Cerca per genere
Attori/registi più presenti

ESCAPE ROOM

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 7
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 14/3/19 DAL BENEMERITO DIGITAL

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Daniela 11/4/19 22:52 - 7786 commenti

Poco o nulla di originale in queste stanze cellistiche assemblate dal tizio di Saw in combutta con quello di Little Eye, però, a fronte di aspettative modeste, la visione è risultata piuttosto gradevole, non tanto per merito dei personaggi in campo, tutti più o meno stereotipati secondo le regole dell'assortimento horror standard (sono sei e non cinque, ma uno si vede poco) quanto per l'arredo dei locali e la varietà delle situazioni. Niente male neppure l'immancabile colpo di scena nel finale. Potabile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Dal caldo al freddo; La stanza del biliardo a testa in giù; La stanza a righe allucinogena.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Herrkinski 12/4/19 2:06 - 4255 commenti

Certo i film ispiratori di questo survival-movie sono ben chiari, Cube e Saw su tutti ma in generale anche l'intero filone dei giochi mortali orditi da ricchi figuri senza volto a scopo di divertimento. Detto questo, lo script è comunque scritto bene, con enigmi complessi e scenografie fotografate con grande stile visivo; Robitel dimostra di aver fatto progressi come regista e realizza il suo miglior film, riuscendo anche a mantenere alti interesse e tensione senza spargimenti gratuiti di sangue. Sembra che si prospetti un nuovo franchise...

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La sala da biliardo.
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Rambo90 15/3/19 1:55 - 5626 commenti

Più thriller che horror, con una costruzione a scatole cinesi che richiama alcuni sequel di Saw, Identità sospette e quant'altro (pure Quella casa nel bosco), ma con un target che mira chiaramente a un pubblico di teenager. I personaggi sono stereotipati, i dialoghi farciti di battute imbarazzanti, ma per tre quarti la tensione regge e il gioco effettivamente coinvolge. Crolla un po' quando si devono tirare le somme e le spiegazioni sono trite, così come lo strascico aperto verso un sequel. Comunque vedibile.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Ryo 19/3/19 11:17 - 1832 commenti

Il trailer prometteva peggio. Esplorando il mondo divertente delle escape room il regista mette nel frullatore 10 piccoli indiani, Cube e Saw II creando una piccola sorpresa dagli spunti interessanti. Non mancano però dei difetti: lo scarso spessore dei personaggi che rasentano lo stereotipo, dialoghi poco incisivi e spesso fastidiosamente reiterati e musiche piatte quanto invasive. Il ritmo è buono e alcuni enigmi sono geniali. Potrebbe inaugurare una nuova saga alla stregua di Final destination.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La stanza pub al contrario; La stanza zebrata psichedelica.
I gusti di Ryo (Comico - Fantastico - Horror)

Il ferrini 7/4/19 0:49 - 1411 commenti

Un gruppo di scampati alla morte (Final destination) deve superare una serie di stanze (Cube) disseminate di trappole mortali (Saw). Nella prima fa troppo caldo, nella seconda fa freddo, seguono pavimenti che crollano, un veleno diffuso nell'aria e così via: è tutto talmente già visto che il tedio fa presto capolino, nonostante il ritmo serrato. Si aggiunga che i personaggi sono poco caratterizzati e che di horror non c'è sostanzialmente nulla. Film mediocre, prevedibile, senza un guizzo. Brava Deborah Ann Woll, già apprezzata in Daredevil.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La chiave nel cubo di ghiaccio sciolta col calore delle mani.
I gusti di Il ferrini (Commedia - Thriller)

Digital 14/3/19 21:49 - 933 commenti

Questa specie di Saw 2.0 diverte anzichenò! La parte iniziale è di quelle più tipiche, con la carrellata sui personaggi (tutti con caratteri piuttosto standardizzati) che andranno a partecipare alla famigerata escape room, ma una volta che si entra nel vivo il ritmo aumenta, così come la tensione. Nota di merito per le stanze, ognuna delle quali piuttosto stravagante, con gli indizi utili per uscire sempre più fantasiosi. Il cast non demerita; esattamente come il film che, come è del tutto evidente, avrà almeno un sequel. Un vero spasso!
I gusti di Digital (Fantascienza - Horror - Thriller)

Pesten 9/5/19 8:02 - 464 commenti

Un film forte di uno svolgimento carico di tensione e di soluzioni tecniche e visive decisamente interessanti che cedono solamente nel finale, quando è il momento di dare una spiegazione allo spettatore. L'impostazione si ispira a Saw, così come la tipologia e la gestione dei personaggi sono tipiche di certo filone tanto caro ai produttori e meno al pubblico, ma le soluzioni tengono attaccati allo schermo. Sequel in vista?
I gusti di Pesten (Horror - Poliziesco - Thriller)