LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 29/11/21 DAL BENEMERITO HERRKINSKI
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Herrkinski 29/11/21 04:40 - 7067 commenti

I gusti di Herrkinski

Adolescente asseconda la fuga di una sua coetanea - di cui si è invaghito - dal manicomio. Dopo un paio di film interlocutori, Du Welz torna a quelle atmosfere sospese tra poesia e violenza che lo hanno reso famoso; una sorta di racconto bradburiano (sarebbe piaciuto al King di Stand by me) tra luci e ombre, natura silenziosa e urla della psiche, in una rappresentazione di un amore incontaminato che va oltre ogni cosa, anche un pericoloso disturbo della personalità. Inquietante la giovane protagonista; peccato per uno dei soliti finali sospesi, per quanto visivamente pittorico.
MEMORABILE: Le ultime immagini.

Bubobubo 25/03/22 12:51 - 1766 commenti

I gusti di Bubobubo

Figlio di un'infermiera di un ospedale psichiatrico, l'introverso e premuroso Paul (Gioria) si infatua di una giovane paziente, Gloria (Harduin), che aiuta a far scappare dall'istituto. Ha inizio una lunga fuga costellata di incidenti e striata di sangue... Decisamente una cura Ludovico quella scelta da Du Welz per iniziare all'adolescenza il proprio protagonista, nella terra di mezzo dove convivono innocenze infantili (lo svezzamento degli uccellini), pulsioni erotiche e meccanismi manipolatori: il gioco regge e, anzi, cresce alla durata (ottima la giovane Harduin). Finale aperto.
MEMORABILE: Le crisi psicotiche di Gloria (Harduin) sulla barca di Oscar (Van Den Begin) e Lorette Batts (Vandermeersch) e a casa di Hinkel (Poelvoorde).

Cotola 26/05/22 23:35 - 8505 commenti

I gusti di Cotola

Terzo capitolo di una trilogia, comprendente Calvaire e Alleluia, con cui Du Weltz torna, dopo un paio di pellicole opache e anonime, a un cinema più sanguigno e personale che maggiormente gli si addice. Ed anche se manca originalità, siamo dinanzi a un film on the road, che per certi versi ricorda la malickiana Rabbia giovane, i cui risultati possono dirsi soddisfacenti soprattutto esteticamente, con certi sprazzi visivi davvero riusciti. Finale che può non piacere e infastidire ma che è uno dei pochi possibili, visto il tipo di storia.

Fabrice du Welz HA DIRETTO ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Buiomega71 • 16/05/22 22:41
    Pianificazione e progetti - 24410 interventi
    Da noi al cinema con il titolo Adorazione