Un poliziotto da happy hour - Film (2011)

Un poliziotto da happy hour
Lo trovi su

Location LE LOCATIONLE LOCATION

Commenti L'IMPRESSIONE DI MMJImpressione Davinotti

Poliziesco sui generis a partire dall'ambientazione, quell'Irlanda verde e dal cielo plumbeo proprio come da luogo comune. Desolazione, solitudine e una guardia dal fare imprevedibile, dotata di un umorismo semi-involontario a cui il bravissimo Brendan Gleeson riesce a dare la dimensione ideale, caratterizzando il film con un'interpretazione eccellente. THE GUARD è lui, lo dice anche il titolo; è l'affrontare il nuovo caso di una gang di narcotrafficanti coi suoi riflessi lenti, le sue risposte spiazzanti. La prima parte, costruita quasi come una sorta di parodia blanda del poliziesco all'americana, colpisce per gli spunti brillanti della sceneggiatura, piazza almeno...Leggi tutto due o tre battute memorabili e descrive ottimamente il suo protagonista (modellato un po' sullo stile utilizzato da Gleeson ai tempi di IN BRUGES). L'intreccio appare secondario, canonico come l'intrusione dell'FBI, che si presenta in Irlanda nei panni d'un agente di colore che faticherà (come tutti d'altronde) a comprendere gli atteggiamenti del nostro poliziottone, pronto a prendersi le ferie quando non ci sarebbe da perdere un minuto e a non negarsi qualche serata di sesso a pagamento. Se la seconda parte fosse all'altezza della prima staremmo parlando di un autentico gioiello, mentre invece, purtroppo, dalla metà in poi il ritmo - già poco incalzante - cala vertiginosamente e i dialoghi perdono freschezza troppo spesso banalizzandosi.

Chiudi
TITOLO INSERITO IL GIORNO 24/10/11 DAL BENEMERITO RUBER POI DAVINOTTATO IL GIORNO 24/02/12
1
1!
2
2!
3
3!
4
4!
5

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione ( vale mezzo pallino)
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Puppigallo 6/11/11 11:20 - 5319 commenti

I gusti di Puppigallo

Gran bella scoperta questa pellicola con titolo italiano da fucilazione del "genio" che l'ha partorito. Il protagonista mi ha totalmente conquistato, con la sua faccia di bronzo, la schiettezza che rasenta l'insulto e una genuinità a dir poco rara. In più, l'arrivo del poliziotto di colore aggiunge altra carne al fuoco filmico (non capisce se il poliziotto ci è, o ci fa). Anche i cattivi fanno la loro parte, specialmente l'insoddisfatto, che mal sopporta tutti. Poi ci sarebbe anche una pseudo indagine, ma conta poco, visto che i personaggi sono abbastanza solidi da autoalimentarsi. Notevole.
MEMORABILE: Al novellino: "Se cerchi qualcosa di appropriato, vattene a fare in culo in America da Barack Obama"; "Aspetta aspetta, mi arrendo...col cazzo!".

Ruber 24/10/11 02:15 - 704 commenti

I gusti di Ruber

Peccato solo per il solito titolo tradotto male, ma tutto il resto di questo spassoso film è ai massimi livelli quanto a comicità, come nessun altro film lo è è stato durante questi ultimi mesi. L'incontro/scontro tra il rude e burbero poliziotto locale e il suo nuovo superiore dà luogo a gag a volontà, costruite in maniera esaltante dal regista McDonagh. Ottimo tutto il cast a partire dai due protagonisti, che con le loro battute a volte così "raffinate" costruiscono una coppia perfetta, quasi da puro cabaret. Voti alti nel suo genere!
MEMORABILE: "Non riesco a capire se lei è un farabutto o un paraculo".

Galbo 4/11/11 05:55 - 12438 commenti

I gusti di Galbo

Dietro un titolo italiano assolutamente inadatto e fuorviante (ma non si poteva lasciare quello originale o semplicamente tradurlo ?) si cela una buona commedia poliziesca, che lontana da recenti scialbe americanate, si rivela decisamente originale e sorprendente, dallo spirito tipicamente europeo. Merito della buona sceneggiatura, delle indovinate location irlandesi e delle ottime interpretazioni del cast, nel quale svetta la figura del protagonista, splendidamente interpretato da Brendan Gleeson.

Daniela 21/11/11 07:43 - 12731 commenti

I gusti di Daniela

Gleeson è un poliziotto irlandese di provincia, burbero, parolacciaro, puttaniere, pure razzista. Cheadle un agente americano precisino e ligio ai regolamenti, costretto a collaborare con lui per sventare un grosso traffico di droga. Le premesse per il solito confronto di caratteri in salsa action ci sono tutte, ma il film prende una strada diversa, quella del ritratto di un uomo solitario ma dodato di senso dell'umorismo, che dietro la scorza rivela una profonda umanità (vedi il rapporto con la madre malata), splenditamente interpretato da Gleeson.
MEMORABILE: L'ultimo colloquio con la madre al pub - "Ma erano duecentomila..." "Ecco, lo sapevo, esagerano sempre..."

Mickes2 19/06/12 11:08 - 1670 commenti

I gusti di Mickes2

Deliziosa commedia nera dai toni prettamente british; ironica, schietta, politicamente scorretta, malinconica, vivace, ricca di sarcasmo e intelligente. Uno scontro pungente tra culture e caratteri agli antipodi ottimamente bilanciato tra montaggio millimetrico e squarci visivi in stile pop art. Ma sono la verve dei caratteristi e il crepuscolare tratteggio di uomo fuori dagli schemi ma dotato di profonda umanità (più che l'intreccio della storia in sè) che permettono al film di spiccare il volo e distinguersi ampiamente dal prodotto medio. ***!

Paulaster 15/12/12 18:42 - 4496 commenti

I gusti di Paulaster

Titolo inadatto per una commedia dove si sorride a denti stretti. Dialoghi interessanti insieme a una location plumbea e rigida come quella irlandese funzionano nella strana coppia di protagonisti. Si poteva però giocare su maggiori botta e risposta, mentre il ritmo è lento e un doppiaggio poco convinto non dà l’impronta a una storia non banale. Qualche intoppo narrativo e un finale a dir poco epico lo rendono un film irrisolto.
MEMORABILE: “Mi arrendo, mi arrendo! Col c...!”; “Tu sei di bocca buona” “E’ quello che mi han detto all’orgia”.

Pinhead80 13/02/13 18:55 - 4868 commenti

I gusti di Pinhead80

Cinico, maldestro, maleducato, sboccato, razzista; questi sono solo alcuni degli aggettivi che descrivono meglio il nostro protagonista. Questo però non gli impedisce a poco poco di diventare un personaggio davvero unico con cui è molto facile empatizzare. L'indagine che fa da sfondo al film ci permette di conoscere meglio i personaggi (il duo bianco/nero si è già visto ma poco importa). L'ambientazione è la chicca che rende il film sufficientemente grezzo. La simpatia e la schiettezza di alcune scene fanno il resto.

Hackett 18/08/13 22:07 - 1868 commenti

I gusti di Hackett

Se l'ignaro spettatore non si lascerà ingannare dall'inconcepibile titolo italiano, più adatto a una commedia con Adam Sandler, finirà per scoprire una piccola chicca del cinema europeo. Un film ironico, divertente e spiazzante. I clichè del genere ci sono tutti, ma mescolati con paesaggi e birre irlandesi rendono molto di più. Sorprendente!

Jandileida 15/10/16 08:10 - 1576 commenti

I gusti di Jandileida

Detto del titolista italiano da sottoporre alle cure medievali di un Torquemada, il film piace: un po' perchè l'Irlanda è sempre un posto piacevole da guardare, capace di rendere interessante già di suo una storia e un po' perché il personaggio di Gleeson, oltre che ben interpretato, è anche molto ben scritto. Tutti vorremmo essere a volte come il brigadiere Boyle: diretti, senza filtri, simpatici ma con una sottile malinconia di fondo. Ci sono poi comprimari che fanno il loro sporco lavoro e una vicenda"gialla"appassionante il giusto. Quasi crepuscolare.

Tarabas 12/06/17 10:41 - 1880 commenti

I gusti di Tarabas

Canovaccio arcinoto (la strana coppia di poliziotti) rivitalizzato dall'anomala ambientazione nella provincia irlandese e da due attori di prima classe. Detto questo, non mi ha granché impressionato, soprattutto per la malcongegnata alternanza di toni e qualche tarantinata (ormai) d'ordinanza appiccicata ai tre trafficanti. Le cose migliori stanno nelle pieghe del film (la sottotrama della madre malata di Gleason, soprattutto) e questo è forse un indizio sulla riuscita complessiva dell'operazione.

POTRESTI TROVARE INTERESSANTI ANCHE...

Spazio vuotoLocandina The forgivenSpazio vuotoLocandina CalvarioSpazio vuotoLocandina Sbirri senza regoleSpazio vuotoLocandina Pazzo di te

Kinodrop 25/06/17 17:57 - 3018 commenti

I gusti di Kinodrop

Una storia di poliziotti assortiti tra cui spicca la solita coppia bianco/nero (con le solite venature razziste) dominata da un agente pesante come mole, come atteggiamenti di bassa lega e linguaggio scurrile. Siamo in Irlanda, dove si cerca di venire a capo di un traffico importante di cocaina e di eliminare i responsabili più maldestri che altro. Tranne per alcuni episodi e caratteri, la commedia non offre nessun guizzo di novità e nonostante il carisma del burbero Gleeson, si va poco oltre la tipizzazione e la maschera. Ottime le location e la musica.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICHE:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.
  • Discussione Ruber • 24/10/11 21:59
    Formatore stagisti - 9270 interventi
    Andatelo a vedere!!!! riderete come matti in sala! E' ceertamente il film più comico e divertente dell'anno insieme a quello di Zalone.

    I dialoghi sono oltre che divertenti sono costruiti benissimo, e anche gli altri interpreti oltre al duo protagonista vi faranno divertire molto, e poi la gelida location irlandese da quel tocco in più con il suo humor cinico e molto sarcastico.
    Ultima modifica: 24/10/11 22:00 da Ruber
  • Discussione Galbo • 4/11/11 05:50
    Consigliere massimo - 3994 interventi
    Un buon film con il solito titolo italiano imbecille e fuorviante...
  • Discussione Ruber • 4/11/11 15:05
    Formatore stagisti - 9270 interventi
    Galbo ebbe a dire:
    Un buon film con il solito titolo italiano imbecille e fuorviante...

    In fatti è proprio quello che ho scritto nella prima riga del mio commento, purtroppo in Italia hanno semprer queste idee geniali di tradurre i titoli inglesi in consumati spot popolari.
  • Curiosità Puppigallo • 6/11/11 11:33
    Scrivano - 506 interventi
    Sgherri dementi
    Per prendere in giro i due sgherri e far ulteriormente incavolare colui che consegna il denaro, viene loro data un'assurda e inesistente parola d'ordine "Quando l'asino si inchiappetta l'ippopotamo, si fa festa".
    Il signor "tatto"
    La vedova del giovane agente al protagonista: "Io non credo che si sia suicidato". E lui: "Neanch'io, non era così intelligente".
    Essere precisi
    Al sospettato: "Dov'eri approssimativamente di preciso più o meno ieri sera?".
  • Homevideo Gestarsh99 • 1/01/12 22:18
    Vice capo scrivano - 21546 interventi
    Disponibile in edizione Blu-Ray Disc dal 16/02/2012 per Eagle Pictures:



    DATI TECNICI

    * Formato video 2,35:1 Anamorfico 1080p
    * Formato audio 5.1 DTS HD: Italiano Inglese
    * Sottotitoli Italiano
    * Extra "The Second Death" cortometraggio del regista John Micheal McDonagh
    Interviste
    Trailer