Dove è stato girato Don Camillo - Film (1952)

LOCATION DEL FILM GIÀ TROVATE

M Gualtieri (Reggio nell'Emilia) • Stazione ferroviaria

La stazione ove Don Camillo riceve il saluto di Peppone e dei comunisti di Brescello

M Brescello (Reggio nell'Emilia) • Stazione ferroviaria di Brescello

La stazione dalla quale Don Camillo (Fernandel) parte al momento di lasciare il paese

M Brescello (Reggio nell'Emilia) • Chiesa di Santa Maria Nascente

La chiesa di Don Camillo (Fernandel)

Brescello (Reggio nell'Emilia)

Il bar più frequentato del paese

Brescello (Reggio nell'Emilia)

Il municipio dal quale governa Peppone (Cervi)

Brescello (Reggio nell'Emilia)

Lo studio dell'avvocato Spiletti

M Brescello (Reggio nell'Emilia) • La casa di Via Carducci 7

La casa di Peppone (Cervi)

M Brescello (Reggio nell'Emilia) • Via Giglioli

La strada dove Don Camillo confessa a Peppone di aver dato fuoco al deposito di munizioni

Brescello (Reggio nell'Emilia)

La piazza ove si raduna un gruppo di brescellesi protestando perché non han lavoro

Boretto (Reggio nell'Emilia)

La strada di Brescello dove Don Camillo, in processione, si trova di fronte Peppone e i suoi

Brescello (Reggio nell'Emilia)

La casa di Cristina (Sylvie), l’anziana maestra di Brescello

Brescello (Reggio nell'Emilia)

Il campo sportivo della Città Giardino voluta da Don Camillo (Fernandel), dove si giocherà

Brescello (Reggio nell'Emilia)

I due poderi confinanti della "Bruciata" e dei Filotti, delle famiglie di Gina e Mariolino

Brescello (Reggio nell'Emilia)

Piazza della Libertà, il luogo della posa della prima pietra della "Casa del Popolo"

Boretto (Reggio nell'Emilia)

L'accesso di casa ove la signora Filotti (Solbelli) mostra a Don Camillo (Fernandel) la lettera

Brescello (Reggio nell'Emilia)

L'officina dove lavora Peppone (Cervi)

LOCATION VERIFICATE

14 post
  • Dove è stato girato Don Camillo?
    Qui di seguito le location del film che sono state da noi verificate, controllate e inserite nel radar (quando non di passaggio).
  • Mauro • 20/10/11 06:56
    Disoccupato - 11993 interventi
    LA PIAZZA DI BRESCELLO
    Il cuore della vita del paese di Brescello è Piazza Matteotti di Brescello (Reggio nell’Emilia), sulla quale si affacciano la chiesa parrocchiale, il municipio ed altri edifici, che adesso andiamo a vedere.

    LA CHIESA DI DON CAMILLO
    La chiesa retta da Don Camillo (Fernandel) è la chiesa di Santa Maria Nascente. Segnalo che il portico antistante non è lo stesso che si ammira oggi. Prima della realizzazione del film la facciata era “liscia” e, per esigenze estetiche, la produzione decise di innalzarne uno ligneo, che poi fu smontato una volta terminato il film. Alla richiesta del vero parroco di Brescello di lasciarlo, la produzione ne fece realizzare uno identico in muratura, che poi fu donato alla parrocchia. Gli interni sono stati invece ricostruiti a Cinecittà.




    IL BAR
    Questo è l’edificio che fronteggia la chiesa e che ospitava il bar più frequentato del paese (oggi Caffè Don Camillo). In una scena si vedono alcuni avventori insultare Don Camillo che sta passando in bicicletta, provocando la sua violenta reazione.




    Ecco Don Camillo che ferma la bicicletta in Via Panizzi. La fisionomia dei portici è facilmente riconoscibile:




    IL MUNICIPIO
    Il municipio dal quale governa Peppone (Cervi) si affaccia su di un lato della piazza, all’angolo con Via Marconi: l’edificio ancora oggi ospita il municipio di Brescello.




    LO STUDIO DELL’AVVOCATO SPILETTI
    La finestra chiusa dello studio dell’avvocato Spiletti dalla quale, all’inizio del film, la maestra Cristina (Sylvie) guarda sconsolata il trionfo di Peppone, appena eletto sindaco, si trova all’altezza della confluenza di Via Giglioli in Piazza Matteotti: per la precisione si tratta della finestra posta sopra la farmacia di allora e la gelateria di oggi. In pratica è l’edificio adiacente al municipio, separato da esso dalla citata via.




    IL LATO OPPOSTO RISPETTO AL MUNICIPIO
    Il lato opposto rispetto al municipio e allo studio dell’avvocato Spiletti, visto da Via Giglioli (in primo piano la maestra Cristina che torna verso casa). Gli edifici posti all’incrocio con via Cavallotti hanno subito diverse modifiche:




    Ecco qui una mappa della piazza che mostra la posizione di tutti gli edifici appena descritti:


  • Mauro • 21/10/11 07:51
    Disoccupato - 11993 interventi
    La casa di Peppone (Cervi) si trova in Via Carducci a Brescello (Reggio nell’Emilia). Qui sotto è quella segnata con la A e la panoramica ci serve per identificare con certezza il luogo:





    Ed ecco qui il terrazzino della casa:


  • Mauro • 21/10/11 07:55
    Disoccupato - 11993 interventi
    La strada percorrendo la quale Don Camillo (Fernandel) rivela a Peppone (Cervi) di aver dato fuoco al suo deposito segreto delle munizioni, esploso pochi minuti prima, è Via Giglioli a Brescello (Reggio nell’Emilia).




    Sotto il portico che si vede qui sopra a sinistra è esposta la campana di cartapesta che fu utilizzata in una famosa scena di “Don Camillo Monsignore... ma non troppo” (vedi il fotogramma qui sotto), il quinto capitolo della saga, del 1961.

  • Mauro • 21/10/11 07:58
    Disoccupato - 11993 interventi
    La piazza nella quale si raduna un gruppo di brescellesi in segno di protesta, perché i due cantieri aperti in paese (quello della “Casa del Popolo” di Peppone e quello della “Città Giardino” di Don Camillo) non riuscivano a dare lavoro a tutti, è Piazza Garibaldi a Brescello (Reggio nell’Emilia), oggi in parte piantumata e per questo irriconoscibile:


  • Mauro • 21/10/11 08:00
    Disoccupato - 11993 interventi
    La strada di Brescello lungo la quale, durante la processione verso il Po, Don Camillo (Fernandel) incontra Peppone (Cervi) è in realtà Via Pietro Saccani a Boretto (Reggio nell’Emilia). Qui vediamo Fernandel che, giunto da Via Matteotti, si ritrova al centro di Via Saccani:




    Guardando in direzione di Via dell'Argine ecco che Fernandel vede di fronte a sè Peppone (Cervi) e i suoi seguaci che tentano di sbarrargli la strada:


  • Mauro • 22/10/11 08:21
    Disoccupato - 11993 interventi
    Il campo sportivo della Città Giardino voluta da Don Camillo (Fernandel), che sarà inagurato con una partita terminata con l’inseguimento dell’arbitro corrotto da ambo le parti, si trova a Brescello (Reggio nell’Emilia) in Via Soliani. Il campo è segnalato in rete come ex campo sportivo di Brescello. In rosso è segnato il cono della ripresa nel film:




    Anche in questo caso la posizione del campanile (quello della parrocchiale, stavolta) ha permesso di risalire a quella della location:

  • Mauro • 22/10/11 08:23
    Disoccupato - 11993 interventi
    La casa dove abita Cristina (Sylvie), l’anziana maestra di Brescello che in punto di morte perdonerà Peppone (Cervi) delle birichinate compiute quando era suo alunno, si trova in Via San Marcellino a Brescello (Reggio nell’Emilia). La porta d’ingresso (A) è stata totalmente modificata, così come parte dell’edificio che gli si trova di fronte, in parte demolito e in parte modificato:


  • Mauro • 22/10/11 08:26
    Disoccupato - 11993 interventi
    La stazione dalla quale Don Camillo (Fernandel) parte al momento di lasciare il paese è la stazione di Brescello-Viadana, situata a Brescello (Reggio nell’Emilia), in Via Venturini (verrà utilizzata anche da Bertolucci nella Strategia del ragno). Qui vediamo Don Camillo provenire da strada bassa per Boretto e dirigersi in via Venturini verso la stazione(che si vede tra gli alberi sul fondo):




    Eccola qui più da vicino:



    Caso curioso, la stazione successiva a quella di Brescello, dove Don Camillo riceve l’omaggio dei suoi fedeli... è ancora quella di Brescello!


  • Mauro • 23/10/11 07:21
    Disoccupato - 11993 interventi
    La stazione ferroviaria nella quale Don Camillo (Fernandel) riceve il saluto di Peppone (Cervi) e dei comunisti di Brescello è quella di Gualtieri (Reggio nell’Emilia), ovvero la stessa che si vede nel Don Camillo con Terence Hill.


  • Sbiriguda • 31/10/12 15:11
    Galoppino - 11 interventi
    I due poderi confinanti della "Bruciata" (così chiamata perchè "più pelata di una zucca") e dei Filotti, di proprietà delle famiglie in guerra di Gina (Talchi) e Mariolino (Interlenghi), si trovano in Via Imperiale Inferiore a Corte San Giorgio (Brescello, Reggio nell'Emilia):




    Qui sono state girate anche le scene dello sciopero dei braccianti, interrotto dall'intervento di Peppone e Don Camillo (nel fotogramma Mariolino rincorre un bracciante che stava violando lo sciopero per entrare nella stalla E per far partorire una mucca):



  • Mauro • 21/07/15 19:40
    Disoccupato - 11993 interventi
    Piazza della Libertà, il luogo nel quale si svolge la posa della prima pietra della "Casa del Popolo", è in realtà il parcheggio privato di una piccola azienda situata in Via della Repubblica a Brescello (Reggio nell’Emilia):


  • B. Legnani • 16/09/17 00:01
    Pianificazione e progetti - 14971 interventi
    L'accesso di casa ove la signora Filotti (Solbelli) mostra a Don Camillo (Fernandel) la lettera lasciata dalla figlia (Talchi) è in via Guglielmo Marconi 5 a Boretto (RE). Grazie ad Allan per i fotogrammi.




    Subito dopo, senza spostarsi, la cinepresa gira verso sinistra e mostra Don Camillo e Peppone (Cervi) correre lungo l’acciottolato solcato dalle piste in porfido, lungo la medesima via:


  • Roger • 14/04/19 00:04
    Fotocopista - 2919 interventi
    L'officina dove lavora Peppone (Cervi) era in piazza Mingori 2 a Brescello (RE). Il locale, che all'epoca si presentava oscuro e disordinatissimo, oggi ospita la biblioteca comunale di Brescello. Dall'interno è possibile vedere una casa e parte di quella a fianco nonché le particolari colonne smussate ancor oggi presenti nella biblioteca:


  • Zender • 14/04/19 10:13
    Capo scrivano - 47807 interventi
    Grazie Roger, radarizzata.