Lo trovi su

Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

Location LE LOCATIONLE LOCATION

Commenti L'IMPRESSIONE DI MMJImpressione Davinotti

Di un qualunquismo terrificante, il nuovo film di Alessandro D’Alatri (SENZA PELLE) vorrebbe giustificarsi col colpo di scena finale, degno figlio di una tendenza comune a tutti i generi, di questi tempi, che punta ad accomiatarsi dallo spettatore con il sorpresone spiazzante. Ma ci vuol altro per far passare per buono un film simile, per considerare anche solo passabili le performance assolutamente deficitarie dei due protagonisti. Sono diretti male, d'accordo (basta vedere come sfiguri anche il resto del cast), ma Fabio Volo e Stefania Rocca qui denotano, soprattutto nella prima parte (la più mielosa e inguardabile), una totale...Leggi tutto mancanza di spontaneità che ci fa apparentare il film alle troppe fiction insulse che infestano le nostre televisioni. Considerando poi che la sceneggiatura è quanto di più banale si possa immaginare (la coppia che si sposa, ha un figlio e vede lentamente affievolirsi l'amore), che la regia indulge in stacchi veloci supportati da un montaggio penosamente trendy (figlio di MTV e “Le iene”, ovvero i regni del prode Volo), che le musiche e il resto sono studiate a tavolino per accontentare prima di tutto la massa, era pure difficile immaginarsi una recitazione più convincente. Una commediola che vorrebbe essere leggera leggera, carina, deliziosa ma con un finale ammonitore, è solo lo specchio di un'epoca in cui tutto si riconduce alla forma e all'immagine (Tommaso/Volo è art director, non per niente), dove la fuga dalla superficialità è ormai solo una malattia da curare per integrarsi al meglio nel nuovo mondo frenetico, che non ha tempo né voglia di recuperare le componenti più classiche e ancora valide della commedia di casa nostra.

Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

MAOraNza 22/01/08 13:06 - 242 commenti

I gusti di MAOraNza

Film leggerino con due attori che svolgono bene il loro ruolo, diretti da una mano non troppo sapiente (e si vede). "Casomai" è una commediotta sentimentaloide che ha il pregio di riassumere, in modo molto sintetico e banalotto, il rapporto tra uomini e donne del nuovo millennio. Senza infamia né lode, a tratti persino piacevole e colpo di scena finale forse prevedibile ma ben architettato. Non un capolavoro ma nemmeno da buttare.

Gugly 17/02/08 20:46 - 1180 commenti

I gusti di Gugly

Film leggero ma che riporta abbastanza fedelmente il peso di tutto il "circondario sociale" che, se non arriva a far naufragare un matrimonio, comunque può avere un peso influente sulle dinamiche di una famiglia; l'ambientazione è tutto sommato realistica ed anche gli attori sono in parte. Prete simpaticissimo.

Capannelle 16/02/08 12:09 - 4388 commenti

I gusti di Capannelle

Storia del rapporto tra una truccatrice (la Rocca) e un pubblicitario (Volo). Situazioni e problemi tipici dei giorni nostri, lavoro, figli e rapporti sociali. Ritmo brioso e vicenda tutto sommato semplice ma senza incorrere in eccessive banalità. Mi è piaciuta la personalità della Rocca e Volo fa la sua figura: tiene il ritmo anche se non è un attore vero. Godibile.

Galbo 19/02/08 15:33 - 12364 commenti

I gusti di Galbo

Gradevole commedia che indaga con un certo realismo sul deterioramento dei rapporti coniugali che può minare la più felice e realizzata delle coppie. La sceneggiatura appare ben scritta anche nel tracciare il profilo psicologico dei personaggi e D'Alatri mostra una certa maturità nella direzione. Tra gli interpreti, brava la Rocca, sufficiente Fabio Volo.

Schramm 22/05/08 00:42 - 3484 commenti

I gusti di Schramm

Ancora la coppia che scoppia. O quasi. Proprio mentre la miccia consuma i suoi ultimi centimetri, il climax aspro e disperato esponenzialmente perpetrato per 90 parabolici minuti si rovescia scorrettamente in un finale riconciliatorio, zuccheroso, ruffiano e consolatorio che rovina il film a ogni latitudine e longitudine. A farne maggiormente le spese è la notevole prova della Rocca, come sempre bravissima e bellissima.

Pigro 16/10/08 10:14 - 9601 commenti

I gusti di Pigro

Lui e lei si piaccono, si sposano, fanno un bambino, entrano in crisi... La parabola sentimentale di una normale coppia di giovani borghesi pulitini e in carriera, in un film che vola basso, stranamente per D'Alatri che ci aveva abituato al rischio con voli arditi. Qui invece tutto è avvolto nell'ovatta di una cinematografia banale, con attori che puntano decisamente al mediocre, e con sceneggiatura e regia che invece puntano al prevedibile. In definitiva un film non brutto, ma inutile: che peccato...

Ciavazzaro 11/02/10 11:31 - 4769 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Terrificante. Già non apprezzo Fabio Volo conduttore, figurarsi attore (ma forse chiamandolo attore offendo ingiustamente la gloriosa categoria). La storia è poi quanto di più banale e noioso possibile. A mio avviso è stata sprecata preziosa pellicola...

Mco 15/04/10 12:17 - 2321 commenti

I gusti di Mco

Volo sa anche far film? Quasi... Ma con accanto un'attrice brava e sensuale come la Rocca tutto può accadere. Ritratto di quella che è la normalità delle cose oggidì e di quanta superficialità vi sia nell'affrontare la decisione di vivere in coppia e mettere al mondo un figlio (o più). Mai banale (magari solo un pochetto dai) e pregno di situazioni che rappresentano sul serio la società odierna. La colpa comunque è sempre a metà strada...

Markus 21/07/10 12:30 - 3673 commenti

I gusti di Markus

Film che risulta sostanzialmente uno studio minuzioso della vita di coppia negli anonimi Anni Duemila, qui rappresentata dai coniugi (nel film) Volo-Rocca. Costoro riescono a dare credibilità ai personaggi ed il regista affronta il tema senza cadere nelle facili conclusioni. Tuttavia (fatto personale) la presenza di Volo m’infastidisce: alla gogna! Curiosità: una coppia di miei amici che si sposarono nel 2004 mi dissero che il prete che gli stava facendo il corso di gruppo prematrimoniale una sera proiettò il film. Film da preti?

Luchi78 14/11/11 10:11 - 1521 commenti

I gusti di Luchi78

Non male questa commedia dal target moderno, proiettata a più riprese negli oratori di mezza Italia a complemento del corso pre-matrimoniale, ha il pregio di rappresentare una situazione ormai divenuta luogo comune ma ben interpretata dai due protagonisti. Anche il tanto disprezzato Fabio Volo, figlio della Iene-generation, è un'ottima controfigura del giovane italiano ancora a metà tra la propria realizzazione personale e il desiderio di avere una famiglia. Non male.

Alessandro D'Alatri HA DIRETTO ANCHE...

Spazio vuotoLocandina CommediasexiSpazio vuotoLocandina Sul mareSpazio vuotoLocandina La febbreSpazio vuotoLocandina Senza pelle

Nando 5/09/13 15:46 - 3800 commenti

I gusti di Nando

Commedia abbastanza gradevole in cui le vicende di due giovani rispecchiano la realtà quotidiana con una narrazione semplice ma interessante. I due protagonisti sono abbastanza nella parte con la Rocca sempre sensuale mentre Volo, nonostante l'inesperienza, mostra buone qualità.

Saintgifts 11/09/13 08:50 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

Come far passare una serie infinita di luoghi comuni sul matrimonio confezionandoli in una cerimonia matrimoniale (in chiesa) fuori dal comune, unica discreta idea che fa guadagnare l'esclamativo al pallino. Coppia (Rocca-Volo) che si ama di amore vero, è talmente sfortunata da avere amici, famiglia, datori di lavoro, che sembrano avere come missione nella vita la distruzione di tanta felicità. Create ad arte tutte le situazioni più comuni e prevedibili che possono presentarsi nella vita di coppia nel tempo. Un film pieno di stereotipi.

Lou 23/09/16 00:07 - 1118 commenti

I gusti di Lou

La parabola di un'ordinaria vita di coppia, dall'entusiasmo del primo incontro alla vita matrimoniale con i suoi problemi. Niente di straordinario, tutto piuttosto prevedibile, ma il valore del film di D'Alatri sta proprio nella riconoscibilità del modello proposto: la coppia Volo-Rocca, oltre che simpatica, è ben assortita e credibile e l'evoluzione del rapporto tra i due è raccontata con passaggi con cui è facile confrontarsi.

Paulaster 14/12/16 10:55 - 4343 commenti

I gusti di Paulaster

L'idea di esplorare la vita matrimoniale di una coppia trentenne incappa nei luoghi comuni delle relazioni amicali, coi suoceri, con i problemi lavorativi. La regìa rimescola le carte in maniera apprezzabile ma deve fare i conti con la recitazione: Rocca sufficiente, Volo meglio quando fa il serio, diversi amici sono inguardabili; nota per Nunziante che è il migliore. Peccato perché a tratti riesce ad accattivare e ha una buona idea finale che condivido.
MEMORABILE: La macchina targata Brescia di Volo.

Siska80 25/11/21 17:30 - 3658 commenti

I gusti di Siska80

Esasperazione della famiglia tipo raccontata con uno stile originale e un ritmo che tiene alta l'attenzione. Come spesso accade in film del genere in cui il lieto fine è garantito, c'è solo una cosa che è in grado di renderlo davvero interessante: il cast; e in effetti in questo caso è ben scelto, principalmente la protagonista (una Stefania Rocca che dà il meglio di sé nelle sequenze drammatiche, sebbene anche Volo regali un'interpretazione convincente). I brani di Elisa si rivelano una colonna sonora azzeccata; nel complesso buono.
MEMORABILE: Il prete sui generis; La violenta crisi di Stefania.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.
  • Curiosità Raremirko • 5/01/14 02:06
    Call center Davinotti - 3862 interventi
    Ad interpretare l'originale e spiazzante prete c'è nientemeno che Gennaro Nunziante, il regista dei film con Checco Zalone.