Angeli perduti

Media utenti
Titolo originale: Duo luo tian shi (Fallen angels)
Anno: 1995
Genere: drammatico (colore)
Numero commenti presenti: 10

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 15/04/07 DAL BENEMERITO IL GOBBO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Il Gobbo 15/04/07 19:34 - 3011 commenti

I gusti di Il Gobbo

Sorta di appendice del capolavoro Hong Kong express, due episodi aventi per protagonisti rispettivamente un killer misantropo e la donna che senza incontrarlo ne organizza il "lavoro", e un ragazzo muto che di notte apre negozi. Con Hong Kong express ha in comune atmosfere, poetica e scelte registiche (divenute in seguito quasi luogo comune, all'epoca di grande innovazione), in meno (se visto dopo) ha forse il fascino della scoperta, ma resta un film bellissimo, imperdibile per chi ha amato il "fratello maggiore".

Pigro 24/08/08 09:16 - 7908 commenti

I gusti di Pigro

Tante solitudini nella notte a Hong Kong: un killer, un muto che apre negozi chiusi... Fotografia e tappeto sonoro sono notevoli. Bella l’ispirazione visiva ‘mossa’ che però fa molto videoclip. Rimane un forte dubbio di superficialità: guarda caso gli attori son tutti belli e molto fashion (le stragi del killer, poi, sono very cool!), guarda caso c’è solo la descrizione frammentaria di azioni senza alcun sia pur minimo accenno di profondità. Insomma, un film molto trendy che attenua le ottime e innegabili capacità creative del regista.

Deepred89 23/05/09 01:06 - 3310 commenti

I gusti di Deepred89

Bel film che riprende i temi e le atmosfere di Hong Kong Express. Affascinante e suggestivo, ironico e romantico, girato quasi completamente in grandangolo, con una fotografia cupa e straniante e un'azzaccata ambientazione metropolitana. Le storie narrate sono forse meno efficaci di quelle del film precendente, ma alcuni momenti hanno comunque una notevole intensità. Ottimi i dialoghi.

Pinhead80 24/09/09 01:21 - 4004 commenti

I gusti di Pinhead80

Come sempre Wong Kar-Wai ci regala momenti di emozione intensa. La delicatezza nei movimenti dei personaggi, il continuo ricorso ad una musica struggente e l'estrema violenza delle scene d'azione, si mescolano in un film dove i protagonisti delle storie cercando di cambiare modo di vivere affrontano una dolorosa introspezione. Da contorno la fa da padrone la consapevolezza di quanto siano brevi, nella vita di un essere umano, i momenti di felicità.
MEMORABILE: La verità è entrata in me in un fascio di luce e mi ha spezzato il cuore.

Cotola 9/06/10 18:44 - 7622 commenti

I gusti di Cotola

Due storie che si alternano attraverso le quali seguiamo due personaggi principali, le loro azioni ed i vari sviluppi più o meno prevedibili. Se la storia del sicario è in parte stereotipata, migliore è quella del ragazzo muto che usa i negozi di notte per sbarcare il lunario ed il cui elemento principale è il rapporto col padre. Altalenante sul piano narrativo, mostra maggiore sicurezza e maturità su quello formale anche se a tratti si sfiora l'estetismo un pò fine a se stesso che a volte sfocia in un fastidioso effetto videoclipparo.

Lupoprezzo 10/02/11 13:14 - 635 commenti

I gusti di Lupoprezzo

Le vite di un killer, della sua agente e di un ragazzo muto persi nel turbinio di una deriva esistenziale a cui il regista contribuisce con una atmosfera opprimente e soffocante (grandangoli a profusione) e con una fotografia buia e sporca. La vicenda del ragazzo muto è poetica, quasi metafisica, piena di umorismo e di situazioni toccanti (i video del padre). La storia del killer gronda romanticismo ed è valorizzata dalla presenza di Michelle Reis, ma è più convenzionale. Belli i dialoghi.

Mickes2 14/02/11 09:51 - 1668 commenti

I gusti di Mickes2

Regia splendidamente allucinata e molto accattivante per un film bellissimo. Kar-Wai mette in scena due storie solo apparentemente parallele, immerse nella metropoli di Hong Kong oscura. Pare che giri senza una vera sceneggiatura e direi che si vede anche, nel senso che a volte le immagini e gli avvenimenti si susseguono senza un vero filo logico, ma con un'unica tensione di natura puramente estetica. Personalmente mi piace moltissimo. Trovate registiche ottime.

Lucius 27/02/12 12:19 - 2819 commenti

I gusti di Lucius

Girato e fotografato in modo fantastico, come solo dei primiclasse sanno fare, tra effetti visivi, pellicola alternata al digitale e bagliori di neon. Due storie parallele in stile Complotto di famiglia si intersecano offrendo allo spettatore uno spaccato della notte di Hong Kong, dove la vita è pulsante come e in alcuni casi più, di quella diurna. Una solitudine esistenziale caratterizza i personaggi, sfaccettati minuziosamente dal loro creatore. Mirabile esempio di cinema.

Almicione 20/06/15 18:35 - 765 commenti

I gusti di Almicione

Angeli perduti e soli in una Hong Kong divenuta metropoli asiatica, cupa, asettica, dove i costumi tradizionali faticano a sopravvivere (intatti). I giovani protagonisti bislacchi ed euforici subiscono la fredda atmosfera alienante che pervade le loro vite in bilico, incostanti, alla ricerca di compagnia per stemperare la solitudine in cui si trovano immersi, alla ricerca di amore anche solo per una notte. La regia è surreale (i colori distorti) e soggettiva, capace di coinvolgere lo spettatore nell'aria della pellicola. Sigarette onnipresenti.
MEMORABILE: Il massaggio al maiale morto.

Daidae 20/02/19 20:24 - 2762 commenti

I gusti di Daidae

Film alquanto noioso e insipido. I toni drammatici sono smorzati da scenette di gelosia in amore degni di un film per ragazzini. La violenza è ridotta al minimo: insolito, per un film che dovrebbe parlare di un killer. Il regista aveva fatto decisamente meglio col precedente As tears go by. Cast niente di che, passabili le musiche. Un film che visto una volta difficilmente verrà voglia di rivedere.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.