My old lady

Media utenti
Titolo originale: My Old Lady
Anno: 2014
Genere: drammatico (colore)
Note: Esordio alla regia di un lungometraggio di finzione per il drammaturgo Israel Horovitz, con soggetto tratto da un suo copione teatrale.
Numero commenti presenti: 3

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 20/04/15 DAL BENEMERITO DANIELA
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Daniela 20/04/15 11:17 - 9829 commenti

I gusti di Daniela

Un americano spiantato arriva a Parigi per prendere possesso della villa ereditata dal padre, che intende vendere, ma scopre l'esistenza di una ultranovantenne usufruttuaria a vita, alla quale per giunta deve pagare un vitalizio... Esordio in chiave di commedia di costume USA vs. vecchio continente, epilogo conciliante e romantico, ma il nocciolo duro è costituito da un drammatico confronto a tre sul peso del passato ed i rapporti genitori/figli, di impronta fortemente teatrale. Bravi gli attori, ma gli sbalzi di registro non convincono del tutto e lo sfondo parigino è molto di maniera.

Galbo 21/05/15 19:10 - 11517 commenti

I gusti di Galbo

Comincia quasi come una commedia brillante, ma diventa rapidamente un dramma sulla genitrorialità e sui difficili rapporti tra padri (o madri) e figli. Un film che risente dell'origine teatrale (l'autore della piece è lo stesso regista), impreziosito dalle splendide interpretazioni degli attori (Kevin Kline è assai credibile e non è mai stato così bravo) e purtroppo limitato da una regia debole e da un'ambientazione troppo leziosa nelle sue parti "in esterna". Le prove attoriali rendono comunque il film meritevole di visione.

Caesars 12/01/21 10:27 - 2821 commenti

I gusti di Caesars

Pesante. Comincia come una commedia abbastanza brillante, in cui il protagonista americano si scontra con le sue "inquiline" del vecchio continente, ma presto vira su toni più drammatici. E qui incominciano i problemi: perché la vicenda incomincia ad avere alcune lentezze di troppo e, pur toccando temi assolutamente interessanti, non riesce a coinvolgere molto lo spettatore. La regia manca di dinamismo; fortunatamente gli interpreti si dimostrano a loro agio con le interpretazioni. Probabilmente qualche "taglio" nella seconda parte avrebbe portato ad un risultato migliore.

Kristin Scott Thomas HA RECITATO ANCHE IN...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.