L'ultima vergine americana

Media utenti
Titolo originale: The last american virgin
Anno: 1982
Genere: commedia (colore)
Note: Remake di "Pop lemon" (1978).
Numero commenti presenti: 4

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 11/04/10 DAL BENEMERITO G.ENRIQUEZ
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

G.enriquez 11/04/10 15:10 - 121 commenti

I gusti di G.enriquez

Un teenager si innamora di ragazza acqua e sapone ancora vergine. Ma quest'ultima non lo fila nemmeno di striscio, anzi la dà gioiosamente a uno degli amici di lui. Il protagonista, invece di cancellarla dalla mente, continua ad essere innamorato di lei. Finirà giustamente male (per lui, ovvio). Teen movie non proprio lineare a livello narrativo e che tratta il tema del sesso troppo superficialmente, ma con alcuni momenti riusciti proprio nella descrizione del rapporto fra i due protagonisti.

Luchi78 15/11/12 15:43 - 1521 commenti

I gusti di Luchi78

Prima parte divertente, dove non casualmente prendono vita le disavventure sessuali dei tre ragazzi protagonisti, perfetta impersonificazione adolescenziale dello stereotipo "il bello, il grasso e l'imbranato". Poi la storia prende una deriva più sentimentale, con risvolti a tratti drammatici come nella descrizione di un aborto, probabilmente un po' fuori tema rispetto al contesto generale del film. Finale pessimista non troppo convincente, comunque un teen-movie fuori dagli schemi.

Herrkinski 22/01/16 13:50 - 5193 commenti

I gusti di Herrkinski

Tentativo (fallito) di regista e produttori di bissare il successo di Pop Lemon - campione d'incassi in Israele - anche negli Usa, cercando di sfruttare il filone popolarizzato da Porky's; l'azione viene spostata negli '80 così come la OST e i protagonisti sono americani, ma le gag e lo script rimangono invariati, al punto di riprendere persino molti dialoghi e inquadrature in un remake in scala 1:1. In parte il giovanissimo Mondson (lo rivedremo poco dopo nel quarto Venerdì 13), ma la Franklin non regge il confronto con l'originale Atzmon.
MEMORABILE: Le sopracciglia enormi della Franklin; La parte dell'aborto con "I Will Follow" degli U2 in sottofondo.

Homesick 6/06/16 08:05 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Dai ragazzi arrapati alle situazioni goliardiche, ci sono tutti gli ingredienti del film giovanilistico anni Ottanta più spensierato, ma pur essendo un remake di Pop lemon questo se ne discosta accettando coraggiosamente la scelta dell'aborto e un finale amaro e realistico. Molto graziosa e disinibita nel nudo la Franklin; colonna sonora con vari hit del periodo e poster di Devo e Oingo Boingo alle pareti.
MEMORABILE: La saccarina spacciata per coca; l'improvviso ritorno dei genitori; la messicana focosa.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Musiche Tomastich • 13/07/11 11:54
    Call center Davinotti - 120 interventi
    Uno dei primi "american-teen-movies" di successo ! Il trucco di queste pellicole, che hanno avuto successo fino alla fine del "decennio d'oro" è stato quello di abbinare una sequela di grandi canzoni, soprattutto di FM-ROCK ! E "L'ultima vergine americana" rispetta il protocollo presentando, all'interno della pellicola stessa canzoni di questo rango (da notare che non tutte le canzoni che sentiamo durante il film non sono contenuto dentro la OST)

    Reo Speedwagon - Keep on loving you: http://www.youtube.com/watch?v=u-mw1HGJjdA

    Journey - Open arms: http://www.youtube.com/watch?v=2lLmYLw0WRI

    Fortune Band - Airwaves: http://www.youtube.com/watch?v=WDTnmwpT_fU

    The Cars - Since you're gone:
    http://www.youtube.com/watch?v=Q_SvU6Puyj8

    James Ingram - Just once: http://www.youtube.com/watch?v=rmwIT78Rq2A
    Ultima modifica: 13/07/11 11:56 da Tomastich
  • Curiosità Herrkinski • 26/03/16 18:04
    Vice capo scrivano - 2298 interventi
    La serie israeliana Lemon Popsicle consta di 8 capitoli ufficiali più 1 remake e 2 spin-off. Alcuni degli ultimi capitoli sono stati co-prodotti con la Germania, dove la serie è molto popolare col titolo di Eis Am Stiel. In Italia sono stati distribuiti i primi 6 più 1 degli spin-off e il remake.

    * CAPITOLI UFFICIALI:

    1) Pop lemon (Eskimo Limon), 1978
    2) Porky's academy (Yotzim Kavua), 1979
    3) Quella folle estate (Shifshuf Naim), 1981
    4) Reclute e seduttori (Sapiches), 1983
    5) La gang dei seduttori colpisce ancora (Roman Za'ir), 1984
    6) Una crociera da sballo (Harimu Ogen), 1985
    7) Young love: Lemon popsicle 7 (Ahava Tzeira), 1987
    8) Summertime Blues: Lemon Popsicle VIII (Blues BaKaitz), 1988

    * SPIN-OFF:

    1) Pig's Army - Manovre d'assalto (Sababa), 1983
    E' uno spin-off derivato da Reclute e seduttori con protagonista il solo Zachi Noy che prosegue le sue avventure al servizio di leva.

    2) Lemon Popsicle 9: The Party Goes On (Hahagiga Nimshehet), 2001
    Doveva essere inizialmente una serie TV, ma alla fine i pochi episodi girati furono editati in un film, che tra l'altro non vide alcuna distribuzione ufficiale al di fuori del paese d'origine e non presenta nessuno dei protagonisti originali. I fans della serie non lo considerano un vero sequel (quale di fatto non è, essendo una sorta di reboot).

    * REMAKE:

    1) L'ultima vergine americana (The Last American Virgin), 1982
    Diretto dallo stesso regista dell'originale, è un remake ufficiale di Pop Lemon realizzato principalmente per il mercato americano.