Lo trovi su

Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

Location LE LOCATIONLE LOCATION

Commenti L'IMPRESSIONE DI MMJImpressione Davinotti

Un curioso mix tra Bridget Jones e PROVACI ANCORA, SAM al quale si aggiunge la variante della pornografia, qui fieramente rappresentata dalla regina dell'hard nostrano Valentina Nappi. La brava Diana Del Bufalo è chiamata a riunire il tutto in un unico personaggio per quella che poteva essere davvero un'idea simpatica.

Maddalena si autodefinisce una sfigata sovrappeso, vive da single con un compagno d'appartamento gay (Colica) e lavora come ghost writer in una casa editrice del cui direttore (Bova) è innamorata ma con il quale, anche una...Leggi tutto volta arrivata a letto, non riesce a consumare causa complessi di ogni tipo. E' a questo punto che compare nella sua vita Valentina (Nappi, di fatto nella parte di se stessa), incontrata su internet mentre cercava qualche chiarimento sul mondo del sesso, a lei tanto alieno. La donna d'esperienza, scafatissima, che diventa il modello ispiratrice, la consigliera immaginaria proprio come lo era Bogart per Allen. Nessuno la vede, al fianco di Maddalena, ma lei ci parla, ci scherza e ne fa una compagna d'avventure non tanto nel tentativo di riportarsi sotto le coperte il bel direttore editoriale quanto più in generale per muoversi accettabilmente con l'altro sesso; con lo stand-up comedian (Tiberi) conosciuto a una festa della sorella (Di Donato), per esempio, che diventa un confidente e un amico. Sul lavoro, frattanto, Maddalena è alle prese con la solita influencer (De Nucci) semidecerebrata alla quale dovrà tradurre in frasi di senso compiuto quanto dovrà essere riportare nel libro.

Una certa varietà di personaggi e situazioni consente al film di scorrere piuttosto fluidamente, aiutato anche dalla competente direzione del cast da parte della regista Michela Andreozzi, più goffa e banale nell'approccio agli argomenti pornografici o nel lavorare a mezza via tra la volgarità e lo scarso coraggio di spingere davvero a fondo quando si affronta il sesso meno legato al sentimento. Non che manchi qualche curiosa tenerezza nell'approccio al tema (si vedano i pupazzetti che si animano per completare varie posizioni erotiche) o qualche simpatica gag (Maddalena che appoggia il seno sulla fotocopiatrice per ottenere una foto scabrosa da mostrare al direttore proprio mentre entra nella stanza il collega e lei è costretta a rimanere piegata sulla macchina), ma la sceneggiatura è scadente, le battute scarseggiano, le idee per rendere più interessante la partecipazione di un personaggio "di rottura" come la Nappi anche. Quest'ultima, che si rivela attrice piuttosto convincente, duetta bene con la Del Bufalo (soprattutto quando non è costretta a freddure "sexy" di cattivo gusto) lasciando spazio a una protagonista in forma, che sfoggiando la consueta espressività regala al film la necessaria vivacità evitando di smascherare le tante banalità che lo percorrono rendendolo ovvio nella sua concezione e povero nel disegno del personaggio della pornostar, sempre alle prese con frasi misere da educatrice del sesso a buon mercato.

Anche nel rapporto con gli uomini c'è poco da salvare e il desiderio di giocare con le solite categorie, posizioni, pratiche legate alla sfera della pornografia all’interno di una dimensione onirica mal resa, non sortisce altro che un déjà vu poco stimolante. Insomma, questa versione italiana di Bridget Jones che va ad intercettare diversi luoghi comuni della commedia di casa nostra non colpisce granché, per quanto si lasci comunque vedere...

Chiudi
TITOLO INSERITO IL GIORNO 12/02/24 DAL BENEMERITO SISKA80 POI DAVINOTTATO IL GIORNO 20/02/24
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Galbo 15/02/24 18:07 - 12388 commenti

I gusti di Galbo

Commedia sull’autostima femminile che riesce a deludere le già tiepide attese. Si tratta del tipico prodotto leggero ai limiti dell’inconsistenza realizzato direttamente per lo streaming. Buonismo dilagante che emerge da una sceneggiatura che affastella tutti i possibili luoghi comuni del genere, con la protagonista femminile che realizza una svolta della vita repentina quanto improbabile. Il duo di protagonsite, Nappi e Del Bufalo, non è male, specie la prima. Gli altri attori sono poco più che comparse, Bova e Finocchiaro compresi. Evitabile.

Siska80 12/02/24 13:01 - 3776 commenti

I gusti di Siska80

Giovane donna non si sente abbastanza sexy finché non riceve l'aiuto della pornostar Valentina Nappi. Simpatica commedia italiana di stampo marcatamente americano che di scabroso non ha in fondo nulla e che ha la fortuna di essere interpretata da un cast azzeccato e simpatico, in primis da una Del Bufalo capace di coinvolgere sin dalle prime battute. Purtroppo non tutte le gag vanno a segno, ma il ritmo è costante e la regia buona (si vede che al timone c'è una donna per il modo in cui traccia il personaggio principale). In sostanza non male, sebbene non manchino gli stereotipi.

Pinhead80 13/02/24 11:07 - 4752 commenti

I gusti di Pinhead80

Una donna in evidente crisi esistenziale non riesce ad accettare il proprio corpo e il suo modo di porsi nei confronti degli uomini. Attraverso i consigli di un'immaginaria pornostar cercherà di dare una svolta alla propria vita, sentimentale e sessuale. Commedia italiana senza troppe pretese che non riesce mai a cogliere nel segno e soprattutto a far sorridere lo spettatore. La Del Bufalo non sfigura, ma la sceneggiatura è tremendamente esile e si poggia su una marea di luoghi comuni e di situazioni analoghe a mille altre viste al cinema. Nel complesso è poca cosa.

Redeyes 19/02/24 09:15 - 2448 commenti

I gusti di Redeyes

E' innegabile che le due protagoniste siano a loro agio nel ruolo, la Del Bufalo nell'impacciata Bridget italiana e la Nappi nel recitare in modo quanto più prossimo ci si aspetterebbe da lei. Il guaio di questa pellicola è che tutto va nella direzione (in)sperata, senza sussulti e sfruttando fin troppo banalmente l'effetto coscienza/pornostar. Le battute latitano o si salvano in corner in telefonati doppisensi e la stessa gofffaggine finisce per tediare. A margine un cast che aspira al cinismo ma finisce per annacquarsi a sua volta fin troppo semplicemente.

Apronus 20/02/24 14:08 - 3 commenti

I gusti di Apronus

Ennesima commedia italiana impalpabile e francamente brutta. La trama non è delle più originali, con Maddalena (Diana Del Bufalo) che ricorda tanto Bridget Jones. Si poteva fare certamente molto meglio senza scadere molte volte nel volgare fine a se stesso. Raul Bova e Angela Finocchiaro sono relegati a ruoli da comprimari e non danno niente di più al film. Diana Del Bufalo si impegna e ci mette del suo, ma alla fine la migliore risulta la pornostar Valentina Nappi.

Didda23 21/02/24 09:07 - 2426 commenti

I gusti di Didda23

Il soggetto del film non è certo dei più originali (è chiara la fonte di ispirazione), ma vuoi per il mestiere e la simpatia della protagonista, vuoi per l'agilità della regia che non si dilunga in inutili lungaggini narrative, il risultato finale è più che apprezzabile. Si ridacchia qua e là (e la presenza di volgarità in questo caso è un plus) grazie anche alla partecipazione di una sorprendente Valentina Nappi. Il resto del cast, nonostante la presenza di nomi altisonanti, è di mero contorno. Complice la breve durata, un prodotto potabile per una serata all'insegna del disimpegno.
MEMORABILE: I gaygamers; L'asciugamano in regalo; Lo sfogo che diviene virale.

Silvestro 4/03/24 15:14 - 360 commenti

I gusti di Silvestro

Le potenzialità per fare bene c'erano, peccato che alla resa dei conti il film risulti piuttosto debole e non riesca a trovare guizzi che lo valorizzino. Anche la presenza della celebre regina dell'hard Valentina Nappi non è sfruttata sino in fondo; il suo personaggio infatti risulta troppo soft. Nel complesso, un film decoroso e a tratti godibile, ma spuntato.

Victorvega 12/03/24 18:45 - 502 commenti

I gusti di Victorvega

Commedia assai modesta. L'idea di partenza poteva essere buona (stravista, anche se oramai l'originalità è cosa rarissima) ma lo svolgimento non riesce a essere minimamente avvincente. Per aggrapparsi agli aspetti positivi occorre segnalare la prova della Nappi che, oltre a essere l'aspetto più originale (lei, non il suo personaggio), è anche la sorpresa più lieta. Il resto è da ascriversi nella categoria dell'ovvio e del banale.

Raoul Bova HA RECITATO ANCHE IN...

Spazio vuotoLocandina Cominciò tutto per casoSpazio vuotoLocandina Mutande pazze - Brividi sesso e lividi di successoSpazio vuotoLocandina Piccolo grande amoreSpazio vuotoLocandina Palermo-Milano solo andata
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICHE:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.