The dressmaker - Il diavolo è tornato

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 9/03/16 DAL BENEMERITO MYVINCENT
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Myvincent 9/03/16 09:11 - 2657 commenti

I gusti di Myvincent

Una bella e affascinante stilista ritorna nel suo paese natio per fare i conti con il suo tragico passato e risolverne il rebus. Un film dagli accenti paradossali che racconta dell'animo umano e delle piccole e grandi ipocrisie racchiuse in un piccolo posto qualunque che potrebbe essere ovunque. Ottima la caratterizzazione dei personaggi, con quel poco di sgangherato che piace.
MEMORABILE: I "magici" vestiti che trasformano le donne del paese in fate...

Daniela 12/03/16 00:02 - 9822 commenti

I gusti di Daniela

Ritorno al paesello natio per una donna che ne venne cacciata tanti anni prima con un'accusa terribile: la bambina di allora è diventata un'abilissima sarta e sarà proprio con ago e forbici che porterà avanti la sua vendetta... Un film australiano di bella confezione, bizzarro e dagli sviluppi imprevedibili (vedi il presunto finale piazzato a 3/4), che tuttavia non risulta del tutto convincente per la scarsa compenetrazione fra commedia nera e dramma sentimental/familiare. Nel cast, sempre brave Winslet e Davis, ma il più godibile risulta Weaving, tenero poliziotto memore di Priscilla.
MEMORABILE: Nel paesucolo da tre lire perso nel deserto, tutte le donne con abiti d'alta moda; La fuga della sposa-bomboniera; L'arresto del torero

124c 2/05/16 16:21 - 2785 commenti

I gusti di 124c

Film che alcuni critici hanno definito un western nel quale, al posto delle pistole e dei fucili, Kate Winslet utilizza le macchine da cucire (perché è una stilista d'alta moda che negli anni '50 torna in Australia per vendicarsi di quelli che l'hanno accusata di un omicidio). Strano e non sempre riuscito mix fra commedia nera e dramma dove il meglio ci è regalato dalle due attrici principali, la Winslet e Judy Davis. Simpatico Hugo Weaving, poliziotto col gusto di travestirsi, veramente hot le scarpe (e non solo quelle) che indossa Kate Winslet.

Cotola 10/05/16 13:12 - 7692 commenti

I gusti di Cotola

Tra dramma e commedia nera (elementi non sempre ben bilanciati e mescolati), un film che fa della confezione la sua qualità migliore. Storia e sviluppi non sono particolarmente brillanti ed originali (finale compreso), ma il ritmo è discreto e la pellicola si lascia seguire piacevolmente. Il cast fa la sua bella figura anche se Hemsworth (non me ne vogliano le donezelle) sembra il solito bel ragazzone messo lì più per "meriti" estetici che artistici.

Saintgifts 15/05/16 09:11 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

Se è vero che l'abito non fa il monaco, certamente può valorizzare al massimo la bellezza femminile, addirittura farla scoprire dove si credeva non fosse. Vedere signore e signorine sfoggiare modelli di alta moda nel piccolo villaggio australiano di Dungatar è già rimarchevole; osservare in più gli effetti (stravolgenti) che producono nella vita degli abitanti fa capire quanto l'apparenza incida anche nella sostanza. La sceneggiatura della Moorhause non è certo perfetta, nonostante il film, dalla buona fotografia e con un ottimo cast, intrighi.

Galbo 5/07/16 05:41 - 11516 commenti

I gusti di Galbo

Storia di vendette e rancori nella remota e assolata provincia australiana. Il film di Jocelyn Moorhouse appare assai godibile nella prima parte, più asciutta e cinica nel tratteggiare gustosi ritratti dei personaggi principali, a partire dalla fascinosa protagonista, interpretata dalla Winslet in modo egregio. Peccato che nella seconda si scada nella love story abbastanza banale che per fortuna si nega il lieto fine. Sussulto finale decisamente in stile. Un film nel complesso meritevole di visone anche se meno incisivo del previsto.

Didda23 21/09/16 14:43 - 2305 commenti

I gusti di Didda23

Un piccolo paese immerso nella solitudine dell'entroterra australiano fa da sfondo a una storia di vendetta condita da elementi zuccherosi dall'impatto non sempre positivo. Un'opera tutto sommato potabile che adopera uno stile narrativo che alterna - non sempre brillantemente - la commedia nera e il sentimenale (con punte inaspettate di densa drammaticità). Le patite di moda potranno apprezzare la bellezza dei vestiti, tutte potranno ammirare la bellezza di Liam Hemsworth. La Wislet è, come sempre, bravissima. Perde qualche colpo verso la fine.
MEMORABILE: Il rapporto fra la Wislet e la Madre; Le sfide di coraggio nel silos; L'abilità sartoriale della Wislet.

Nando 16/05/17 17:39 - 3498 commenti

I gusti di Nando

Una pellicola sulla vendetta dopo anni di fughe e angherie gratuite. Il ritorno nella becera campagna australiana condurrà un'affermata stilista a ricercare il passato e ad agire di conseguenza. Un'ottima Winslet, di una bellezza sfolgorante, ben coadiuvata da un validissimo cast in cui la Davis e Weaving emergono con decisione. Piacevole quel cinico umorismo che ogni tanto fa capolino.

Magi94 19/12/17 21:39 - 724 commenti

I gusti di Magi94

Non male questo film australiano piuttosto atipico; certo i personaggi sono un po' tagliati con l'accetta, ma l'atmosfera da paesino bigotto dove tutti si sparlano alle spalle è resa con efficacia. Di gran lunga migliore la prima parte dove vengono messe in gioco tutte le carte, un po' peggio la seconda a causa degli spezzoni sentimentali (e la morte di Teddy cade nel ridicolo involontario) e delle parti più "modaiole" per strizzare l'occhio al sesso femminile. Notevole comunque il finale vendicativo.

Fedeerra 12/01/21 23:37 - 524 commenti

I gusti di Fedeerra

Un’opera polimorfa, che passa dalla teatralità fastosa al dramma esistenzialista con grande naturalezza. Ma è anche un film che parla di un luogo, che non è solo la tappa finale di un’amara vendetta ma uno di quei posti vecchi e bislacchi, monopolizzati dal bassofondo morale e dove ad emergere sono perlopiù i lati peggiori dell’animo umano. La Moorhouse, aiutata da un cast tecnico stellare, non dirige ma dipinge, non spiega ma racconta. Ottima Kate Winslet, una delle pochissime attrici capaci di rievocare il perturbante divismo femminile di un tempo. Prezioso.

POTRESTI TROVARE INTERESSANTI ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Galbo • 28/04/16 09:48
    Consigliere massimo - 3801 interventi
    Da oggi al cinema