Il tesoro di Vera Cruz

Media utenti
Titolo originale: The big steal
Anno: 1949
Genere: poliziesco (bianco e nero)
Regia: Don Siegel
Numero commenti presenti: 11

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 12/06/07 DAL BENEMERITO IL GOBBO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Il Gobbo 12/06/07 19:35 - 3011 commenti

I gusti di Il Gobbo

Accusato ingiustamente di appropriazione indebita, un poliziotto americano sconfina in Messico sulle tracce del vero colpevole, e per la strada fa anche un bell'incontro... Poliziesco avventuroso di solida fattura RKO, per di più con dietro la macchina da presa il grande Don Siegel! Successo annunciato, e concretizzato: ritmo, battute essenziali, un Mitchum in forma, una partner all'altezza. Divertente, e insolito rispetto ai canoni espressionisti e cupi della RKO: d'altronde ricrearli in Messico sarebbe stato difficile...

Patrick78 11/06/09 12:06 - 357 commenti

I gusti di Patrick78

Passabile noir/poliziesco di routine uguale a mille altri prodotti che si facevano in quegli anni. Senza infamia e senza lode la regia piatta e alle volte impersonale di Don Siegel, buona la prova istrionica di Robert Mitchum, intriganti le location di frontiera che donano un certo appeal alla pellicola. Giovano alla visione una durata davvero small (solo settantuno minuti) ed un ritmo abbastanza sostenuto. Per gli appassionati del genere un piccolo ma non banale intrattenimento, per gli altri forse non vale neanche la pena perderci del tempo.

Giacomovie 12/04/10 10:14 - 1362 commenti

I gusti di Giacomovie

A differenza di altri film classici, la brevità (71 minuti) finisce per costituire il suo limite perché lo sviluppo di alcuni aspetti lo avrebbe reso più sostanzioso. In alcune scelte è curioso, come quella di abbinare western e road-movie o di accompagnare scene tese con musica scherzosa. Le scene da ricordare sono quelle on the road, ben girate e di buon effetto (e con alla guida una donna). In origine girato in bianco e nero, è stato colorizzato nel 1981, con buoni risultati in qualità e miglioramento delle immagini.

Galbo 24/07/10 18:59 - 11587 commenti

I gusti di Galbo

Diretto da Don Siegel, è un road movie che mescola sequenze da cinema tipico d'avventura ed azione ad altre simil western. Il ritmo viene mantenuto su alti livelli e la durata limitata è sicuramente un pregio (oltre, la storia avrebbe avuto poco da dire). Ottima la prova del cast con la presenza del bravo Mitchum a cui si affianca la carismatica Jane Greer.

Rebis 23/07/10 17:03 - 2114 commenti

I gusti di Rebis

Spassosa e rocambolesca caccia al ladro condotta da un Don Siegel particolarmente divertito dal contrasto tra frenesia americana e languida indolenza messicana... Girato (pare) solo per scommessa e per riabilitare Robert Mitchum al cinema (appena uscito di prigione, ma sempre gigione e smagliante), è un B-Movie on the road coi fiocchi, capace di mettere in campo personaggi accattivanti, ritmo spedito e dialoghi intelligenti. Jane Greer è un'ottima comprimaria. Il colpo di scena finale è piuttosto imprevedibile e spiazzante. Colorizzato a posteriori.

B. Legnani 27/04/14 00:09 - 4908 commenti

I gusti di B. Legnani

Notevole film d'avventura, con gradevoli toni di commedia. Non manca neppure l'autoiroinia nei confonti dei bizzarri statunitensi. Il breve respiro (circa settanta minuti) dà sapore alla vicenda, che altrimenti si sarebbe imbolsita. Ben recitato, ma il doppiaggio non convince. Ovviamente va visto togliendo il colore, per riacquisire il sano e originale bianco e nero.

Lattepiù 27/03/15 16:33 - 208 commenti

I gusti di Lattepiù

Don Siegel primissima maniera, con un poliziesco avventuroso scanzonato e divertente. Inseguimenti incrociati e doppi giochi per le strade polverose di un Messico che non sarà quello di Peckinpah, ma fa sempre la sua porca figura. Veloce, ritmato, con begli inseguimenti automobilistici, forse un po' affrettato nel finale (caratteristica comune a diversi RKO). Simpatica l’accoppiata Robert Mitchum-Jane Greer.

Rambo90 10/03/16 01:47 - 6694 commenti

I gusti di Rambo90

Avventuroso intrigo di inseguimenti e soldi rubati, molto moderno nel ritmo, scandito da continui ribaltamenti di situazione e da un montaggio sorprendentemente veloce. Siegel dirige molto bene e l'attenzione rimane sempre alta, tra personaggi bugiardi dove fino alla fine non si sa chi dica la verità. Ottimo Mitchum ma anche tutti i comprimari tra cui Bendix. Notevole.

Faggi 2/07/16 20:05 - 1514 commenti

I gusti di Faggi

Divertente road-movie d'altri tempi, con Mitchum e la Greer affiatati e comodamente calati nella parte. La regia è sicura e senza fronzoli, al (nobile) servizio del plot. È una pellicola che cattura subito, ricca di spunti e dettagli, elegante, densa, con belle sequenze d'azione, personaggi curiosi e una strizzata d'occhio ben congegnata e non invadente al flirt tra i due protagonisti. C'è anche Bendix, con la sua faccia che sembra fatta apposta per questo genere di prodotti.

Jdelarge 29/07/17 03:04 - 900 commenti

I gusti di Jdelarge

Noir piuttosto elementare, ma con alcuni tratti tendenti alla commedia che lo rendono decisamente meno cupo rispetto allo standard del genere. Attori in palla e ottime scene "on the road", con inseguimenti davvero ben girati. Resta, di fatto, un buon film che funziona dall'inizio alla fine, ma senza guizzi degni di nota, fatta eccezione per un finale convincente che conferisce alla pellicola un valore aggiunto.

Don Siegel HA DIRETTO ANCHE...

Daniela 11/04/21 20:58 - 10199 commenti

I gusti di Daniela

Il tesoro del titolo italiano è il malloppo di un furto di cui è stato accusato un tenente dell'esercito che per dimostrare la sua innocenza insegue il vero ladro, venendo a sua volta braccato da un capitano... Thriller on-the-road con toni da commedia per i battibecchi tra Mitchum e Green, ancora una volta dopo il bellissimo Catene della colpa. Qui non siamo alla stessa altezza, ma il film è gradevole, il ritmo non ha soste, i personaggi piuttosto ben caratterizzati, l'ambientazione in Messico è gustosa e non manca un pizzico di ironia nei confronti degli americani.  
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Silverstar • 16/10/13 02:46
    Galoppino - 48 interventi
    Dati DvD RKO:
    Runtime: 1h 11'23'';
    Suddivisione Capitoli DvD: 12;
    Lingua: italiano, inglese;
    Sottotitoli: italiano;
    Extra: filmografia di Don Siegel,Robert Mitchum,Jane Greer,William Bendix;
    Dati Tecnici DvD:
    DvD5;
    Video: 4:3 b/n; formato 1.33:1;
    bitrate 9.51 Mbps; Comparto Video buono;
    Audio: ita dolby digital ac-3/1, inglese dolby digital ac-3/1; Frequenza Campionamento 48Khz;
    Bitrate 192Kbps; Canale: mono; Comparto Audio sufficiente;
    Nota:
    comparto audio appena sufficiente in quanto registrato molto basso e i suoni e i rumori sovrastano le voci.
  • Discussione Caesars • 2/05/14 11:14
    Scrivano - 12616 interventi
    per B.Legnani
    Leggendo il tuo commento mi pare di capire che la versione da te visionata fosse colorizzata. Da che fonte l'hai visto?
  • Discussione B. Legnani • 2/05/14 11:52
    Consigliere - 14195 interventi
    Caesars ebbe a dire:
    per B.Legnani
    Leggendo il tuo commento mi pare di capire che la versione da te visionata fosse colorizzata. Da che fonte l'hai visto?


    Lunedì 31 MARZO ore 04:25 su RAI 3
  • Discussione Caesars • 2/05/14 12:00
    Scrivano - 12616 interventi
    Grazie della risposta.
    Strano che l'abbiano trasmesso a colori su RAI3, visto che mi pare che il dvd abbia l'originale bianco e nero.
  • Discussione Daniela • 11/04/21 15:17
    Gran Burattinaio - 5473 interventi
    Il soggetto è basato sul racconto "The Road to Carmichael's" dello scrittore statunitense Richard Wormser.

    Strane voci? 
    Nella versione in italiano, Robert Michum non ha la voce di uno dei suoi doppiatori "storici" (Giulio Panicali o Emilio Cigoli) ma quella inconsueta di Ronaldo Lupi, mentre William Bendix è doppiato da Arnoldo Foà invece che da Carlo Romano come in quasi tutte le altre occasioni. 
  • Curiosità Daniela • 11/04/21 15:36
    Gran Burattinaio - 5473 interventi
    La vendetta di Montezuma
    Parte delle riprese del film sono state girate in Messico.
    Un aneddoto molto simpatico riportato nei "trivia" della scheda del film in IMDB riguarda il timore degli attori di incorrere in un disturbo intestinale noto come la vendetta di Montezuma che colpisce frequentemente i viaggiatori di paesi come il Messico.
    Jane Greer era incinta durante le riprese, ma voleva tenere riservata la notizia. Vedendola usare ogni giorno pillole contro la nausea mattutina, il co-protagonista William Bendix le chiese a cosa servissero. Quando la risposta fu che servivano per prevenire la cd vendetta di Montezuma, Bendix le chiese se poteva darne anche a lui ed in seguito ringraziò la collega perché non si era ammalato.