La vedova inconsolabile ringrazia quanti la consolarono - Film (1973)

La vedova inconsolabile ringrazia quanti la consolarono

Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

Location LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 13/06/07 DAL BENEMERITO IL GOBBO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Il Gobbo 13/06/07 23:26 - 3015 commenti

I gusti di Il Gobbo

La bella Caterina rimane vedova del ricco marito, ma senza testamento le spetta solo la legittima, a meno che non abbia un figlio. Poichè il marito era sterile i fratelli si organizzano affinchè nessun altro possa provvedere ma... Farsaccia di ambientazione catanese diretta dal buon Laurenti, con la Dea in realtà abbastanza marginalizzata dal copione che esalta invece comprimari di valore come l'ottima Didi Perego e il truce Leontini. Grana piuttosto grossa, ma condotta in porto con mestiere. E poi, dove c'è Lei...

B. Legnani 8/09/07 00:56 - 5505 commenti

I gusti di B. Legnani

Molto brutto e volgarotto (specialmente con la Perego), con uno spunto curioso, ma che poteva essere sviluppato meglio. Certo, la Fenech è bellissima, Ressel e Leontini ce la mettono davvero tutta, ma non riescono, a dirla tutta, a strappare neppure una vera risata. Riconoscibilissimi i due c.s.c.: Guerra ha il fucile in spalla, mentre la Mancini ha un neonato fra le braccia. Troppo poco per poter salvare il film...

Undying 9/09/07 00:17 - 3808 commenti

I gusti di Undying

Titolo inserito nell'inesauribile collana di VHS Shendene (serie Commedia Sexy) prima di trovare sbocco nel formato digitale (DVD). Mariano Laurenti predilige in questo caso un clima comico/funebre decisamente mal riuscito a discapito del valido cast: la Fenech, la Perego e Giuffrè lo stesso anno diretti, per la regia di Giuliano Carnimeo, nell'altrettanto volgarotto La Signora gioca bene a scopa?. Il registro comico funziona male e quello erotico è appannato dal "cattivo gusto". Una particina anche per Carla Mancini...

Matalo! 12/06/10 20:50 - 1378 commenti

I gusti di Matalo!

Tra i presentissimi delle notti private delle mie tv; poco si scosta dal solito timbro e come sempre gli attori funzionano per eccesso di rodaggio al tipo di set. Per cui abbiamo il sempre borbottante Giuffrè obbligato, per debiti col defunto, a fornire un erede in tempo massimo prima che i fratelli vincano la feretrolotteria. La scena di amore primitivo è stracult. La Fenech come sempre merita 5 stelle d.o.c. Alla fine una minima solidità c'è ma son sempre dei filmetti. Simpatico Ferrara innamorato candido e sincero. Leontini fa sempre se stesso.

Il Dandi 2/08/10 03:57 - 1917 commenti

I gusti di Il Dandi

Commedia pseudo-sexy, poiché il "sexy" è più parlato che mimato; luoghi comuni sulla mentalità sicula e battute trash, si collezionano a iosa. Non del tutto disprezzabile però: le performance di Giuffré e di Ferrara donano un'aria vetero-teatrale da avanspettacolo (anche se comunque volgaretta). La Fenech era all'apice. Qualche risata la strappa.
MEMORABILE: Omnia strunza nata.

Stefania 20/09/11 03:07 - 1599 commenti

I gusti di Stefania

Ovvero: "I maneggi per far ingravidare una figlia"... Non troppo ispirata la scrittura del film, che percorre i binari consueti della pochade della Magna Grecia: parenti serpenti, notai e avvocati cavillosi, picciotti, la figlia riottosa e la madre scaltra, il maschio focoso ma facile da manipolare, il finale a tarallucci e marsala. Ravvivato dalla Fenech e da Giuffrè molto in parte, da precisi caratteristi, da due "ciliegine": il sogno della seduzione "cavernicola" e i colloqui della Fenech con la foto del caro estinto, foto molto... animata!

Daidae 11/11/11 20:34 - 3151 commenti

I gusti di Daidae

Noiosissimo. Commedia senza arte né parte, né carne né pesce, nonostante un cast di tutto rispetto che vede la Fenech, Didi Perego, Leopoldo Trieste, Giuffrè e l'ottimo caratterista Guido Leontini. Non fa ridere, non entusiasma, non è sexy: un concentrato di banalità da dimenticare.

Motorship 9/09/12 16:58 - 585 commenti

I gusti di Motorship

Una commedia anonima, né sexy né altro, insomma nulla. I momenti migliori sono quelli con la bellissima Edwige Fenech, che da sola vale il prezzo del biglietto e con un Carlo Giuffrè davvero spassoso, così come anche i caratteristi del film sono davvero funzionali, in particolare Pino Ferrara, Leopoldo Trieste e Guido Leontini, mentre Didi Perego mi sembra un po' troppo sopra le righe (e un po' volgarotta). Cameo dell'allora csc Carla Mancini con tanto di bebè in braccio. Si arriva appena a **

Rogerone 13/02/13 17:43 - 55 commenti

I gusti di Rogerone

La prima ora del film è guardabilissima e si lascia anche apprezzare, la seconda parte è invece veramente difficile da digerire. La sceneggiatura (stuzzicante non c'è dubbio) risulta comunque monotona e difatti il brodo viene allungato in maniera quasi insopportabile nella parte finale. La Fenech che dire è sempre una meraviglia assoluta e in regia Mariano Laurenti fa la sua discreta figura, ma l'ambiente e la storia non fanno mai ridere. Solo per i fan di Edwige. *!

Panza 25/12/13 18:54 - 1833 commenti

I gusti di Panza

Bisogna purtroppo fermarsi al geniale titolo per poter gustare al meglio questa commedia davvero datata e incapace di suscitare il riso nello spettatore. Partendo da un soggetto nemmeno così disprezzabile Laurenti, dirigendo con mano ferma (è indubbio), costruisce una pochade pessima e preoccupantemente stanca. Si fa perno sullo stereotipo del siculo, tanto in voga nel periodo, che deve proteggere la Fenech sempre con le tette al vento. Leggendo il cast impiegato nella pellicola si capisce il grande spreco fatto.

Mariano Laurenti HA DIRETTO ANCHE...

Spazio vuotoLocandina SatiricosissimoSpazio vuotoLocandina I due maghi del palloneSpazio vuotoLocandina Mazzabubù... Quante corna stanno quaggiù?Spazio vuotoLocandina I due assi del guantone

Pessoa 28/09/14 11:33 - 2476 commenti

I gusti di Pessoa

Trama facile facile per l'ennesima commedia sexy sull'impotenza maschile. La prima parte regge meglio grazie a bravi caratteristi come Leontini e Ressel, poi la sceneggiatura scade nel banale. Giuffrè non ha purtroppo la verve comica di Banfi o Montagnani e spesso il film langue. La Fenech una volta tanto protagonista assoluta è bravissima e concede spesso le sue forme perfette alla camera, prendendosi in carico una buona parte del film. Ma non basta per la sufficienza.

Oblomoff 7/03/20 04:13 - 43 commenti

I gusti di Oblomoff

Farsa erotica tipica degli anni Settanta: titolo ingegnosamente allusivo, caratteristi in parte (Giuffrè ma soprattutto Ferrara), battute sguaiate e la bonona di turno. Che in questo caso è lei, la Divina, qui all’apice dello splendore. E attorno alle sue forme, per la verità meno esibite di quel che si vorrebbe, ruota l'intera trama: lei, la vedova del titolo, deve riuscire a farsi ingravidare per ottenere tutta la cospicua eredità del marito. Volgare finché si vuole, ma in fondo funziona.
MEMORABILE: Stracult il sogno erotico con la Dea e Giuffrè nei panni di cavernicoli.

Zoltan 11/08/20 12:12 - 201 commenti

I gusti di Zoltan

Spentissima farsa grossolana, con Laurenti che mischia una serie di luoghi comuni (i siciliani mafiosi, la vedova che può ereditare solo in caso di gravidanza e dulcis in fundo il maschio che non riesce ad adempiere ai propri doveri a letto) senza un minimo di fantasia e senza tentare vere gag, a parte l'unica (ripetuta allo sfinimento) della fotografia del deceduto che cambia espressione continuamente. Edwige, per il suo incredibile fascino, resta l'unico motivo per cui questo film può essere ripescato, ma anche lei non offre la sua miglior prova recitativa.

Michelino 5/02/22 19:16 - 103 commenti

I gusti di Michelino

Siamo ancora lontani dalla commedia sexy stereotipata, fatta da insegnanti, presidi, liceali, professori e dottoresse. La storia ha un copione già visto (che verrà ripreso anche in La moglie in bianco... l'amante al pepe) e vede una Fenech ancora bellezza acqua e sapone "contenuta" nelle scene di nudo, ma i tre pallini vanno alla Perego e alle risate strappate dalla coppia Leontini/Ferrara, senza i quali il film sarebbe noioso; paradossalmente cala proprio nella parte centrale, quando entra in scena Giuffrè, che ha saputo offrire di meglio nel filone.
MEMORABILE: La canzone dei titoli di testa; Dal notaio; L' ''accerchiamento'' della villa; Leontini e consorte in banca per il prestito; Il finale.

Ronax 22/02/23 01:27 - 1236 commenti

I gusti di Ronax

Come prevedibile, la stratosferica bellezza di Edwige è l'unica ragione che motiva la visione di questa stanca e grossolana farsa che inanella i più frusti stereotipi sull'ambiente siculo senza mai riuscire a strappare un sorriso. Eccessivemente tirato per le lunghe, poco erotico e molto volgaruccio, raggiunge una stentata sufficienza, oltre che per la venustà della protagonista, per la buona prova offerta da validi caratteristi come la matura ma frizzante Didi Perego e il simpatico Carlo Giuffrè, attore di ben altro spessore prestato a questi prodotti per ragioni alimentari.
MEMORABILE: I dialoghi della Fenech con la foto del marito defunto.

Noodles 1/03/23 08:21 - 2178 commenti

I gusti di Noodles

Il grande difetto delle commedie sexy di ambientazione siciliana è che sono fondamentalmente tutte uguali. Stessi stereotipi, stessi spunti di partenza, stesso andamento. Anche qui abbiamo l'ennesima vedova procace, l'ennesima mamma arguta e trafficona, gli ennesimi riferimenti alla mafia e poco di nuovo. Aggiungiamoci che, a parte qualche buon momento col buon Carlo Giuffré, non si ride neanche per sbaglio. Bellissima Edwige Fenech, ma quando viene doppiata con accenti regionali è terribile. Il cast ci prova mirabilmente, ma il film è noioso e difficile da portare a termine.

Reeves 16/09/23 09:21 - 2100 commenti

I gusti di Reeves

La creatività si ferma al titolo, perché il film non riesce neanche a sfruttare la bellezza prorompente di Edwige Fenech nei suoi anni migliori e diventa noioso e inutilmente volgare. Si prova simpatia per Franco Ressel avvocato azzeccagarbugli e per Enzo Andronico notaio integerrimo, ma finisce davvero lì. Mariano Laurenti ha fatto di molto meglio, in carriera.

Herrkinski 30/09/23 14:19 - 8001 commenti

I gusti di Herrkinski

Pochade familiare sicula che gioca con tematiche classiche del filone, dall'impotenza temporanea alle eredità, senza contare le immancabili corna e i vari sotterfugi. Una trama nella quale sarebbe sguazzato un Buzzanca, qui sostituito da Giuffrè baffuto, che a dire il vero fa comunque un buon lavoro; le controparti femminili sono una splendida Fenech, al top della bellezza, e la brava Perego. Le situazioni ridanciane non sono tante, così come il lato erotico è abbastanza contenuto; tra dopp isensi e gag risapute si viaggia sui binari di una commedia scollacciata d'epoca nella media.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.
  • Homevideo Rogerone • 19/12/12 18:55
    Galoppino - 178 interventi
    E' disponibile il dvd della AvoFilm.

    Ottimizzato nel corretto formato 16:9 1:85:1 anamorfico, qualità audio/video buonissima, versione rigorosamente integrale :
    durata 98 minuti e 22 secondi.

    Assenza totale di extra, ma consigliato all'acquisto per gli appassionati di Edwige.

    P.S.
    Il film - dal 2005 - non ha più il divieto Vm18, ma su Mediaset passa con un master naturalmente cut.
    Ultima modifica: 19/12/12 18:56 da Rogerone
  • Homevideo Zender • 19/12/12 18:59
    Capo scrivano - 47585 interventi
    Preziosissimo come sempre, Rogerone!
  • Musiche Panza • 30/12/13 11:56
    Contratto a progetto - 5203 interventi
    Pino Ferrara canta Il tango del... cu fu?
  • Discussione Holzipower • 18/04/20 17:06
    Disoccupato - 12 interventi
    curiosità, quando la mercedes avana è inquadrata all'uscita dello studio notarile si vede bene la targa posticcia ct 35... quando arriva alla villa si vede una targa ct vera diversa..
  • Discussione Zender • 18/04/20 18:21
    Capo scrivano - 47585 interventi
    Puoi mettere i fotogrammi Holzipower?