Spy

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: The long kiss goodnight
Anno: 1996
Genere: action (colore)
Numero commenti presenti: 11
Papiro: cartaceo

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
PAPIRO DAVINOTTICO INSERITO IL GIORNO 23/03/07
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Magnetti 23/03/07 12:26 - 1103 commenti

I gusti di Magnetti

Film di azione con Geena Davies agente della CIA con licenza di uccidere che, a seguito della perdita della memoria, diventa una mite casalinga. La memoria ritornerà e, aiutata da un investigatore di colore, andrà alla ricerca di notizie sulla sua vita, braccata dai soliti cattivi. Bravo soprattutto Samuel L. Jackson. Geena Davies spietata e androgina se la cava così così. Scena da ricordare? L'energumeno armato di coltello stordito dalla casalinga a colpi di torta in faccia.

Lovejoy 29/12/07 23:10 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

Renny Harlin fino a questo momento ha azzeccato nella sua carriera sopratutto due film: il seguito di Die Hard e questo: sceneggiatura da manuale, con uno studio dei caratteri attento, (sopratutto quello della protagonista, ovviamente) e scene d'azione splendidamente realizzate. Cast insuperabile. Geena Davis interpreta magistralmente un personaggio non facile, rendendo la fragilità della smemorata protagonista. Jackson strepitoso nel ruolo del detective scalcinato. Ottimi anche David Morse e Tom Amandes qualche anno prima di Everwood. Cult.
MEMORABILE: In cucina; sott'acqua; la trasformazione.

Galbo 31/12/07 21:10 - 11389 commenti

I gusti di Galbo

Sottovalutato un buon action-thriller, diretto dal regista del secondo Die Hard, Spy si segnala in primo luogo per la storia suggestiva che reca in sè uno dei "luoghi" narrativi più classici: la perdita di memoria e le nuove identità che sostituiscono le precedenti; su questo è basato un film che non trascura l'approfondimento psicologico dei personaggi e mostra buone interpretazioni dei due protagonisti, la Davis e Jackson.

Daniela 24/02/09 16:29 - 9411 commenti

I gusti di Daniela

Il miglior film del regista, insieme a Cliffhanger, ed anche il più sottovalutato. Il merito è soprattutto di una storia intrigante, nonchè di una coppia d'azione coi fiocchi: Samuel L. Jackson e la tostissima Geena Davies, killer spietata che, a seguito di una amnesia, è diventata una casalinga di provincia. Il ritorno della memoria si rivelerà provvidenziale per affrontare i fantasmi del passato e salvare la figlioletta rapita dai fetenti di turno. Eccessivo e pirotecnico, con ottime scene d'azione.
MEMORABILE: Geena scopre la propria abilità nell'affettare le verdure - il salto di Geena e Jackson dalla finestra.

Giacomovie 1/08/09 01:44 - 1350 commenti

I gusti di Giacomovie

Buon action-thriller purtroppo poco considerato, con una trama bella ed avvincente, sequenze ad alto tasso di adrenalina ed una gradevole impronta umoristica in certi passaggi. Risulta ancor più accattivante per la presenza di una protagonista femminile in una vicenda dai caratteri marcatamente virili: un'ottima Geena Davis versione "donna che non deve chiedere mai" stile valchiria. Trattando dei modi di manifestarsi delle amnesie, il film ha anche interesse psicologico. ***1/2

Stefania 3/11/11 02:19 - 1600 commenti

I gusti di Stefania

Acrobatico ed incendiario, spettacolare sì, ma nella media degli action-movie, si distingue per la vena umoristica che lo percorre dall'inizio fino all'epilogo, e per i brevi ma indovinati intermezzi sentimentali. La trasformazione (quasi una mutazione genetica!) della Davis da timida massaia ad agente segreto con licenza di uccidere, ignifuga e idrorepellente, resistente agli urti, alle torture, ai salti dalle finestre e dai burroni, alle alte e basse temperature, è divertente e, incredibilmente... credibile! Magnifico il coriaceo Jackson ed elettrizzante lo scontro finale coi cattivi..ssimi.
MEMORABILE: Chiusa nella cella frigorifera assieme alla mamma, la bambina si ricorda di avere in una tasca... qualcosa di molto utile in simili occasioni!

Rambo90 12/05/13 17:11 - 6347 commenti

I gusti di Rambo90

Spettacolare action diretto da un Renny Harlin molto ispirato, che trova sempre i tempi giusti dosando bene sparatorie e umorismo. Geena Davis come spia invincibile funziona molto bene ed è un peccato che il film non l'abbia consacrata in ruoli del genere; inoltre è ben amalgamata con Jackson, anche lui in particolare stato di grazia. Buona la sceneggiatura, con molte battute brillanti, bella la colonna sonora. Notevole.

124c 3/09/14 17:05 - 2772 commenti

I gusti di 124c

Chi è in realtà Samantha Caine, una maestra di scuola smemorata o una killer della CIA? A questa domanda rispondono Geena Davis e Samuel L. Jackson, che, con l'aiuto del regista Renny Harlin e dello sceneggiatore Shane Black di Arma letale, ci regalano un film divertente e ricco di colpi di scena. La Davis non solo è brava nel doppio ruolo di timida maestra con bambina e killer spietata, ma apre la strada alla Jennifer Garner di Alias e alla Uma Thurman di Kill Bill. Il bel rapporto madre/figlia ricalca quello visto in Aliens scontro finale.
MEMORABILE: Geena Davis al cattivo: "Muori urlando, figlio di puttana!"

Il ferrini 24/05/16 23:11 - 1686 commenti

I gusti di Il ferrini

Bravissima la Davis a impersonare sia la placida casalinga che la spietata assassina, Sam Jackson è in forma e dispensa il suo solito umorismo caustico e c'è spazio anche per una scena piuttosto forte con Morse (il Brutus del Miglio verde). Si tratta del film di Harlin (che tornerà a lavorare con Jackson in Blu profondo e Cleaner) forse più sottovalutato ma assolutamente meritevole, sia per la storia che per l'ottima realizzazione, soprattutto delle scene d'azione. Molto divertente.
MEMORABILE: L'incidente col cervo che attraversa la strada.

Kanon 13/02/20 23:50 - 596 commenti

I gusti di Kanon

Abbastanza/molto debole. Fra le tante accoppiate da "buddy-movie", quella Davis & Jackson è deboluccia e male affiatata a dir poco; inoltre il film ricorre troppo spesso alla sospensione dell'incredulità come via d'uscita alle situazioni d'impasse. La mano di Black c'è e risplende in alcuni frangenti ma tutta la vicenda appare annacquata e raffazzonata. La psiche della Davis muta abbastanza repentinamente e in modo smaccatamente accomodante verso il pubblico e tutto sommato Bierko incide di più con meno tempo a disposizione.
MEMORABILE: La retata della buon costume.

Puppigallo 1/08/20 19:41 - 4510 commenti

I gusti di Puppigallo

La Davis e Jackson, con le loro interpretazioni (simpatico e più naturale quest’ultimo) danno sicuramente un perché a un action volutamente esagerato e roboante nelle scene dove l’eroina dà il meglio-peggio di sé. L’ironia non manca, grazie soprattutto a Samuel, che da spalla offre il meglio, soprattutto quando apre bocca; e la smemorata ne fa di tutti i colori, specialmente a chi la intralcia o la vuole morta. Purtroppo, però, l’eccessivo minutaggio sfianca un po’ (sforbiciate qua e là avrebbero giovato). Comunque nel complesso non è male, con un cattivo decisamente carogna.  
MEMORABILE: “Se mi liberi ti lascio l’uso delle gambe”.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Galbo • 5/09/14 14:34
    Gran Burattinaio - 3755 interventi
    124c ebbe a dire:
    Da anni si parla di un seguito di questo film, sempre con la regia di Danny Harlin. L'ultima idea è quella della "figlia" di Geena Davis che da grande diventa una spia e vendica la madre uccisa da un cattivo, assieme all'"indistruttibile" Samuel L. Jackson. Renny Harlin dev'essere disperato, secondo me, per ritirare fuori The long kiss goodnight, senza Geena Davis e, sopratutto, senza lo Shane Black di 18 anni fa, rischia di commettere lo stesso errore di Blake Edwards con i seguiti de La Pantera Rosa senza Peter Sellers come protagonista! E poi, dopo Kill Bill di Tarantino, di cui il regista ha già in mente il seguito (se mai lo farà) è meglio che Renny Harlin lasci perdere del tutto. Voi che dite, ho ragione a dire che senza Geena Davis, Renny Harlin flopperà ancora, ma stavolta dirigendo un pessimo film? Certo, mi domando quale giovane attrice potrebbe interpretare la parte della "figlia" cresciuta della Davis, ma io non trovo ragioni per ripescare Spy dall'armadio. E voi?

    francamente la questione mi interessa pochissimo, certo che paragonare Harlin a Blake Edwards mi sembra perlomeno un azzardo....
  • Discussione 124c • 5/09/14 14:45
    Risorse umane - 5154 interventi
    Galbo ebbe a dire:
    124c ebbe a dire:
    Da anni si parla di un seguito di questo film, sempre con la regia di Danny Harlin. L'ultima idea è quella della "figlia" di Geena Davis che da grande diventa una spia e vendica la madre uccisa da un cattivo, assieme all'"indistruttibile" Samuel L. Jackson. Renny Harlin dev'essere disperato, secondo me, per ritirare fuori The long kiss goodnight, senza Geena Davis e, sopratutto, senza lo Shane Black di 18 anni fa, rischia di commettere lo stesso errore di Blake Edwards con i seguiti de La Pantera Rosa senza Peter Sellers come protagonista! E poi, dopo Kill Bill di Tarantino, di cui il regista ha già in mente il seguito (se mai lo farà) è meglio che Renny Harlin lasci perdere del tutto. Voi che dite, ho ragione a dire che senza Geena Davis, Renny Harlin flopperà ancora, ma stavolta dirigendo un pessimo film? Certo, mi domando quale giovane attrice potrebbe interpretare la parte della "figlia" cresciuta della Davis, ma io non trovo ragioni per ripescare Spy dall'armadio. E voi?

    francamente la questione mi interessa pochissimo, certo che paragonare Harlin a Blake Edwards mi sembra perlomeno un azzardo....


    Non paragono affatto Renny Harlin a Blake Edwards, dico solo che il finlandese se girasse il seguito di Spy eliminando il personaggio della Davis farebbe lo stesso errore che ha fatto Edwards, che continuò la saga dell'ispettore Clouseau senza Clouseau, pensando che bastasse trasferire la goffaggine del compianto Peter Sellers a Ted Wass e a Roberto Benigni (e a Roger Moore)! E poi, fosse solo la nuova protagonista il problema; 18 anni fa, Renny Harlin pagò 4 milioni di dollari Shane Black per la sceneggiatura di Spy, oggi senza quell'autore dove andrebbe a parare, visto che Black è diventato pure regista?
  • Discussione Giacomovie • 5/09/14 16:36
    Addetto riparazione hardware - 22 interventi
    124c ebbe a dire:
    è meglio che Renny Harlin lasci perdere del tutto. Voi che dite, ho ragione a dire che senza Geena Davis, Renny Harlin flopperà ancora, ma stavolta dirigendo un pessimo film?

    Concordo con te 124c, meglio non forzare la trama di un film riuscito facendone un sequel con strane trovate o scelte discutibili.
  • Discussione 124c • 5/09/14 16:42
    Risorse umane - 5154 interventi
    Giacomovie ebbe a dire:
    124c ebbe a dire:
    è meglio che Renny Harlin lasci perdere del tutto. Voi che dite, ho ragione a dire che senza Geena Davis, Renny Harlin flopperà ancora, ma stavolta dirigendo un pessimo film?

    Concordo con te 124c, meglio non forzare la trama di un film riuscito facendone un sequel con strane trovate o scelte discutibili.


    Vero. Se ci vuole fare ancora dei soldi, Renny Harlin provi a fare uscire al cinema il film originale per il ventennale, magari stavolta non sarà un flop, come nel 1996, visti Kill Bill, Alias e Salt
  • Discussione Rambo90 • 5/09/14 17:06
    Pianificazione e progetti - 318 interventi
    Sono sempre stato un fan di Renny Harlin, penso che Spy sia uno dei suoi migliori (insieme a Cliffhanger, Die Hard 2 e Blu profondo). Non so se un sequel avrebbe senso però, mi sembra una storia chiusa bene così, e senza il ritorno della Davis avrebbe ancor meno senso. Però comunque andrei a vederlo.
  • Discussione 124c • 5/09/14 17:15
    Risorse umane - 5154 interventi
    Rambo90 ebbe a dire:
    Sono sempre stato un fan di Renny Harlin, penso che Spy sia uno dei suoi migliori (insieme a Cliffhanger, Die Hard 2 e Blu profondo). Non so se un sequel avrebbe senso però, mi sembra una storia chiusa bene così, e senza il ritorno della Davis avrebbe ancor meno senso. Però comunque andrei a vederlo.

    Hai visto anche il suo Hercules la leggenda ha inizio, quindi?
  • Discussione Rambo90 • 5/09/14 17:20
    Pianificazione e progetti - 318 interventi
    124c ebbe a dire:
    Rambo90 ebbe a dire:
    Sono sempre stato un fan di Renny Harlin, penso che Spy sia uno dei suoi migliori (insieme a Cliffhanger, Die Hard 2 e Blu profondo). Non so se un sequel avrebbe senso però, mi sembra una storia chiusa bene così, e senza il ritorno della Davis avrebbe ancor meno senso. Però comunque andrei a vederlo.

    Hai visto anche il suo Hercules la leggenda ha inizio, quindi?


    No quello non ancora, mi mancano Hercules, Prison e Le avventure di Ford Farlaine.
  • Discussione Daniela • 5/09/14 19:01
    Consigliere massimo - 5145 interventi
    Spy è Geena Davis e senza di lei si potrà chiamare in qualsiasi modo - Spy 2, Spy la vendetta, Spy il ritorno o la figlia di Spy - ma sarà proprio un'altra cosa...
    Ultima modifica: 5/09/14 19:01 da Daniela
  • Discussione Buiomega71 • 5/09/14 19:17
    Pianificazione e progetti - 21925 interventi
    Amo Harlin fin da Prison, eppoi venne Nightmare 4 (che per il sottoscritto è il miglior sequel della Freddy saga-tolto il craveniano Nuovo Incubo-)

    Con 58 minuti per morire mi deluse non poco (lo trovai davvero pessimo), lontano anni luce dall'action ludica e violenta mctiernaniana

    Poi arrivarono le tamarrate di Corsari e Drive (ma perchè?),e il noioso e bruttissimo Nella Mente del Serial Killer

    Mi pareva perduto e ridimensionai l'effetto Harlin, poi vidi Blu Profondo e...bum! L'amore per lui rifiorì all'istante. Per me, fin'ora, il suo capolavoro!

    Insieme a Stephen Hopkins e Russell Mulchay era la mia tripletta preferita dell'action ottantiano/novantiano

    Naturalmente ho menzionato solo i titoli che ho visto
    Ultima modifica: 5/09/14 19:19 da Buiomega71
  • Discussione 124c • 8/09/14 16:06
    Risorse umane - 5154 interventi
    Daniela ebbe a dire:
    Spy è Geena Davis e senza di lei si potrà chiamare in qualsiasi modo - Spy 2, Spy la vendetta, Spy il ritorno o la figlia di Spy - ma sarà proprio un'altra cosa...

    Giusto, Spy è Geena Davis, però vallo dire al regista, che evidentemente è a corto di liquidi.
    Ultima modifica: 8/09/14 16:07 da 124c