Incontro d'amore - Bali

Media utenti
Anno: 1970
Genere: drammatico (colore)
Note: Aka "Incontro d'amore (Bali)"
Numero commenti presenti: 8

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 17/05/07 DAL BENEMERITO HOMESICK
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Homesick 17/05/07 18:51 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Esotico, mistico e piuttosto fiacco. Spiccano comunque la bellezza ancora pudica della Antonelli e quella più selvaggia della Pauly, oltre ad una bellissima Elena Mercury-Ilona Staller nelle scene aggiunte da Paolo Heusch. Orsini è sempre molto professionale e Steiner incarna con convinzione la figura dell'occidentale in crisi mistico-esistenziale. Sensualmente avvolgenti le musiche di Gaslini; suggestiva la cornice balinese.

Supervigno 21/03/08 23:28 - 229 commenti

I gusti di Supervigno

Film noioso, pretenzioso e insieme insulso, vorrebbe forse mostrare allo spettatore l'incanto pericoloso che le religioni orientali esercitano sugli occidentali, anche i più disincantati, ma riesce soltanto a far desiderare che i personaggi principali si suicidino velocemente in massa per evitarci lo strazio delle loro riflessioni para-spiritualistiche. Anche il risvolto erotico, più sbandierato che altro, è davvero poco coinvolgente. I paesaggi sono incantevoli, Laura Antonelli è bellissima. Si salva pochissimo altro.

Undying 23/02/08 14:27 - 3840 commenti

I gusti di Undying

Titolo ripescato dal dimenticatoio verso il 2000, sottoforma di VHS, dalla infaticabile Shendene & Moizzi (della quale i cultori del cinema italiano sentono la mancanza). In effetti, pur essendo fascinosa l'ambientazione esotica e piacevole la presenza di attori scafati (nonché aggraziati), si fa fatica a sopportare - per intero - lo sviluppo di un plot drammatico che sfiora, in più contesti, la noia generata dalla banalità di situazioni (e dialoghi) e da una trama confusa e poco chiara. Solo per appassionati del cinema "segreto" italiano.

Il Gobbo 21/03/08 23:09 - 3011 commenti

I gusti di Il Gobbo

Liberatore, dopo Bora Bora tenta il bis esotico-erotico, ma poco erotico e più mistico-intellettuale: fiasco. Allora il produttore Bini fa girare a Paolo Heusch un prologo e un epilogo, con Cicciolina a "controfigurare" (le virgolette hanno un perché non svelabile) la Antonelli, e rimonta il film di Liberatore. Insomma, caos totale, fra locations notevoli, pretenziosità, ma poco pelo: questa è la versione che circola, il director's cut appare verosimilmente palloso, ma forse più intrigante... Citato in Io sono un autarchico!

Daidae 22/08/10 22:14 - 2738 commenti

I gusti di Daidae

Stupenda ambientazione esotica e ottime scene erotiche (anche se è palese l'uso della controfigura nelle scene più spinte). Film non eccezionale ma che si può digerire benissimo (non aspettatevi però chissà cosa). Ripescato dopo anni di oblio e passato anche in tv regionale.

Ronax 28/04/11 01:34 - 906 commenti

I gusti di Ronax

Editato tre volte e oggi disponibile per i comuni mortali solo nell'ultima versione, rimontata da Alfredo Bini con una posticcia cornice "italiana" girata da Paolo Heusch. Dopo i trionfi del Sesso degli angeli e di Bora Bora, Liberatore non ne ha imbroccata più una e neppure la bellezza dei paesaggi e quella, sconvolgente, dell'Antonelli riescono a evitare il naufragio nel ridicolo dei tormenti mistico esistenziali del solito gruppetto di occidentali in fuga dalla civiltà. Con il beneficio del dubbio, magari la prima versione era un'altra cosa.

Lucius 23/11/11 23:45 - 2819 commenti

I gusti di Lucius

Un'isola indimenticabile, una natura e una magia che saturano gli occhi, la Antonelli al top della sua bellezza. Inizia con un delitto che è poi l'epilogo del film e prosegue nel misticismo di un affaire che parte come un comune viaggio salvo poi rivelarsi una scoperta interiore, un mettere in dubbio le proprie sicurezze, uno scandagliarsi dentro per cercare quelle domande chiuse nel più profondo dell'io; ma un amore vero non si può sostituire, né tantomeno dimenticare, neppure dopo la morte. Mistico.

Faggi 5/04/16 16:09 - 1502 commenti

I gusti di Faggi

Non so quale delle diverse versioni ho visto. Posso dire che finisce (ambiguamente) con Orsini che dice: "non si può morire per una nespola, a Bali". È una pellicola esotica, mistica ed etnologica dai tempi dilatati e dai dialoghi soporiferi; allineata con certe mode e certi temi (anche erotici) tipici di quel periodo. Eros e Thanatos sono al centro di questa produzione che non mi è sembrata pretenziosa ma solo non completamente riuscita. Buono il cast, belle le musiche di Gaslini.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione B. Legnani • 4/11/10 01:37
    Consigliere - 13806 interventi
    Orsini dichiara che Heusch (nel prologo aggiunto, con Manni e la Staller) agiva nei limiti che lui gli dava. (fonte: Stracult, un'ora fa).
  • Homevideo B. Legnani • 4/11/10 01:39
    Consigliere - 13806 interventi
    Undying ebbe a dire:
    Malizie - La serie completa
    Titoli della serie Malizie distribuiti da noi in VHS grazie alla Shendene & Moizzi, componenti il ciclo "Il cinema erotico italiano degli Anni Settanta" (ogni titolo contiene il link alla scheda davinottica del film):

    9 - Incontro d'amore (Bali)


    Non ne sono certo, ma credo che si tratti dell'edizione senza le aggiunte di Bini-Huesch.
  • Discussione Undying • 4/11/10 15:56
    Scrivano - 7630 interventi
    B. Legnani ebbe a dire:
    Orsini dichiara che Heusch (nel prologo aggiunto, con Manni e la Staller) agiva nei limiti che lui gli dava. (fonte: Stracult, un'ora fa).

    Nell'intervista in questione Orsini ha dichiarato che il prologo "spinto" girato per successiva ri-edizione (dovuta ad incrementare le scene di nudo, assenti poiché pare che Liberatore non gradisse i seni della Antonelli, sic!) si avvale di una presenza cooptata su suo volere: quella appunto di una (allora) ignota Ilona Staller.
  • Homevideo Lucius • 29/06/11 18:22
    Scrivano - 8326 interventi
    Il dvd italiano della Surf Video contiene la versione del 1975 con le scene aggiunte e una voce narrante che racconta la storia con vari flashback.
  • Homevideo Buiomega71 • 30/06/11 11:40
    Pianificazione e progetti - 21885 interventi
    Credo sia la stessa versione uscita in vhs per la Shendene.
  • Musiche Lucius • 3/07/11 21:36
    Scrivano - 8326 interventi
    Direttamente dalla prestigiosa collezione Lucius, il cd contenente la doppia soundtrack:



    Ultima modifica: 4/07/11 08:59 da Zender
  • Curiosità Lucius • 3/07/11 21:41
    Scrivano - 8326 interventi
    Foto di scena dal booklet del cd:




  • Homevideo Xtron • 5/09/12 15:18
    Servizio caffè - 1831 interventi
    Il dvd Surf

    Audio italiano
    Formato video 2.35:1 anamorfico
    Durata 1h30m38s
    Extra: Trailer

    Immagine a 37:58
    Ultima modifica: 24/10/15 16:07 da Xtron
  • Curiosità Zender • 9/03/14 18:13
    Consigliere - 43501 interventi
    Dalla collezione "Sorprese d'epoca Zender" il flano del film, con accenni alle vicissitudini censorie:

  • Musiche Lucius • 3/04/16 00:30
    Scrivano - 8326 interventi
    Sempre direttamente dalla prestigiosa collezione Lucius, la cover forata del 45 giri originale:

    Ultima modifica: 3/04/16 08:14 da Zender