La casa degli Usher

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 19/07/09 DAL BENEMERITO UNDYING
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Undying 19/07/09 05:35 - 3839 commenti

I gusti di Undying

Jill (Izabella Miko) si reca a casa dell'ex fidanzato Usher (Austin Nichols) in occasione d'una triste circostanza: partecipare al funerale di Maddy, sorella di Roderick. La permanenza nella casa degli Usher si rivela però sgradevole man mano che il tempo trascorre. Incredibile pellicola che tenta di riadattare ai nostri giorni uno dei soggetti più sfruttati di Poe. La protagonista barbie-girl, l'Usher palestrato (sic!), il cellulare, la scenografia simil Dynasty: sono gli unici elementi innovativi, che stanno alla decadente vicenda come il cane sta al gatto. Veramente inutile e in salsa soap!
MEMORABILE: SPOILER - Il delirante assunto che la dinastia degli Usher preveda un ricambio incestuoso grazie a parti gemellari, già avviato in fase di gravidanza!

Mco 20/03/10 02:24 - 2159 commenti

I gusti di Mco

Ennesima ed ultronea rilettura del racconto poeiano "The fall of the house of Usher", con tanto di ammodernamento di location ed usi. Non succede nulla per quasi tutta (l'esigua) durata della pellicola se si eccettua il risibile twist end. A voler proprio salvare qualcosa si deve entrare nella sfera indviduale, con le mises sexy della Miko e le sue camminate a piedi nudi nella casa. Ma ad un horror si chiede ben altro...

Buiomega71 27/08/14 00:30 - 2297 commenti

I gusti di Buiomega71

Suggestiva, ipnotica e femminea versione del racconto poeiano. Impreziosito dallo score di Rev, dall'avvolgente fotografia di Eric Trageser, dalla bellezza incantevole della Miko, tra chiaroscuri, penombre, atmosfere ristagnanti e claustrofobiche. Ermetico nel suo involucro quasi teatrale, con svolte sensuali, riminescenze ancestrali a Buio omega (la governante, il rapporto malsano col giovane Usher), vasche di isolamento alla Stati di allucinazione, alberi genealogici incestuosi. La Cloake dona femminilità alla paura con tocchi di rara sensibilità. Pregnante.
MEMORABILE: Jill scopre la stanza segreta con Maddy Usher dalle vesti candide imbrattate di sangue; L'agghiacciante scoperta dei ritratti degli Usher; Le iniezioni.

Cotola 29/08/14 17:38 - 7622 commenti

I gusti di Cotola

Brutto: non solo perché usa, gratuitamente, il nome di Poe col cui racconto non ha nulla a che fare, ma anche perché il film è indubitabilmente (a mio avviso, ovviamente) poco riuscito. Colpa di una sceneggiatura pessima, a tratti delirante e già vista. Così di spaventi non ce ne sono ed anche le altre emozioni vanno a farsi benedire. Anche quasi tutto il resto (attori, regia e quant'altro) è davvero poca roba: si salva la fotografia ma è troppo poco. Da evitare sia dagli amanti di Poe che dagli altri.

Belfagor 27/05/17 17:41 - 2627 commenti

I gusti di Belfagor

Tentativo malriuscito di trasportare il racconto di Poe ai giorni nostri. Nonostante la discreta atmosfera gotica data dalla fotografia, la storia non coinvolge per colpa di una sceneggiatura scadente e dell'assenza di alchimia fra i due protagonisti. In particolare, Nichols è lontano anni luce dall'essere un degno Roderick. Neanche l'elaborazione del malsano sottotesto incestuoso riesce a risollevare le sorti del film. Nel cast si salva la Grant in un ruolo secondario ma azzeccato.

Siska80 22/01/20 12:14 - 841 commenti

I gusti di Siska80

L'idea di rivisitare il racconto di Poe era buona, ma viene rovinata dall'evoluzione della trama, che procede attraverso scene superflue e dialoghi un po' spenti, sino a giungere a un finale che rasenta il ridicolo involontario. Attori al di sotto della media, buona la fotografia, atmosfera cupamente fredda: qualche momento di suspense, ma nessun brivido. Un'occasione sprecata, peccato.
MEMORABILE: Il finale catartico (!).

Jena 17/10/20 21:25 - 1219 commenti

I gusti di Jena

Rilettura moderna e indie del classico di Poe ibridato col Lovecraft di "La paura è in agguato", ha un'atmosfera e un fascino magnetico del tutto particolari, in questo molto simile a Nadja, altra rilettura "sui generis" di un classico. Nonostante non accada molto, la storia  è attraversata sottotraccia da un senso di follia e morte che si manifesterà nell'inaspettato e incestuoso finale. Magnifiche la fotografia e le riprese degli spazi claustrofobici della casa. Perfetta e adatta la colonna sonora. Molto brava la Miko, che aggiuge anche un tocco notevole di sensualità.
MEMORABILE: I bellissimi titoli di testa; La camera iperbarica; La scoperta della genealogia incestuosa degli Usher; La camera con Maddy.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Buiomega71 • 27/08/14 10:03
    Pianificazione e progetti - 22102 interventi
    Rassegna estiva: Le Regine del B-Movie

    Un atmosfera claustrofobica e ristagnante avvolge tutto il film, ermeticamente chiusa nella grande casa Usher, circondata da boschi, stanze segrete e misteri inconfessabili (che , a volte, con le dovute differenze, mi faceva balenare in testa Ballata Macabra)

    Il ritmo lentissimo e quasi teatrale acquisisce valore aggiunto, in una narrazione sospesa, ipnotica e fuori dal tempo

    Suggestiva rivisitazione, in chiave femminea, del testo di Poe, densa e pregnante, lontano anni luce dagli stilemmi horror a cui ci ha abituato il genere ultimamente, con svolte sensuali (impreziosite dalla bellezza naturale e travolgente di Izabella Miko), da sussurri gelidi che penetrano sottopelle, di alberi genealogici incestuosi (l'agghiacciante scoperta dei ritratti della famiglia Usher), di camere segrete che nascondono fanciulle con le candide vesti imbrattate di sangue (di impronte quasi avatiane), di gelide e irreprensibili governanti e il loro malsano rapporto col giovane Usher ( con certe reminiscenze a Buio Omega), di suicidi così simili al destino di Sonia Saviange in Salò, di vasche occultate che donano forza e vigore e sconfiggono la malattia (così simili alle vasche di isolamento di Stati di Allucinazione) che si trasformano in sarcofaghi per l'eternità, di maternità gemellare, di "tossicodipendenza" quasi ferrariana come le iniezioni a cui si sottopone continuamente il giovane Usher

    Valore aggiunto lo score penetrante di Rev, così come la fotografia (tra penombre e chiaroscuri) di Eric Trageser

    La Cloake imprime femminilità al racconto poeiano, con sensibilità e delicatezza, dove il suo sguardo femmineo si posa in un narrato fuori dal tempo e dallo spazio

    La regista australiana (anche con un budget irrisorio) immerge il tutto in una paura tutta al femminile, fatta di ragazze non morte e sanguinanti, governanti sulfuree e passioni incestuose, aborti sanguinosi, maternità e malattia.

    Davvero una piacevole sorpresa e non per tutti i gusti.
    Ultima modifica: 27/08/14 12:50 da Buiomega71
  • Discussione Buiomega71 • 27/08/14 10:05
    Pianificazione e progetti - 22102 interventi
    Hayley Cloake, australiana, laureata in architettura, bella, talentuosa, forse un pò snob, ma da tenere sicuramente d'occhio

    http://www.imdb.com/name/nm1870470/
  • Homevideo Buiomega71 • 27/08/14 10:09
    Pianificazione e progetti - 22102 interventi
    Un pò spartano il dvd edito dalla One Movie (che acquistati in edicola)

    A volte si notano dei pixel (le carrellate veloci sui boschi che circondano casa Usher, ad esempio) e colori "verdognoli" sul PP degli attori

    Qualità video discreta, formato 16/9

    Audio Italiano/Inglese

    Come extra solo il menù delle scene

    Durata effettiva: 1h, 20m e 51s
  • Curiosità Buiomega71 • 27/08/14 12:31
    Pianificazione e progetti - 22102 interventi
    * Nella scena del funerale compare Judy Allan Poe, discendente di Edgar Allan Poe.

    * La regista Haley Cloake è australiana e si è trasferita negli USA nel 2001. LA CASA DEGLI USHER è il suo primo film.

    * LA CASA DEGLI USHER ha vinto il premio per la "miglior fotografia" al Boston Film Festival

    * Il film e stato girato in HD

    Fonte: Filmhorror.com
  • Discussione Buiomega71 • 31/08/14 18:52
    Pianificazione e progetti - 22102 interventi
    Vincitore dell'Edolino d'Argento per la rassegna estiva Le Regine del B-Movie