Countdown - Dimensione zero

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: The final countdown
Anno: 1980
Genere: fantascienza (colore)
Regia: Don Taylor
Numero commenti presenti: 13
Papiro: cartaceo

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Galbo 22/08/09 09:58 - 11512 commenti

I gusti di Galbo

Una portaerei viene colta da una tempesta magnetica che la fa tornare indietro nel tempo giusto poco prima dell'assalto giapponese a Pearl Harbor.Si pone quindi il problema di un intervento militare che potrebbe cambiare il corso della storia. Premessa alquanto bizzarra per un film in cui contrariamente a quello che si potrebbe pensare non prevale la componente action ma il rapporto psicologico tra i personaggi della vicenda. Questo conferisce alla storia e al film un certo interesse. Buono il cast.

Capannelle 7/11/09 21:22 - 3779 commenti

I gusti di Capannelle

Lo spunto dell'incrocio temporale, dell'incontro col senatore e del dilemma "cosa fare" di fronte all'eventualità di cambiare la storia non era male. Discreto anche il cast. Quello che funziona poco è la regia, poco avvincente e zeppa di retorica a buon mercato (a cominciare dalle musichette). Inoltre, gli effetti sono poco speciali: un segno di un epoca precedente alla nostra nella quale gli fx sono diventati quasi obbligatori. **

Puppigallo 21/03/10 23:39 - 4544 commenti

I gusti di Puppigallo

L'inizio è piuttosto interessanre; e la tempesta magnetica, seppur realizzata con una certa approssimazione visiva, fa respirare una buona aria fantascientifica. I problemi sorgono però dopo il salto temporale, perchè la sceneggiatura, troppo basata su scambi verbali, alla lunga un po' logorroici e sull'interrogativo "Interveniamo o no", che si trascina per troppo tempo, non è arricchita da un sufficiente numero di idee. E così, il tutto si riduce a una comparsata nel passato, con un giapponese prigioniero, ospiti pescati nell'oceano e una manciata di azione. Vedibile, ma qua e là a fatica.
MEMORABILE: L'intercettazione di una trasmissione radio con Stanlio e Ollio; L'incontro-scontro dei caccia con due aerei giapponesi del 1941; L'auto con sorpresa

Tnex 15/12/10 06:48 - 62 commenti

I gusti di Tnex

L'eterna domanda dell'uomo sulla possibilità di viaggiare nel passato per cambiare la storia raccontata a bordo di una portaerei in un ambiente totalmente militare. Quello che poteva far pensare al solito kolossal pieno di effetti speciali si rivela in realtà un'opera più pacata che privilegia i dialoghi (sebbene spesso retorici) e il rapporto tra i personaggi. Film dopotutto accettabile. Per citare Rod Serling: il tessuto della storia è troppo solido per poterlo alterare, però talvolta qualche piccolo filo potrebbe spezzarsi...

Rambo90 21/11/11 15:28 - 6512 commenti

I gusti di Rambo90

Davvero un bel film di fantascienza, che parla degli strappi temporali ben 5 anni prima del più famoso Ritorno al futuro. Non ci sono effetti speciali grandiosi ma un buon ritmo e soprattutto un ottimo cast capitanato dal vecchio ma grintoso Douglas supportato da Sheen e da un simpatico Durning. Bella la colonna sonora, buono il finale sorprendente.

Graf 21/05/12 04:14 - 705 commenti

I gusti di Graf

L’attacco giapponese a Pearl Harbor ossessiona ancora la coscienza americana: magari fosse possibile tornare indietro nel tempo e cambiare il corso degli eventi! Questo film gioca con furbizia sul paradosso spazio-temporale del ritorno al passato e della possibilità di cambiare gli eventi storici; però le cose resteranno com’è scritto sui libri. Così sembrerebbe... Sceneggiatura geniale, narrazione chiara del teorema concettuale, vivace dialettica psicologica tra i personaggi, ritmo disteso, regia professionale; peccato per l'assurdo e forzato finale!
MEMORABILE: Charles Durning é un attore di peso in tutti i sensi...

Cotola 14/08/15 12:47 - 7690 commenti

I gusti di Cotola

L'idea di partenza è interessante ed invitante, seppure non nuova: il buco spazio-temporale. Così come è interessante ibridare la fantascienza col film bellico. Peccato che lo svolgimento sia un po' piatto o quanto meno prevedibile, sebbene sia meritevole cercare di puntare più sulla psicologia dei personaggi che gettarsi subito nella mischia della guerra. Finale molto sbrigativo, ma in mancanza di meglio, è preferibile la semplicità ad una soluzione disonesta e lambiccata. Un buon intrattenimento per un film medio con prestazioni attoriali un po' svogliate ma accettabili.

Jurgen77 27/06/16 08:23 - 630 commenti

I gusti di Jurgen77

Ottimo connubio tra avventura, fantascienza e film di guerra. Spiccano le scene aeree tra i velivoli e le ambientazioni sulla portaerei. Tra il cast due pezzi da 90 quali Douglas e Sheen. Trama un po' raffazzonata, ma il film è comunque piacevole e si lascia guardare senza appensantirsi mai, sino al finale abbastanza da manuale.

Rufus68 23/07/17 21:33 - 3217 commenti

I gusti di Rufus68

Filmetto discreto in cui gli americani quasi si prendono la rivincita di Pearl Harbour. Il paradosso temporale, con le sue implicazioni vertiginose e l'ottimo cast, mantengono l'attenzione viva per tutta la durata (e il finale, una lieta sorpresa, è la gustosa ciliegina del film). Niente di che, ma la solida medietà ne fa un prodotto piacevole anche perché immune dal fastidioso nazionalismo degli ultimi anni.

Faggi 2/10/18 23:17 - 1510 commenti

I gusti di Faggi

I paradossi spazio-temporali, con i loro capricci capziosi, sono con tutta evidenza cinegenici. Questo B-movie (di lusso: i mezzi tecnici e il cast sono pura Hollywood) se ne avvale e riesce a costruire un'efficace, se pur modesta, macchina intrattenitiva. Il cultore della fantascienza, se non si aspetta l'estasi quantistica, può giovarsene in leggerezza; ma sarà specialmente l'amante dei film di guerra, in fondo, a goderne appieno (sempre che non brami qualche tipo di estasi marziale, sia chiaro).

Don Taylor HA DIRETTO ANCHE...

Ryo 22/01/19 00:44 - 2169 commenti

I gusti di Ryo

Molto godibile e interessante. Grandiosa coppia protagonista formata da Kirk Douglas e Martin Sheen (che qui sembrano le copie odierne dei rispettivi figli), trama che ruota intorno a un viaggio nel tempo, nell’anno dell’attacco a tradimento a Pearl Harbor. La storia si può cambiare? Ben strutturata la tesi, buono il ritmo, anche se la pochezza di location appesantisce un po' il film. Epilogo molto simpatico.
MEMORABILE: Stanlio & Ollio alla radio.

Daniela 5/08/20 20:11 - 9817 commenti

I gusti di Daniela

Causa tempesta magnetica, una portaerei della flotta USA si ritrova nel passato, proprio alla vigilia dell'attacco a Pearl Harbor. Con le sue armi moderne potrebbe impedire quanto sta per accadere, ma quali sarebbero le conseguenze? Tra i vari film incentrati sui viaggi nel tempo, questo è uno dei più "poderosi", considerata la stazza della nave, ma anche uno dei meno interessanti: la scelta sulla carta lodevole di concentrarsi sugli aspetti psicologici e filosofi della vicenda si traduce in uno spettacolo bolso e parolaio con poche e mal condotte scene d'azione. Cast sprecato. 

Zardoz35 23/11/20 09:23 - 252 commenti

I gusti di Zardoz35

Piacevole fantascientifico senza troppi fronzoli, in parte anche documentaristico perché girato a bordo della allora nuovissima portaerei Nimitz e usato dalla Marina statunitense a fini propagandistici e di reclutamento. In effetti sono forse un po' troppe le scene con decolli e atterraggi, mentre si sarebbe potuta sfruttare meglio l'interazione tra personaggi e situazioni del 1941 e i protagonisti del 1980. Douglas sr. giganteggia, ben spalleggiato da Sheen e Durning. Un senatore chiamato Sam Chapman Massingale, democratico, è realmente esistito, ma deceduto in carica a inizio 1941.
MEMORABILE: Douglas rientra alla base e viene strapazzato dalla commissione di inchiesta per essersi perso in mare. Ma l'elicottero esploso e i marinai deceduti?
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Ciavazzaro • 7/11/09 12:51
    Scrivano - 5619 interventi
    La versione norvegese fu tagliata di alcuni secondi per ottenre il divieto ai minori di 12 anni,e non uno più alto.
  • Homevideo Gestarsh99 • 14/12/11 01:04
    Scrivano - 15463 interventi
    Disponibile in edizione dvd dal 20/03/2012 per Dall Angelo Pictures: