Location LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 29/09/23 DAL BENEMERITO COLEMAR
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Colemar 29/09/23 00:08 - 2 commenti

I gusti di Colemar

A metà del ventunesimo secolo gli USA hanno bandito le AI e sono in guerra contro l'Asia, dove invece robot e "simulanti" sono bene integrati nella società umana. Un'enorme fortezza volante pattuglia l'oriente alla ricerca di basi nemiche, mentre il soldato Joshua è infiltrato per scoprire l'identità del misterioso Creatore, il quale ha sviluppato un'arma definitiva. Praticamente non ci sono sorprese: si intuisce chi sia il Creatore ben prima che ciò venga rivelato. Condito da un sentimentalismo non troppo convincente. Nel complesso piuttosto superficiale. Attori credibili.
MEMORABILE: L'apparizione della fortezza volante "Nomad".

Fforfake 3/10/23 15:27 - 8 commenti

I gusti di Fforfake

Grande grigliata mista in cui la sci-fi diventa un barbecue da "all you can eat": AI, famiglia non convenzionale, clonazione, disabilità, eutanasia. Mille strade e nessuna direzione per una trama poco originale, comunque azzoppata da macroscopici tagli in fase di montaggio. L'abbuffata è colossale, la qualità scarsa, le citazioni infinite. Da vedere per la sua involontaria importanza storica: pura narrazione di un impero americano che non si percepisce più tale. Androidi e orientali hanno l'anima, gli yankee non più.
MEMORABILE: La bomba intelligente che parla e corre verso il bersaglio.

Rebis 5/10/23 14:15 - 2336 commenti

I gusti di Rebis

l'India vive un più elevato stato di coscienza; l'arma più potente è quella che disarma tutte le altre; il Creatore è una donna. Bastasse rimpolpare un film di temi etici e sociopolitici attuali, staremmo opposto. Edwards ha un indiscutibile talento grafico, ma fuori dai franchise collaudati (Star Wars, Godzilla) rivela una scrittura pedestre, nascosta dietro il paravento del citazionismo (classicismo?). Se mancano i raccordi logici basilari, l'inverosimiglianza ha il sopravvento e lo spettatore rimane distaccato osservatore di uno show tonitruante quanto goffo, e persino ridicolo.
MEMORABILE: La botola della base militare nascosta che si apre ruotando una statuina: esilarante.

Daniela 17/11/23 14:07 - 12651 commenti

I gusti di Daniela

Dopo un incidente nucleare, gli USA hanno messo al bando i robot dotati di intelligenza artificiale e danno loro una caccia spietata anche nella nuova Asia unita, dove vivono in pace con gli umani... Ai tempi di Chat GTP, Edward dirige un film vecchio stile con androidi dall'aspetto più o meno umanoide che si rivelano molto più umani degli yankees autoproclamatisi salvatori del mondo. Tanti i temi mescolati insieme, anche nobili, ma la narrazione procede a tentoni, le ingenuità abbondano, la commozione appare troppo forzata, la sospensione dell'incredulità stenta a scattare.

Capannelle 13/12/23 18:24 - 4408 commenti

I gusti di Capannelle

È intriso di unicorni ideologici (cattivoni in divisa contro monaci e contadini) e derivativo nel suo sviluppo, però è anche scorrevole, efficace come soluzioni visuali ed effetti e propone qualche trovata degna, tipo l'incedere dell'astronave Nomad quando entra in scena. Anche gli attori non sono male e, pur essendo una pellicola sforbiciabile, non pesa arrivare alla fine.

Magi94 22/12/23 10:04 - 950 commenti

I gusti di Magi94

Il problema non è semplicemente il filone da fanta-action hollywoodiana a cui il film appartiene, che pure si fa sentire nelle scene d'azione musculari ma dozzinali e soprattutto nelle mielose parti melodrammatiche che uccidono il ritmo. Il vero problema è che i buchi di sceneggiatura quasi non si contano, dagli avvenimenti inspiegabili alle "soluzioni" assolutamente a caso dei vari ostacoli incontrati dal nostro. Certo non aiuta la solita rappresentazione dell'IA in cui i robot sono già umani, in un film che quindi non dice nulla sul tema. Washington non convince proprio.

Puppigallo 17/01/24 13:15 - 5267 commenti

I gusti di Puppigallo

La montagna filmica (più di due ore) ha partorito il topolino fantascientifico. Col trito giochetto buoni cattivi, o cattivi buoni, la pellicola inizia a diventare sempre meno interessante, fino ad arrivare all'inevitabile finale che non ci si può che aspettare. Qui l'intelligenza artificiale è più una scusa per mettere in campo i soliti cliché (razzismo, paura del diverso eccetera), senza nuove idee. Peccato, perché attori ed effetti non erano male, come le riprese di alcuni scontri, con qua là persino dell'ironia. Si può vedere, ma non lascia il segno e scatena troppi déjà vu.
MEMORABILE: "Giornataccia in ufficio?"; "Vivo" per 30 secondi; Cane e scimmia danno il loro contributo; La fabbrica particolare; La bomba che corre.

Galbo 21/01/24 18:12 - 12388 commenti

I gusti di Galbo

Se Gareth Edwards si fosse limitato a un film di fantascienza di stampo classico avrebbe certamente centrato il bersaglio; in "The Creator" commette un errore di presunzione inserendo dei temi "alti" che non riesce a gestire compiutamente. Ne deriva un film visivamente appagante e buono nelle scene d'azione ma troppo lungo, specie nella parte centrale, e troppo sbilanciato sul versante sentimentale. Effetti speciali e sonori di ottimo livello e buona interpretazione di John David Washington.

Caesars 23/02/24 08:50 - 3787 commenti

I gusti di Caesars

C'è molta confusione all'interno di questa pellicola: sia a livello di idee che di sviluppo della trama. Edwards cerca di "nobilitare" il prodotto inserendo temi "alti" (il richiamo alla guerra del Vietnam), ma la cosa viene fatta in modo banale e non convince nemmeno un poco. Inoltre la storia è piena di buchi logici e viene seguita con una certa fatica. Fantascienza con ben poco da trasmettere, realizzata discretamente ma in modo assai fracassone. Si sperava in qualcosina di meglio.

POTRESTI TROVARE INTERESSANTI ANCHE...

Spazio vuotoLocandina MonstersSpazio vuotoLocandina GodzillaSpazio vuotoLocandina Rogue one - A star wars storySpazio vuotoLocandina Ho sposato un mostro venuto dallo spazio
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICHE:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.
  • Discussione Colemar • 2/10/23 00:58
    Galoppino - 11 interventi
    Può anche darsi che nel 2060 e rotti ci saranno delle AI al pari della mente umana, ma una fortezza colossale ("da un trilione di dollari") che vola senza mezzi di propulsione apparente?
  • Discussione Zender • 2/10/23 08:15
    Capo scrivano - 47764 interventi
    E chi lo sa? E' talmente distante il 2060...