 1388 commenti

I gusti di Jena

Già l'originale era una furba operazione di poca sostanza, che ha lanciato un genere, quello del food footage, che raramente ha sortito grandi risultati. Wingard fa praticamente il remake, aggiungendo poco salvo qualcosa nel finale quando c'è una manifestazione più drammatica e "reale" della terribile strega. Per il resto solite passeggiate nei boschetti, soliti racconti attorno al fuoco (yawn che sonno!), soliti crocifissi intrecciati, solita noia. Solo Antrum troverà vie nuove e originali nell'ambito di questo genere di film. Piuttosto buona la confezione tecnica.
MEMORABILE: I crocifissi impagliati giganti; La parte finale con la strega che non bisogna voltarsi a guardare (moderna Medusa).

Rebis 29/03/21 12:04 - 2192 commenti

I gusti di Rebis

Il migliore del ciclo: Wingard atterra nella pura fiction e si libera dagli ingombranti vincoli meta testuali del primo capitolo - che oggi rimane un motore senza benzina, buono solo a speculazioni teoriche. Ne deriva un horror boschivo elaboratissimo al montaggio, pieno di spauracchi e con un finale a imbuto chiuso che mozza il fiato. Meno le frecce all’arco dell’originalità (il ripiegarsi dello spazio-tempo, visto in ESP e Shock labyrinth) e della verosimiglianza (le azioni dei personaggi, spesso improbabili), ma lo si mette volentieri nella sporca dozzina che ti sfanga la serata.
MEMORABILE: Il finale, che ha il coraggio di spingersi "oltre" quello del primo capitolo.

Schramm 11/11/21 16:43 - 2974 commenti

I gusti di Schramm

Come la prima volta, ma più high-tech. Poi come gli ultimi 3' della prima volta protratti per 60: gare di occhi sgranati di gente che trema, scappa e scompare tra handyskaking da atomica onda d'urto, gente che ansima sbraita urla a tutto decibel, pov dei più fraudolenti sempre ovunque comunque nei momenti più improbabili, rametti incrociati, gente che muore - si direbbe male ma non si vede mai come e ciò dovrebbe renderci blu dalla fifa. Poi Lei: una strega da rimpiangere Slender man. Come allora, idee e atmosfera si disputano lo zero in sbadigliorama. Alzata di spalle e via andare.

Teddy 27/06/22 05:09 - 255 commenti

I gusti di Teddy

Horror boschivo con un’evoluzione famelica, dinamica e vorticosa, capace di trasmettere ambiguità e senso di smarrimento attraverso l’incontro-scontro col sovrannaturale. Wingard insegue l’origine del male introducendo piccole innovazioni tecniche (smartphone e droni) ma restando ben fedele alle raffigurazioni ataviche del suo precedessore. Buono il cast e gran finale in pieno delirio terrifico.

Callie Hernandez HA RECITATO ANCHE IN...

Enzus79 5/08/22 22:13 - 2339 commenti

I gusti di Enzus79

Un gruppo di studenti si addentra nella foresta di Black Hills, luogo della famigerata strega. Non è male come film, dato che suspense e tensione non mancano. Purtroppo le dinamiche non convincono del tutto, specialmente nella seconda parte. Ben diretto da Adam Wingard, che si conferma come in passato un buon regista. Consigliabile, senza troppe aspettative.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Raremirko • 30/09/16 01:18
    Addetto riparazione hardware - 3825 interventi
    A me non è dispiaciuto anche se la seconda parte del film è meglio della prima, visto come fa più paura.

    Molte cose sono copincollate dal primo film (i segni, i litigi, il ritrovo della casa), altre innovazioni invece sono buone (il drone in aria, le ferite che si infettano, la pioggia, ecc.).

    Confuso, traballante, scoppiazzato, ma anche scorrevolissimo, inquietante e comunque riuscito; è sullo stesso pino dei 2 prequel (poi a me il brand Blair witch mi è sempre piaciuto, anche i giochi Pc, dei survival horrror, sono buoni).

    Terrificante la musica degli end credits.

    E' uno di quei sequel che prendono molto dai prototipi (anche Independence day 2 o il remake di Nightmare sono così), lasciandosi comunque apprezzare.

    Sottovalutato anche se, dopo tutti questi anni, poteva risultare più chiarificatore sui fatti e sulla strega.


    Visto in rassegna a Milano.
  • Discussione Buiomega71 • 30/09/16 19:27
    Pianificazione e progetti - 24129 interventi
    Raremirko ebbe a dire:
    A me non è dispiaciuto anche se la seconda parte del film è meglio della prima, visto come fa più paura.

    Molte cose sono copincollate dal primo film (i segni, i litigi, il ritrovo della casa), altre innovazioni invece sono buone (il drone in aria, le ferite che si infettano, la pioggia, ecc.).

    Confuso, traballante, scoppiazzato, ma anche scorrevolissimo, inquietante e comunque riuscito; è sullo stesso pino dei 2 prequel (poi a me il brand Blair witch mi è sempre piaciuto, anche i giochi Pc, dei survival horrror, sono buoni).

    Terrificante la musica degli end credits.

    E' uno di quei sequel che prendono molto dai prototipi (anche Independence day 2 o il remake di Nightmare sono così), lasciandosi comunque apprezzare.

    Sottovalutato anche se, dopo tutti questi anni, poteva risultare più chiarificatore sui fatti e sulla strega.


    Visto in rassegna a Milano.


    Sicuramente sarà mio quando uscirà in dvd (un pò perchè per me tutti gli horror che escono sono un retaggio obbligatorio, un pò perchè l'originale è un mio cultissimo)

    Leggo peste e corna in giro, ma l'attrazione e più forte delle recensioni negative

    Eppoi Wingard non è il primo pirla venuto, a dirla tutta...
  • Discussione Mco • 30/09/16 23:37
    Scrivano - 9935 interventi
    Sposo ogni sillaba dell'argomentazione del mio amico Buio!
  • Discussione Raremirko • 1/10/16 22:15
    Addetto riparazione hardware - 3825 interventi
    Buiomega71 ebbe a dire:
    Raremirko ebbe a dire:
    A me non è dispiaciuto anche se la seconda parte del film è meglio della prima, visto come fa più paura.

    Molte cose sono copincollate dal primo film (i segni, i litigi, il ritrovo della casa), altre innovazioni invece sono buone (il drone in aria, le ferite che si infettano, la pioggia, ecc.).

    Confuso, traballante, scoppiazzato, ma anche scorrevolissimo, inquietante e comunque riuscito; è sullo stesso pino dei 2 prequel (poi a me il brand Blair witch mi è sempre piaciuto, anche i giochi Pc, dei survival horrror, sono buoni).

    Terrificante la musica degli end credits.

    E' uno di quei sequel che prendono molto dai prototipi (anche Independence day 2 o il remake di Nightmare sono così), lasciandosi comunque apprezzare.

    Sottovalutato anche se, dopo tutti questi anni, poteva risultare più chiarificatore sui fatti e sulla strega.


    Visto in rassegna a Milano.


    Sicuramente sarà mio quando uscirà in dvd (un pò perchè per me tutti gli horror che escono sono un retaggio obbligatorio, un pò perchè l'originale è un mio cultissimo)

    Leggo peste e corna in giro, ma l'attrazione e più forte delle recensioni negative

    Eppoi Wingard non è il primo pirla venuto, a dirla tutta...




    Esatto, esatto, son state le mie stesse considerazioni.
  • Discussione Raremirko • 2/10/16 22:16
    Addetto riparazione hardware - 3825 interventi
    Quoto il commento di Lattepiù, anche se, credo, ora sarebbe molto dispiaciuto nel caso in cui i vecchi film li avesse visti, visto che questo sequel scoppiazza molto per tutta la durata.


    Ma ripeto, videogame inclusi, il brand Blair witch mi ha sempre intrippato molto.