Bora Bora

Media utenti
Anno: 1968
Genere: erotico (colore)
Note: L'edizione estera è stata rimusicata con colonna sonora composta da Les Baxter. In quella italiana la sound track è stata curata da Piero Piccioni.
Numero commenti presenti: 4

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 4/03/10 DAL BENEMERITO FAUNO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Fauno 4/03/10 09:44 - 1935 commenti

I gusti di Fauno

Si salvano gli splendidi panorami polinesiani e la Politoff che riesce in un certo qual modo ad ispirare simpatia. Per il resto il film è una bufala, sottolinea per l'ennesima volta la presunzione degli europei a voler cambiar vita. Si possono apprezzare le culture altrui ma non si può così semplicemente sputare sulla propria... Abominevole la dissezione della tartaruga, tanto da fare invidia alla versione integrale di Cannibal Holocaust. Solo alla fine vengono svelate le motivazioni dell'abbandono e il film recupera qualcosina.
MEMORABILE: Il termine FIU è da memorizzare...

Homesick 17/03/11 18:30 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Il battesimo dell’erotico-esotico officiato da Liberatore avviene sulle spiagge della Polinesia, scenario tropicale per l’amore libero in cui cerca illusorio rifugio la tipica coppia borghese in crisi. La sceneggiatura è in frantumi e riesce a darsi un senso solo grazie agli sguardi eloquenti di Pani e della Politoff e alla realistica ammissione dell’inconciliabilità ontologica tra la cultura europea e un presunto Eden assimilabile unicamente a livello epidermico. Titoli di testa in stile pop sul quadro “Da dove veniamo? Che siamo? Dove andiamo?”, dipinto da Gauguin a Tahiti nel 1897.

Alexpi94 13/04/18 02:52 - 186 commenti

I gusti di Alexpi94

Filologicamente importante (si tratta del capostipite che diede il via al filone "esotico-erotico") ma non del tutto convincente. Una moglie in crisi fugge dal marito e decide di rifarsi una vita in Polinesia con un giovane locale ma a breve il marito la seguirà per tentare di riconquistarla... La coppia Pani-Politoff non è malvagia (ma alcuni dialoghi sono semplicemente inadeguati), la trama è deboluccia e a ripagare lo spettatore ci pensano gli splendidi scenari esotici, qualche (lieve) scena erotica e la (piacevole) OST a tema di Piccioni.
MEMORABILE: La cruenta (e stomachevole) dissezione della tartaruga.

Panza 14/05/18 20:43 - 1503 commenti

I gusti di Panza

I paesaggi mozzafiato di Tahiti fungono da ottimo sfondo per la crisi coniugale di Marita e Roberto. Corrado Pani è sicuramente colui che più attrae tra i protagonisti con il suo carattere malmostoso. La sceneggiatura di Liberatore ha un suo fascino nel raccontare i tentativi di Pani di riallacciare i rapporti con la moglie. Affascinanti le danze tribali degli indigeni. Funziona di meno la seconda parte ambientata a Bora Bora, dove si avverte una lentezza a tratti eccessiva. Merita comunque una visione perché ha un suo fascino.
MEMORABILE: La visita al museo di Gauguin.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Alexpi94 • 13/04/18 03:17
    Pulizia ai piani - 179 interventi
    La pellicola di Liberatore riscosse un notevole successo di pubblico incassando la bellezza di 2.001.198.000 di lire e inserendosi all'ottavo posto nella classifica dei film più visti della stagione cinematografica 1968-1969 (battendo titoli come ''la ragazza con la pistola'', ''metti una sera a cena'' e ''Romeo e Giulietta'' di Zeffirelli).
    Ultima modifica: 13/04/18 03:26 da Alexpi94
  • Discussione Caesars • 13/04/18 08:54
    Scrivano - 11280 interventi
    Alexpi94 ebbe a dire:
    La pellicola di Liberatore riscosse un notevole successo di pubblico incassando la bellezza di 2.001.198.000 di lire e inserendosi all'ottavo posto nella classifica dei film più visti della stagione cinematografica 1968-1969 (battendo titoli come ''la ragazza con la pistola'', ''metti una sera a cena'' e ''Romeo e Giulietta'' di Zeffirelli).

    Risultato economico notevole, considerando anche il divieto ai minori di 18 anni.
  • Discussione Fauno • 13/04/18 13:19
    Contratto a progetto - 2539 interventi
    Mi sembra giusto. A suo tempo i registi minori venivano apprezzati, non come adesso che sono collezionati più per criticarli negativamente che per altro...

    E gli esotici avevano una marcia in più per il fatto che tragitti dall'altra parte dell'emisfero erano una prerogativa dei miliardari.
    Ultima modifica: 13/04/18 13:23 da Fauno
  • Curiosità Alexpi94 • 16/04/18 13:46
    Pulizia ai piani - 179 interventi
    Dalla collezione Alexpi94 il flano del film: