Da qui all'eternità

Media utenti
Titolo originale: From Here to Eternity
Anno: 1953
Genere: drammatico (bianco e nero)
Note: Tratto dall'omonimo romanzo di James Jones del 1951.
Numero commenti presenti: 7

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 11/06/09 DAL BENEMERITO DANIELA
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Daniela 16/06/09 16:42 - 9218 commenti

I gusti di Daniela

Vicende incrociate nella base militare di Honolulu, alla vigilia dell'attacco a Pearl Harbor: il sergente Lancaster amoreggia con la Kerr, infelice moglie del comandante del campo, mentre il soldatino Cliff, vessato perchè non vuole salire sul ring, corteggia la cameriera Reed. La coppia migliore è però quella costituita dal tormentato Sinatra e dal sadico bastardo Borgnine. Melodramma vecchio stile, tratto da un bestseller di James Jones e premiato da una pioggia di Oscar, ancor oggi appassionante grazie soprattutto allo splendido cast.
MEMORABILE: Celeberrimo il bacio sulla battigia fra Kerr e Lancaster, più volte citato (e parodiato).

Saintgifts 24/08/10 00:02 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

Frank Sinatra, premio oscar come miglior attore non protagonista, sostituì Eli Wallach, impegnato in altri spettacoli, nella parte di Angelo, perseguitato da un cattivo Borgnine. La storia spazia tra la vita militare, nella base hawaiana, resa difficile da un ufficiale indegno e gli amori sfortunati di Burt Lancaster e Deborah Kerr e Montgomery Clift e Donna Reed, anche lei premiata. La vicenda va come deve andare fino all'arrivo degli aerei giapponesi a Pearl Harbor, che fanno passare tutto in secondo piano. Grande regia, grandi interpreti.
MEMORABILE: Commozione al Silenzio suonato dal soldato Robert "Prew" Prewit (Montgomery Clift).

Nando 3/11/13 07:35 - 3458 commenti

I gusti di Nando

Melodramma in salsa bellica alla vigilia del famigerato attacco di Pearl Harbour. Le vicende s'intrecciano in maniera coinvolgente facendo leva su un cast stellare che rende la pellicola un caposaldo del genere. Alcuni momenti rimangono indelebili e allo stesso modo appaiono magnetici lo sguardo di Clift, le movenze di Sinatra, il cinismo di Borgnine, il tormento di Lancaster insieme alla sua amante Kerr. Importante.

Pigro 9/02/14 09:47 - 7731 commenti

I gusti di Pigro

Amore, amicizia, ma soprattutto la morale di un esercito etico e virile, diviso tra soldati buoni (anche se un po’ irregolari) e cattivi (anche se apparentemente rispettosi). Le vicende del sergente innamorato della moglie del superiore e del militare umiliato perché si rifiuta di fare boxe si intrecciano intessendo storie di princìpi e sentimenti, tutte al limite della convenienza e della correttezza, seminando scene madri (dal bacio tra le onde all’attacco su Pearl Harbor) con ottimi attori, fulgidi nella bella fotografia in b/n.

Homesick 10/08/14 17:24 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

L'esercito: luogo di angherie, falsità, sospensione del diritto e morte. Significativo titolo antimilitarista, l'opera pone in netto rilievo questi aberranti aspetti, intrecciandoli con due storie sentimentali parallele, che prestano un romantico controcanto alla narrazione, solida, tesa e spesso cruda. Lo stoicismo e la testardaggine di Clift guidano l'ottimo cast in cui occupano un posto di riguardo la brillante caratterizzazione del gioviale Sinatra, il rigore di Lancaster e i vividi ritratti femminili della Kerr e della Reed. Classico, con uno dei baci cinematografici più famosi.
MEMORABILE: Le corvées; Il bacio in riva al mare; Il Silenzio Militare suonato da Clift; la lotta nel vicolo tra Clift e Borgnine; L'attacco di Pearl Harbour.

Rigoletto 26/08/14 20:44 - 1500 commenti

I gusti di Rigoletto

Ottimo film di ambientazione militare, nel quale vengono fuori molti degli stereotipi del genere: sbronze, scazzottate, vessazioni, regolamenti di conti, carrierismi. Zinnemann centra al bersaglio (anche se portare avanti due love story lo fa incappare nei noti incidenti di percorso). Cast meraviglioso nel quale è impossibile dire chi, fra i protagonisti maschili (Borgnine, Clift, Lancaster e Sinatra) sia il migliore. Altrettanto brave, ma più defilate per ovvie ragioni, la Kerr e la Reed. Consigliatissimo.
MEMORABILE: "Non berrei con te neanche l'ultimo bicchiere al mondo!", "Ma offro io!", "Ah, allora sì!"; Le lacrime di Prewitt; La sbronza Prewitt-Warden.

Galbo 1/12/14 16:25 - 11343 commenti

I gusti di Galbo

"Classicone" hollywoodiano diretto da Zinnemann (per alcuni è il suo miglior film), coglie un punto di passaggio cruciale della storia americana, quello che precede l'entrata in guerra. L'abilità principale del regista è quello di mescolare abilmente le storie e di dare il giusto peso ai personaggi. Ne deriva un melodramma forse datato (la famosa e "scandalosa" scena del bacio in spiaggia fa sorridere) ma ancora di grande impatto. Molto efficace la prova degli attori con particolare riferimento a Montgomery Clift e Burt Lancaster.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Lucius • 22/01/13 08:41
    Scrivano - 8345 interventi
    Direttamente dalla prestigiosa collezione Lucius, una lobby card originale francese:

  • Curiosità Raremirko • 12/05/13 00:45
    Addetto riparazione hardware - 3449 interventi
    Gli autori erano decisi e sicuri solamente nei riguardi di Burt Lancaster relativamente al cast, visto che i restanti attori passarono molti problemi, tra insicurezze, ripensamenti e sostituzioni.

    Fonti: extra del dvd
  • Homevideo Mco • 28/10/13 22:27
    Scrivano - 9653 interventi
    Dal 22 Ottobre 2013 in Blu-Ray per Sony Pictures.