Discussioni su La casa delle bambole - Ghostland - Film (2018)

DISCUSSIONE GENERALE

31 post
  • Herrkinski • 5/12/18 22:22
    Consigliere avanzato - 2639 interventi
    Schramm ebbe a dire:
    sto semplicemente cercando di capire se esistono due versioni della pellicola, una con il titolo (di testa e di coda sovrimpresso) che ingloba incident in a (che è poi il titolo del libro della protagonista), e una col più secco ghostland o se ne esiste una sola con quel titolo nel film ma con locandina internazionale dal titolo diciamo così ufficialmente tronco. tutto qua.
    Io ho visto la versione anglofona, dove non ci sono titoli di testa, solo una foto di Lovecraft con una citazione. Alla fine dei titoli di coda c'è scritto solo Ghostland.
  • Zender • 6/12/18 09:07
    Capo scrivano - 47992 interventi
    Schramm ebbe a dire:
    sto semplicemente cercando di capire se esistono due versioni della pellicola, una con il titolo (di testa e di coda sovrimpresso) che ingloba incident in a (che è poi il titolo del libro della protagonista), e una col più secco ghostland o se ne esiste una sola con quel titolo nel film ma con locandina internazionale dal titolo diciamo così ufficialmente tronco. tutto qua.
    Ma è dall'inizio che stiamo dicendo che sono due versioni. Tu hai visto la versione Usa e poi esiste la versione francese, che è quella "originale". Boh.
  • Didda23 • 6/12/18 09:15
    Compilatore d’emergenza - 5795 interventi
    Magari con quella italiana ce ne sarà una terza...
  • Mco • 6/12/18 13:00
    Risorse umane - 9970 interventi
    "Zito Zito" è una genialata che solo un grandissimo elaboratore cinelinguistico come Te poteva pensare. Sei un mito assoluto, Schrammy!!!
  • Schramm • 6/12/18 15:05
    Scrivano - 7700 interventi
  • Poppo • 13/04/19 01:07
    Galoppino - 466 interventi
    Il film cmq è un capolavoro come pochi...

    Certo dovete amare gli horror che abbiano una vita vera narrata, reale, che parlino allo spettatore rivelando che l'ora di vivere nella realtà è arrivata da tempo ed è stupido continuare a farsi bubusette arrampicandosi sugli specchi dietro ai quali, "al contrario", si nasconde la verità.

    Su questa linea stanno il mitico The Ward di Carpenter (capolavoro incompreso), Babadook, Thelma.
    Ultima modifica: 13/04/19 01:09 da Poppo
  • Gestarsh99 • 15/04/19 20:16
    Vice capo scrivano - 21546 interventi
    Stando alla sua filmografia, si può dire che il filo rosso che percorre e unisce tra loro le opere di Laugier - tutte incentrate sull'infanzia abusata - sia quello della privazione di un corso esistenziale familiarmente prestabilito. Un tema comune che pare stare molto a cuore al regista francese.

    Nel caso di questa pellicola, va sottolineato che

    SPOILER SPOILER SPOILER

    il suo particolare espediente conclusivo a sorpresa è un meccanismo cinematografico già ampiamente adoperato in svariate altre occasioni, sia come elemento risolutore vero e proprio che come semplice modus narrandi o estemporanea componente dissimulatrice.

    Rapidi esempi di titoli che han fatto ricorso ad esso sono Il gabinetto del dottor Caligari (1920), Brazil (1985), Allucinazione perversa (1990), Identità (2003), Sucker punch (2011), Ghost stories (2017) e il già citato The ward - Il reparto (2010).

    P.s.: Superfluo ribadire che il suddetto ingranaggio di sceneggiatura non va assolutamente confuso con l'altro ben noto "ribaltone narrativo" che contraddistingue opere come Carnival of souls, E se oggi... fosse già domani?Il sesto senso e via bluffando.

    SPOILER SPOILER SPOILER
    Ultima modifica: 17/11/20 17:23 da Gestarsh99
  • Gestarsh99 • 2/05/19 14:32
    Vice capo scrivano - 21546 interventi
    Commentone inappuntabile del gran Marcel.

    Tanto di cappello, anzi di sombrero extralarge!
  • Zender • 2/05/19 14:40
    Capo scrivano - 47992 interventi
    Lo costringerò a spedirti i ringraziamenti via piccione, vediamo se ce la fa :)
  • Capannelle • 11/06/19 00:00
    Scrivano - 3584 interventi
    Schramm ebbe a dire:
    mi raccontava ieri un amico che durante la lavorazione del film taylor hickson è rimasta gravemente (e in via permanente) sfigurata con del vetro che avrebbe dovuto essere soffiato e si è rivelato essere vero, finendo col denunciare la produzione.

    la pensavo una bufala, invece eccoci qua

    https://www.cinematographe.it/news/taylor-hickson-denuncia-ghostland/


    Mastica... è roba incredibile questa poveretta ha preso 70 punti e una cicatrice permanente nella parte inferiore del viso.
    Volendo essere cinici almeno è accaduto negli ultimi giorni di riprese e hanno portato a termine il film (che consiglio di vedere) ma spero che lei cavi il sangue alla produzione.
    Ultima modifica: 11/06/19 00:02 da Capannelle
  • Leukimara • 24/07/19 11:12
    Galoppino - 8 interventi
    Davvero da non credere...a 20 anni rimanere così sfigurata per mancanza di sicurezza sul set...ma stiamo scherzando??? Poteva andarle anche peggio, perdere un occhio ad esempio!! Speriamo che a forza di interventi riesca a ritornare come prima, ma dubito riesca a nascondere una cicatrice di tale portata!