Lezioni di armonia

Media utenti
Titolo originale: Uroki garmonii
Anno: 2013
Genere: drammatico (colore)
Note: Aka "Harmony lessons".
Numero commenti presenti: 3

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 9/08/19 DAL BENEMERITO DANIELA
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Daniela 9/08/19 15:28 - 9202 commenti

I gusti di Daniela

Dopo un'umiliante visita medica, l'adolescente Aslan sviluppa una ossessione patologica verso la pulizia corporale. Messo al bando dai bulli che dominano la scuola, si rivale torturando piccoli animali fino a quando... Disturbante metafora della società kazaka: la violenza illegale dei ragazzini che ricattano i compagni duplica quella istituzionalizzata della polizia ed è fonte di nuova violenza. Esordio sorprendente per bellezza formale, rigore nella scrittura (opera dello stesso regista), suggestione delle ellissi, crudeltà entomologica.
MEMORABILE: La pecora macellata e la pecora che corre sull'acqua; La sedia elettrica per scarafaggi

Cotola 4/09/19 20:44 - 7453 commenti

I gusti di Cotola

Viaggio all'inferno senza ritorno nella società kazaka e nelle sue istituzioni, dominate dalla violenza e dalla sopraffazione. Il tutto in uno stile dai cromatismi plumbei, lividi, privi del più piccolo barlume di luce. E con una regia ed una narrazione meritoriamente sobrie che evitano qualsiasi violenza gratuita (che spesso avviene fuori campo) o scene madri sensazionalistiche che nulla aggiungerebbero a quello che il film già dice benissimo in questo modo. Una notevole opera prima che non si dimentica: una gragnuola di pugni in faccia e nello stomaco dello spettatore.

Kinodrop 26/06/20 19:11 - 1456 commenti

I gusti di Kinodrop

Il giovane introverso e serissimo Aslan viene isolato dalla comunità degli altri studenti a causa di un cattivo scherzo organizzato dai medesimi e scivolerà in una "chiusura" razionale e maniacale fino alla psicosi. Un ritratto della comunità di studenti kazaki metafora d'una realtà generale in cui regnano il sopruso, la violenza e l'impunità, lo strapotere del denaro e dei sistemi polizieschi. Un dramma che riesce a conciliare un realismo senza sconti con un progressivo avvicinamento all'onirico e all'indecidibile nascondendo (quasi) le parti più atroci con un taglio teatrale.
MEMORABILE: La visita medica e il bicchiere; Bolat e la sua banda; La mini-sedia elettrica; Le torture ad Aslan e all'amico.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Daniela • 9/08/19 15:31
    Consigliere massimo - 5066 interventi
    In IMDB la scheda è intestata con il titolo "Lezioni di armonia", ma non risulta che il film abbia avuto distribuzione nel nostro paese o sia stato doppiato, per cui ho preferito inserire il titolo internazionale con cui è stato proiettato per la prima volta in occasione del festival di Berlino.
  • Discussione Zender • 9/08/19 18:14
    Consigliere - 43514 interventi
    Ah ecco, volevo chiedertelo Daniela. Vedo che è stato proiettato al Festival di Trieste col titolo anche italiano. Imdb lo avrà preso da questo immagino...

    https://www.balcanicaucaso.org/aree/Italia/Trieste-film-festival-appuntamento-con-l-est-146642