LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Dopo aver rubato un bel malloppo nel casolare di campagna di un losco individuo e averlo ammazzato, l'uomo in nero del titolo (Reed) fa fuori anche il tassista che l'aveva accompagnato fin lì e si era fermato con lui su suo ordine lungo la strada del ritorno. Una giovane in bici che passa, tuttavia (Parry), scorge di lontano il killer e si capisce che potrebbe diventare una testimone chiave per le indagini. Scotland Yard la fa infatti subito contattare da uno dei suoi uomini, il detective Viner (Underdown), che guarda un po' se ne innamora al punto da chiederle di sposarla e di fare con lui "tanti poliziottini". Ma han fatto i conti senza l'oste, perché l'uomo in nero è in agguato e più di una volta si avvicina alla donna eludendo la sorveglianza....Leggi tutto Impostato come un thriller, il film di Jeffrey Dell sfrutta bene la figura del misterioso uomo in nero (a cui però Maxwell Reed non dà poi chissà quale carisma) cercando di bilanciare le diverse componenti, mescolando il giallo al rosa (pur se il rapporto tra la donna e il poliziotto resta sullo sfondo) per andare a chiudere in un lungo finale ambientato in una sterminata spiaggia di ghiaia e cespugli: uno scenario indubbiamente suggestivo ove, col calare della notte, la buona fotografia in bianco e nero può inventare bei giochi di luce valorizzando un copione non esattamente virtuosistico. La vicenda comunque - che soffre nella parte centrale di una prolungata fase d'attesa - può contare sulla buona interpretazione di Edward Underdown, che dà al suo ispettore un volto umano e credibile. La sfida a distanza tra i due nemici (al centro sta la testimone) è condotta perlopiù con una discreta tensione (anche se le scene clou in questo senso deludono, si veda il poco fantasioso agguato casalingo), con qualche personaggio secondario che a vario titolo si introduce per garantire un minimo di varietà: conoscenti della prima vittima che con questa concludevano affari (c'è dietro un vero mercato nero), l'amica della testimone, il collega... Seguendo una traccia piuttosto ben organizzata insomma il film può mediamente soddisfare (anche in considerazione degli anni che ha) gli appassionati del genere rimescolandone gli elementi caratteristici e puntando sul finale, che tenta di essere quanto più spettacolare e d'azione. Poche sorprese e la solidità tipica di certe produzioni inglesi che guardano al sodo senza guardare troppo a inquadrature o stile. Buon uso delle location sul mare, che danno respiro alla vicenda.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO INSERITO IL GIORNO 22/04/18 DAL BENEMERITO FAUNO POI DAVINOTTATO IL GIORNO 24/04/18
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Fauno 22/04/18 16:07 - 2012 commenti

I gusti di Fauno

Film datato ma guardabile e perfino apprezzabile, con le dovute riserve. La violenza non è profusa e la tecnica dell'omicida è più basata sull'astuzia e sul tentativo di eliminare qualsiasi testimone. Interessanti i retroscena sul mercato nero della carne e sui prestiti non concessi; divertente poi la caccia all'uomo finale con la collaborazione dell'esercito. Il simpatico antagonista, un detective di Scotland Yard, si chiama Underdown in arte e Viner nel film, ma l'imbarcata che si prende per la donna che deve proteggere va ben oltre i suoi due nomi.
MEMORABILE: "Il colpevole appartiene alla giustizia" (classica frase facile a dirsi e che anche in questo film viene contraddetta in pieno).

Barbara Murray HA RECITATO ANCHE IN...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.