Cerca per genere
Attori/registi più presenti

L'ASSEDIO DEI MORTI VIVENTI

All'interno del forum, per questo film:
L'assedio dei morti viventi
Titolo originale:Children shouldn't play with dead things
Dati:Anno: 1973Genere: horror (colore)
Regia:Benjamin Clark (Bob Clark)
Cast:Valerie Mamches, Alan Ormsby, Anya Ormsby, Jeffrey Gillen, Jane Daly, Paul Cronin
Visite:947
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Uno dei primi figli (non degeneri) del classico di Romero che aprì una nuova via al cinema horror (LA NOTTE DEI MORTI VIVENTI, naturalmente) fu questo misconosciuto CHILDREN SHOULDN’T PLAY WITH DEAD THINGS, zombie-movie diretto con discreto senso dello spettacolo dal valente Benjamin (poi Bob) Clark, futuro regista di… PORKY’S! Rispetto al capolavoro romeriano le ambizioni sono decisamente minori e scopo del tutto è solo spaventare un po' con atmosfere cimiteriali, un make-up sufficientemente raccapricciante (opera di Alan Orsmby, presente anche come attore assieme all'inseparabile Jeff Gillen) e una musica straniante (di Carl Zittrer) composta da suoni distorti a volte calzanti altre meno. Comincia tutto per gioco, con un presunto santone hippie che porta un gruppo di persone in un cimitero a cercar fantasmi. I morti, invocati, risorgeranno, ma dapprima è solo uno scherzo ben congegnato dal santone. Quando però - chiamati a nuova vita da una del gruppo che prende la cosa tremendamente sul serio - salteranno davvero fuori dalle tombe, ci sarà poco da ridere. Avverrà solo nell'ultima mezz'ora, e tutti si rifugeranno in una catapecchia del cimitero a sbarrare porte e finestre come fossimo in un vero e proprio remake a colori del film di Romero. Girato interamente di notte (la stessa), L’ASSEDIO DEI MORTI VIVENTI è cupo è interessante (anche se la prima parte, scherzosa, è tirata troppo per le lunghe), con buone intuizioni registiche, qualche bella resurrezione da sottoterra e un finale al ralenti decisamente d'effetto. Purtroppo la povertà di mezzi è evidente, la fotografia scadente e il cast non proprio il massimo. Eppure, a tratti, funziona.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Caesars 19/2/19 11:19 - 2411 commenti

Se Clark si fosse limitato a girare un mediometraggio, sicuramente l'opera ne avrebbe beneficiato. Invece così abbiamo una prima ora decisamente ripetitiva, con situazioni poco interessanti e dialoghi noiosi quanto assurdi. Poi, col risveglio dei morti viventi, le cose incominciano a migliorare fino ad arrivare agli ultimi dieci minuti, che funzionano davvero bene. Peccato aver dovuto penare non poco per arrivarci. Cast attoriale che non eccelle ma non demerita nemmeno troppo. Alcune scelte registiche anticipano già il miglior Clark.
I gusti di Caesars (Drammatico - Horror - Thriller)

Herrkinski 14/12/08 14:12 - 4158 commenti

Bizzarro zombie-movie dei primi '70. La particolarità del film è che la 1a ora è interamente basata sui dialoghi e sul comportamento anomalo del gruppo di strani personaggi, tanto da sfiorare la piéce teatrale, vista anche la monotonia dell'ambientazione (un nebbioso cimitero nel bosco e una casa adiacente) e la ridondanza dei dialoghi. Poi nell'ultima mezz'ora si assiste a un remake del classico di Romero, con l'assalto degli zombi, peraltro dotati di un buon make-up. Difficile da giudicare, ma l'atmosfera cimiteriale e le musiche meritano.
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Mco 16/5/09 2:38 - 2020 commenti

Classico sui non morti questo "Zombie graveyard" di Bobby Clark. Le strizzatine d'occhio a Romero sono più che evidenti, come testimonia lo svolgimento di tutta l'azione principale in un luogo chiuso e claustrofobico, ma il poliedrico regista sa dirigere e lo fa in maniera fine ed elegante. Un consiglio: guardate la versione non doppiata.
I gusti di Mco (Animali assassini - Giallo - Horror)