Contratto marsigliese

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: The Marseille Contract
Anno: 1974
Genere: poliziesco (colore)
Numero commenti presenti: 4
Papiro: cartaceo

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
PAPIRO DAVINOTTICO INSERITO IL GIORNO 10/06/09
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Nicola81 11/04/16 15:38 - 2066 commenti

I gusti di Nicola81

Onesto poliziesco di quelli che imperversavano negli anni '70. Parrish non trascura il versante action, ma con un simile cast a disposizione preferisce puntare maggiormente (e giustamente) sulle psicologie dei personaggi: Quinn poliziotto dai metodi non convenzionali, Caine sicario raffinato e gaudente, Mason narcotrafficante protetto in alto loco; Bozzuffi (braccio destro del boss) e Ronet (il commissario parigino) rappresentano degnamente la nazione ospitante. Discrete le musiche di Roy Budd.
MEMORABILE: Il finale.

Alex1988 14/02/17 18:46 - 691 commenti

I gusti di Alex1988

Nulla di che; plot abbastanza originale, non sfruttato però nel modo giusto. Si punta quasi tutto sul carisma dei protagonisti, il ritmo latita e riprende un po' nella seconda parte. E' una coproduzione inglese ma, complice anche l'ambientazione parigina-marsigliese, somiglia molto più ai polar francesi dell'epoca. Per chi ama il buon cinema artigianale anni '70.

Rufus68 4/11/18 21:40 - 3259 commenti

I gusti di Rufus68

Solido e senza particolari guizzi, il film si lascia seguire per un semplice motivo: gli attori. La trama è traballante nella sua mancanza di realismo eppure la presenza carismatica e fisica delle star, abili a tratteggiare alcuni tipi basici (il poliziotto cocciuto, il traditore, il boss imprendibile...), basta e avanza a confezionare un prodotto ben godibile. Fra i tanti spicca l'irridente figura di Caine, killer amante della dolce vita.

Daniela 20/01/21 22:35 - 9956 commenti

I gusti di Daniela

Alto funzionario americano a capo di una sezione della DEA che opera in Francia assolda un sicario professionista perché faccia fuori il boss marsigliese del narcotraffico, al riparo dalla legge grazie alle troppe protezioni... Confezione sciatta, trama forzata ed inverosimile, personaggi stereotipati oppure mal definiti, scene d'azione dirette col piede sinistro, insomma un disastro. L'unico motivo che ne giustifica la visione è il cast fitto di grandi attori in grado di "potabilizzare" almeno in parte anche un thriller brutto come questo, ma che spreco di talenti...
MEMORABILE: Il tizio che chiede di essere pagato... stando in cima ad un palazzo in costruzione a pochi centimetri dal vuoto.

James Mason HA RECITATO ANCHE IN...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.