LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 17/09/10 DAL BENEMERITO SAINTGIFTS
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Saintgifts 17/09/10 21:41 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

La regia di Mario Soldati non è una delle sue migliori; nonostante ciò il film offre scene da ricordare, il mambo di Sophia Loren (inevitabile il paragone con Silvana Mangano in Riso amaro), Il gioco dei bambini in riva al fiume, la ricerca del piccolo Tonino tra i canneti del Po, la marinatura delle anguille e poi la magnifica scenografia sul delta del grande fiume. La Loren sfodera tutte le sue doti espressive ed è credibile anche se è lontana dal suo meridione. La storia ha tutti gli ingredienti per divertire e commuovere. Un classico.

Daniela 6/08/20 12:14 - 11075 commenti

I gusti di Daniela

Per vendicarsi dell'amante che l'ha respinta, un'operaia lo fa arrestare come contrabbandiere. Due anni dopo lui evade e intende vendicarsi, senza sapere che nel frattempo dalla loro unione è nato un figlio... Nonostante il coinvolgimento di nomi importanti nella stesura del soggetto e della sceneggiatura, i pregi del film non vanno cercati nella trama da fotoromanzo e neppure nella prova di Loren, qui al suo primo ruolo drammatico, ma nella suggestiva ambientazione nelle valli di Comacchio a cui aggiunge una nota di autenticità l'utilizzo nel cast di persone del luogo.
MEMORABILE: La marinatura delle anguille; i bambini giocano a nascondino tra i capanni della riva; la ricerca di Tonino tra i canneti.

Markus 13/12/20 17:24 - 3467 commenti

I gusti di Markus

Nel filone aperto da Riso amaro, ecco l'ennesimo ruolo da mondina sexy del cinema italiano. Stavolta è una giovane Sophia Loren a vestirne i pochi panni e a inzuppare i piedini in acqua in cerca di anguille di Comacchio, che è il felice teatro della vicenda. Un dramma in rosa, che alla tiritera amorosa aggiunge la rivalsa della donna, un fattaccio di carcere e via discorrendo. La regia di Mario Soldati si fa sentire, anche se a prevalere sono più le location (che per qualche anno diverranno "avatiane") che la vicenda in sé.

Noodles 26/11/21 09:02 - 1358 commenti

I gusti di Noodles

Un classico che merita rispetto, a metà tra film neorealista e melodramma. Ma c'è da dire che, leggendo i nomi eccellenti occupati nella sceneggiatura, francamente la delusione c'è. Il film infatti, pur avendo un buon impianto narrativo, manca nel ritmo, alternando parti piacevoli ad altre al limite dello strazio, specie nel finale. Si parte con un'ottima rappresentazione di una realtà sociale, si aggiunge qualche buon momento narrativo ma il tutto alla fine diventa una lagna. Resta comunque l'ottima prova di Sophia Loren, la bellissima fotografia e l'iconica scena del mambo.

Mario Soldati HA DIRETTO ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Daniela • 6/08/20 12:19
    Gran Burattinaio - 5728 interventi
    Il soggetto del film è opera di Ennio Flaiano e Alberto Moravia, mentre alla stesura della sceneggiatura hanno collaborato sei autori tra cui, oltre allo stesso regista,  Giorgio Bassani, Pier Paolo Pasolini e Florestano Vancini.