Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

Location LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 9/09/07 DAL BENEMERITO UNDYING
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Undying 9/09/07 00:31 - 3807 commenti

I gusti di Undying

Un titolo allegorico, un cast significativo composto da nomi di ottimi caratteristi (Giuffrè, Delle Piane, Gigi Ballista, Lionello, Cannavale e -soprattutto- Franca Valeri) ed un regista interessante (Carnimeo). Ci si sono messi in 4 a sceneggiare (Giuffrè, Tito Carpi, Luciano Martino e Francesco Milizia) la vicenda di un gigolò col "vizietto" del gioco delle carte (da qui il 2° significato della "scopa") che stimola l'attenzione solo quando entra in scena (sotto l'immancabile doccia) la bella Eva (Edwige Fenech). Per il resto la noia domina.
MEMORABILE: I doppi sensi tra Michele (Giuffrè) ed Eva (la Fenech) mentre lei resta nuda e insaponata sotto ad una doccia difettosa...

B. Legnani 23/02/08 19:34 - 5529 commenti

I gusti di B. Legnani

Inguaribilmente brutto (questo sì che era da fimare con lo pseudonimo!). Non fa mai ridere e, titolo a parte, le battute sono telefonate e/o volgarotte. Si può guardare solo perché ciascun attore ha un’aura di meritato mito, che la partecipazione a cotale filmettino non può certo oscurare. Bellissima la Fenech.

Matalo! 20/10/08 20:56 - 1378 commenti

I gusti di Matalo!

Quello che mi chocca è vedere un filmetto risibile con la presenza di eccellenti attori. Cose che capitavano negli Anni Settanta, quando per la pagnotta gente come Giuffrè e Valeri facevano 'ste robe. Persino Edwige, che non era certo la Garbo, si distingueva perlomeno per la capacità di stare al gioco con ironia. Ed è una figa spaziale. Il borbottio di Giuffrè sempre uguale in questi film è peraltro irresistibile. I doppi sensi continui non fanno buon servizio alla pellicola. Carnimeo è regista che non mantiene mai le promesse.

Enricottta 28/12/09 18:15 - 506 commenti

I gusti di Enricottta

Andava preso col senno di poi, domandatelo a Montezemolo e Tarantino. Non è per niente brutto e la scopofilia (questa la vera allusione del titolo) vince sulle banalità della trama. Gli attori sono dei signori attori, le facce di Giuffrè sono sempre buffissime. Fenech da infarto.
MEMORABILE: Giuffrè distrattamente dice: "posa quello scopettino do' cesso da mano" a Carlo Delle Piane intento a fare pipì, accorgendosi che si trattava di altro...

Stefania 25/03/12 03:17 - 1599 commenti

I gusti di Stefania

L'idromania della Fenech (che consuma rapporti solo in presenza di docce, vasche, acquazzoni... insomma getti o specchi d'acqua), e la ludomania di Giuffrè (rovinato dal poker e perciò costretto a smignottare con due attempate signorine) sono le "due- trovate-due" che alimentano la vena comica del film, completamente rovinato da un surplus di battute di rabbrividente volgarità, delle quali non c'era bisogno: i volti di Giuffrè e della Valeri sono espressivi, il corpo della Fenech, pure. Ciarliero, rumoroso, ma non spiritoso: una farsaccia.
MEMORABILE: L'equivoco sul "marcantonio", con doppi sensi e giochi di parole da far cader le braccia.

Homesick 8/09/12 18:16 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Tipico caso di commedia dalla sceneggiatura esile esile (situazioni risapute, sviluppo trascurabile e doppi sensi “fallici”) soccorsa in extremis dal valore degli interpreti: Giuffrè, la Valeri e la Perego centrano qualche gag felice e i caratteristi Ballista, Robutti e una biliosa Facchetti aggiungono un pizzico di sale che non guasta. Ambientata a Parma, ma l’accento dei personaggi è un bolognese fuori posto.
MEMORABILE: Ballista che non cede ai bluff di Giuffrè; Giuffrè in posa per la Valeri; Robutti e l’equivoco su “Marcantonio”.

Ronax 15/10/12 23:23 - 1252 commenti

I gusti di Ronax

Un po' di pena la si prova. Non tanto per la strepitosa Edwige che fa più o meno quello che faceva in tutti i film del periodo, quanto per valorosi e bravi attori come Giuffrè, la Valeri e la Perego, umiliati da ruoli penosi e da situazioni a dir poco deprimenti. La classificazione di "commedia erotica" è qui più che mai fuori luogo, perchè non c'è ombra di comicità e tanto meno di erotismo, a meno di voler prendere per tale la monotona sequela di volgarità e doppi sensi partoriti da Carnimeo e dallo stuolo di sceneggiatori al suo seguito.

Rufus68 28/07/19 22:50 - 3840 commenti

I gusti di Rufus68

Questo film andrebbe mostrato nelle residue scuole di cinema per far comprendere l'importanza dell'attore. Una farsa, con battute volgari e allusioni di grana spessa, si trasforma, grazie a caratteristi eccezionali, in una sorta di rallentata e gradevole commediaccia di costume. Giuffrè domina con la sua aria da gatto sornione assecondando una serie di presenze mitiche (notevole la debordante Perego). Si ridacchia a denti stretti (bravo Cannavale a far da spalle, non male il superdotato Delle Piane). Fenech bonazza top.

Zoltan 15/08/20 09:09 - 201 commenti

I gusti di Zoltan

Farsa pruriginosa piuttosto scontata, che paga una sceneggiatura parecchio insulsa e ripetitiva, oltre che completamente prevedibile. Un motivo per vedere questo film? Edwige, ovviamente, che però alla lunga risulta un po' fastidiosa da ascoltare visto che il doppiaggio le appiccica un brutto accento teutonico. Giuffré e tutti i vari caratteristi impediscono al film di sprofondare completamente, ma (specialmente nei primi 60 minuti) i dialoghi sono quasi unicamente fatti di doppio sensi piuttosto stancanti.

Pinhead80 28/08/20 16:26 - 4757 commenti

I gusti di Pinhead80

Un incallito giocatore di poker cerca di cavarsi dai guai, conseguenti alle continue perdite di denaro, prostituendosi con due sorelle agiate che lo tengono in pugno. Incontrerà fortuitamente una bella tedesca che gli farà perdere la testa. Farsa che vede come protagonista lo "stallone" Giuffrè e la divina Edwige pronta a concedersi senza riserve a chi è in grado di soddisfarla, e a patto che sia presente l'acqua come elemento di contorno. Non si ride quasi mai e le poche volte che questo accade il merito va alle battute della governante interpretata dalla brava Adriana Facchetti.

Edwige Fenech HA RECITATO ANCHE IN...

Spazio vuotoLocandina Top sensationSpazio vuotoLocandina SatiricosissimoSpazio vuotoLocandina 5 bambole per la luna d'AgostoSpazio vuotoLocandina Don Franco e Don Ciccio nell'anno della contestazione

Pessoa 30/01/22 01:15 - 2476 commenti

I gusti di Pessoa

Fiacca commedia erotica di Carnimeo con una trama scontatissima completamente rovinata da una sceneggiatura inconsistente, che nel migliore dei casi insiste su doppi sensi degni del peggior avanspettacolo. Dispiace ancora di più leggendo i nomi del prestigioso cast, sia fra i protagonisti che fra i comprimari, che riescono con grande mestiere a trovare qualche momento divertente, anche se per la maggior parte del tempo prevale la noia. La confezione sarebbe anche discreta, ma il risultato finale resta sotto la sufficienza. Visione evitabile, se non siete completisti del genere.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICHE:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.
  • Discussione Zender • 17/09/09 12:00
    Capo scrivano - 47766 interventi
    Grazie a entrambi.
  • Discussione Gugly • 30/12/09 10:38
    Portaborse - 4710 interventi
    Cosa essere la scopofilia?
  • Discussione B. Legnani • 30/12/09 11:13
    Pianificazione e progetti - 14959 interventi
    Gugly ebbe a dire:
    Cosa essere la scopofilia?

    Voyeurismo. Scopo- è prefisso che vale "guardare", dal greco.
    Ovviamente il lèmma si presta giocosamente ad altre valenze.
    Ultima modifica: 30/12/09 11:16 da B. Legnani
  • Discussione Gugly • 30/12/09 11:24
    Portaborse - 4710 interventi
    Ah, proprio nel senso del termine greco????

    Ammazza, fuorviante due volte!
  • Discussione B. Legnani • 30/12/09 11:30
    Pianificazione e progetti - 14959 interventi
    Gugly ebbe a dire:
    Ah, proprio nel senso del termine greco????

    Ammazza, fuorviante due volte!


    La aggiungo alla mia collezione di parole panvocaliche (aiuole, alluvione, volumetria...).
  • Discussione Undying • 30/12/09 16:42
    Risorse umane - 7574 interventi
    Un buon film che declina, narrativamente, il tema della scopofilia: Voglia di guardare
  • Curiosità Fabiodm102 • 10/11/10 13:22
    Disoccupato - 346 interventi
    Carlo Delle Piane è doppiato da Willy Moser.
  • Curiosità Zender • 29/10/12 10:59
    Capo scrivano - 47766 interventi
    Dalla collezione "Sorprese d'epoca Zender" il flano del film, che mette in evidenza cosa ci sia da vedere nel film...

  • Discussione Buiomega71 • 29/10/12 11:01
    Consigliere - 25983 interventi
    Il vietato ai minori di 18 anni ma consigliato a tutti! Sulla locandina zenderiana e un colpo di genio assoluto!
  • Homevideo Rogerone • 19/12/12 19:19
    Galoppino - 178 interventi
    E' disponibile il dvd della NoShame.

    Restauro audio/video non eccezionale, ma comunque molto buono rispetto alle condizioni di partenza, con il video nel corretto formato cinematografico 16:9 2:35:1.

    Mancano gli extra (solo il trailer), bellissimi i menù in tinta con il film e sopratutto impostati nel corretto formato 16:9.

    Durata 90 minuti e 23 secondi

    Versione rigorosamente integrale


    Per tutti questi fattori, da acquistare assolutamente per gli appassionati dell'unica e inimitabile divina Edwige.