Cerca per genere
Attori/registi più presenti

DEAD MAN DOWN - IL SAPORE DELLA VENDETTA

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 11
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 16/7/13 DAL BENEMERITO GALBO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 16/7/13 5:55 - 11140 commenti

Storia di vendette incrociate coinvolgenti un uomo e una donna dal passato tormentato. Esordio americano del regista svedese di Uomini che odiano le donne. Il regista dà alla storia un ritmo serrato, specie nella seconda parte, non rinunciando però ad approfondire la psicologia dei personaggi principali. Un'ambientazione cupa e un alone di disperazione permeano la vicenda, che trova un ottimo interprete in Colin Farrell; buono il cast dei caratteristi,meno convincente la prova di Noomi Rapace e poco incisiva la Huppert. Mediocre il doppiaggio italiano.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Schramm 17/9/15 15:37 - 2409 commenti

Tutta ciò che di norma contraddistingue il revenge-movie (l’impasto di tensione, spietata crudezza, azione) si tiene qui troppo al di sotto delle possibilità richieste, andando a sforare in blockbusterata no go zone, che in sé non sarebbe nemmeno un male se solo si permettesse dei pur minimi azzardi. In nome di un doppio canovaccio a tiro incrociato troppo ossequiante la cerebralità, non sentiamo quasi mai l’odore ramato del sangue asperso o il puzzo di polvere pirica delle pallottole esplose. E ciò considerato il genere non è indice di buona salute, aggravata da un cast del tutto fuori posto.
I gusti di Schramm (Drammatico - Fantastico - Horror)

Daniela 6/1/14 10:00 - 8715 commenti

Donna sfregiata causa incidente ricatta un vicino di casa perché la vendichi uccidendo il tizio che l'ha provocato ma il vicino è già infiltrato in una gang criminale per portare a termine una vendetta personale molto più complessa... queste vendette incrociate intrigherebbero di più se non fossero intessute da troppe forzature ("ecco il mostro!" che bimbi esagerati) ed incongruenze che sfogano in un pompato finale. Discreto il cast maschile, meno quello femminile con Huppert superflua e Rapace lagnosetta Film che non convince ma non annoia neppure, quindi vedibile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Ma che materie insegnano all'università ungherese di ingegneria? Basta il servizio di leva per diventare un super-action-man? .
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Rambo90 29/1/14 0:02 - 6143 commenti

Più che un thriller è un'atipica storia d'amore, visto che Olpev decide di concentrarsi più sulla psicologia dei due protagonisti che sull'intreccio della vendetta (che occupa in realtà solo inizio e fine, restando alone per il resto della durata). Farrell è in parte, la Rapace particolarmente deprimente. Il ritmo è discreto e, nonostante la storia non sia molto coinvolgente, il film si lascia guardare.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Saintgifts 4/9/13 20:20 - 4099 commenti

La sceneggiatura è congegnata in modo da non rendere chiare subito le cose e questo è un pregio. Lo sviluppo è buono e sono scelti bene i tempi con i quali svelare il perché delle cose, come un puzzle; anzi, come i pezzetti di foto che il misterioso vendicatore fa avere ai suoi nemici. Vendetta e amore, l'una non esclude l'altro, ma il sentimento buono forse prevale, nonostante il sangue e le morti. La psicologia dei personaggi è approfondita bene, il loro virare da un sentimento all'altro è reso bene dalla regia e dalle interpretazioni.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Nando 15/3/14 16:39 - 3419 commenti

Un action thriller con venature sentimentali che si dipana sulla funzione del destino. In un ambiente slavo si osservano le vicende di un Farrell discretamente gotico scarsamente affiancato da una risibile Rapace poco intonata con il sentimento. Buono ma troppo di contorno il resto del cast. Finale tendente alla baracconata ma con un certo stile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La vendetta con i topi.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Piero68 28/4/14 9:49 - 2735 commenti

Classico revenge-movie con risvolti sentimentali, con una fotografia cupo-scandinava che poco si adatta all'ambiente newyorkese. Ritmo altalenante che non giova alla pellicola e una sceneggiatura che scopre troppo presto le sue carte. Cast indecifrabile e Farrell che ancora una volta dimostra di non sapere cosa vuol fare da grande (nel senso che è ormai abbonato a questi ruoli da cattivo-buono con un background misterioso o comunque sofferto). Rapace brava ma a mio avviso troppo poco "sfigurata" per essere eletta a "mostro". Sa di deja-vu.
I gusti di Piero68 (Azione - Fantascienza - Poliziesco)

Didda23 6/9/13 1:21 - 2216 commenti

Oplev conferma di essere un maestro nel saper dirigere un'atmosfera thriller intrigante, dosando la tensione narrativa con il giusto calibro. La sceneggiatura è stuzzicante fino a trequarti, peccato per il finale fracassone che fa gridare con convinzione alla americanata. Prova degli attori interessante, soprattutto quella di Farrell (granitico e impassibile) e di Dominic Cooper (in uno dei suoi migliori ruoli); ruoli femminili con poco mordente; meglio, comunque, la Rapace rispetto alla Huppert. Buono, ma poteva essere buonissimo.
I gusti di Didda23 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Gestarsh99 26/5/14 17:04 - 1289 commenti

Accomiatate le implacabili recrudescenze assassine dei tanti giustizieri ciechi e spietati (Seven Days, Red white & blue, The horseman), la rivalsa omicida trasmigra nella sagoma dolorante di un vendicatore paterno molto più dimesso e umano, lucidamente capace di separare la stretta violenza essenziale dalla barbara cattiveria gratuita. Il danese Oplev affida il ruolo sul piatto d'argento a un Farrell molto controllato e sicuro di sé, accostandogli con superfluo nepotismo la diletta Rapace, motrice di una vicenda parallela assai decidua e accessoria. Un noir Mann-ierato che però non scontenta.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il brutale ma "caritatevole" assassinio del prigioniero albanese segregato nel relitto navale...
I gusti di Gestarsh99 (Horror - Poliziesco - Thriller)

Jandileida 21/3/15 11:34 - 1194 commenti

Abbastanza insipido vengeance-movie: non bastassero dei buchi nella sceneggiatura anche abbastanza consistenti, il fatto che per tutto il film la Rapace sia chiamata "mostro" senza senso alcuno e che l'ing. Farrell (la cui facciona da cane abbandonato è ormai sempre quella) diventi una specie di Schwarzie con l'IQ criminale sviluppato a mille sono francamente abbastanza urticanti. Il ritmo poi in certi punti si fa molto, troppo, lento. Non è girato male (buone le atmosfere plumbee per esempio), ma sinceramente mi ha discretamente annoiato.
I gusti di Jandileida (Azione - Drammatico - Guerra)

Furetto60 9/10/15 11:31 - 1129 commenti

Tragica storia di vendette incrociate che ricorda, per lo spirito, certi film anni 70 del genere poliziesco in cui l’uomo comune cerca rivalsa a causa di evidenti prepotenti e ingiustizie. Ma quest’aspetto resta sullo sfondo, prevalendo il rapporto tra i due protagonisti e i segreti che, nel prosieguo, li uniscono. Nel complesso convincente e ritmato, anche se qualche passo non convince appieno. Buona la prova della coppia Farrell/Rapace.
I gusti di Furetto60 (Giallo - Poliziesco - Thriller)