LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 27/09/20 DAL BENEMERITO GESTARSH99
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Gestarsh99 27/09/20 15:31 - 1330 commenti

I gusti di Gestarsh99

Proprio come la New York di Carpenter e la Scozia di Marshall, anche la penisola coreana infetta è zona off limits, cinturata nell'autodisfacimento a tempo indeterminato. Sequel scollegato dagli esiti del primo film, in cui l'originalità circostanziale del capostipite lascia il posto a un prevedibile (seppur scorrevole e intrattenente) action fra il militaresco e il postapocalittico, con tutte le fermate d'obbligo intrinseche al meta-genere: "santi gral" da recuperare, prigionieri dati in pasto ad arene da combattimento, automezzi sgommanti fra termitai di zombi energizzati Duracell.
MEMORABILE: La mandria di infetti distratta dalla stroboscopica macchinina radiocomandata; Il match collettivo di MMA fra prigionieri e zombi.

Daniela 2/10/20 02:42 - 9534 commenti

I gusti di Daniela

Sequel fruibile indipendentemente dalla visione da quel Train to Busan che, almeno nell'ambientazione, era riuscito a mostrare qualcosa di nuovo in un sotto-genere inflazionatissimo. Le scorte di originalità del regista si devono però essere esaurite, perché questo è un patchwork di distopie varie che ricorda Carpenter più di Romero o Boyle. Infetti tarantolati a parte, gli uomini sono quasi tutti fetenti e le donne tostissime, anzi, a giudicare da come guidano, c'è da stupirsi che a Seul sia rimasto anche un solo zombi in piedi. Godibile ma solo a patto di abbassare le pretese.
MEMORABILE: Le carambole automobilistiche per conseguenti spiaccicamenti zombici; Il combattimento nella gabbia tra numerati e assemblati.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Gestarsh99 • 1/10/20 20:36
    Scrivano - 14801 interventi
    Per questo sequel di Train to Busan (2016), il regista/sceneggiatore Yeon si è visto generosamente raddoppiare il budget messo a disposizione dal produttore (con un totale di liquidità salito dagli 8,5 milioni di dollari del primo capitolo ai 16 milioni di questo secondo) ma dal punto di vista dell'innovatività e dell'originalità dello script, il Nostro pare aver tirato i remi in barca, preferendo un bricolage cinefilo al risparmio di panorami narrativi ben noti espunti da classici e neo- classici del fanta-horror mainstream.
    La trama infatti sembra quasi il frutto di un accortissimo sorteggio truccato, anzi, meglio, di una selezione algoritmica in grado di mettere assieme con furbizia elementi di 1997: Fuga da New York (1981), Aliens - Scontro finale (1986), La terra dei morti viventi (2005), Doomsday - Il giorno del giudizio (2008) e World War Z (2013).

    Chi non ha visto le opere saccheggiate lo apprezzerà e si divertirà (anche perché la regia sa il fatto suo); chi al contrario conosce bene i riferimenti ispiratori si divertirà ugualmente ma con le idee chiarissime sulla gran "paraculata" cui avrà assistito :D
    Ultima modifica: 1/10/20 20:39 da Gestarsh99
  • Discussione Daniela • 1/10/20 21:06
    Consigliere massimo - 5232 interventi
    Gestarsh99 ebbe a dire:
    Per questo sequel di Train to Busan
    Allora, in sintesi: più soldi, meno idee.

  • Discussione Gestarsh99 • 1/10/20 22:18
    Scrivano - 14801 interventi
    Daniela ebbe a dire:
    Gestarsh99 ebbe a dire:
    Per questo sequel di Train to Busan
    Allora, in sintesi: più soldi, meno idee.


    Si, la trama e gli sviluppi (scene madri comprese) son tutti riciclati da altri film. La pellicola cui più assomiglia è Doomsday - Il giorno del giudizio (per me un piccolo grande cult parecchio sottovalutato).
    Sul versante strettamente tecnico resta uno spettacolo interessante, anche se il finale è sgonfissimo e non all'altezza rispetto a tutto il resto del film.

    P.S. Lo stesso discorso sulla nulla originalità vale anche per il conterraneo #Alive (avrei dovuto davinottarlo domani ma mi hai bruciato sul tempo, eheh).


  • Discussione Daniela • 1/10/20 23:53
    Consigliere massimo - 5232 interventi
    Gestarsh99 ebbe a dire:
    P.S. Lo stesso discorso sulla nulla originalità vale anche per il conterraneo #Alive (avrei dovuto davinottarlo domani ma mi hai bruciato sul tempo, eheh).

    Beh, facciamo pari e patta, tu mi hai bruciato con questo Peninsula che commenterò domani :oP
    Certo anche in #Alive l'originalità è praticamente prossima a zero, però a me non è dispiaciuto affatto, forse perché non l'ho trovato pretenzioso - sensazione che invece ho provato vedendo il francese La notte ha divorato il mondo - magari però è solo frutto della mia sudcoreanomania.


    Ultima modifica: 1/10/20 23:55 da Daniela
  • Discussione Gestarsh99 • 2/10/20 20:41
    Scrivano - 14801 interventi
    Comunque, assistendo a questi recentissimi zombie-movie coreani si ha la forte sensazione di trovarsi davanti a opere concepite soprattutto per il pubblico interno coreano. Del tipo: "ecco a voi la versione nostrana di uno di questi grandi successi internazionali" (inserire un titolo a caso fra quelli summenzionati da entrambi...).
  • Discussione Daniela • 3/10/20 00:26
    Consigliere massimo - 5232 interventi
    Gestarsh99 ebbe a dire:
    Comunque, assistendo a questi recentissimi zombie-movie coreani si ha la forte sensazione di trovarsi davanti a opere concepite soprattutto per il pubblico interno coreano. Del tipo: "ecco a voi la versione nostrana di uno di questi grandi successi internazionali" (inserire un titolo a caso fra quelli summenzionati da entrambi...).
    Ipotesi interessante. In effetti, per quanto conosco di quella cinematografia, gli zombi si sono affacciati solo di recente sugli scherni della Corea del Sud - sembra che adesso vogliano recuperare il tempo perduto. 

  • Discussione Gestarsh99 • 3/10/20 15:42
    Scrivano - 14801 interventi
    Daniela ebbe a dire:
    In effetti, per quanto conosco di quella cinematografia, gli zombi si sono affacciati solo di recente sugli scherni della Corea del Sud - sembra che adesso vogliano recuperare il tempo perduto.


    Si, è pressappoco la stessa cosa che ho scritto nel commento su #Alive :D