Kundun

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 20/09/07 DAL BENEMERITO CAESARS
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Caesars 20/09/07 14:51 - 2697 commenti

I gusti di Caesars

Storia del 14° Dalai Lama (in tibetano Kundun) diretta dal grande Martin Scorsese. Bisogna dire che il film è ben girato, ma risulta troppo lento e pesante in alcune parti, quindi potrebbe scontentare una parte di pubblico. Rispetto al coevo Sette anni in Tibet è meno hollywoodiano ma non molto più convincente. Da segnalare la stupenda colonna sonora firmata da Philip Glass. Un film che merita in ogni caso una visione.

Galbo 15/12/07 13:03 - 11388 commenti

I gusti di Galbo

"Kundun" è il frutto dell'incontro tra uno dei registi metropolitani per eccellenza come Scorsese ed il mondo della spiritualità tibetana, incarnato dalla figura del Dalai Lama. Benchè molto suggestivo da punto di vista delle immagini (alcune sequenze sono tra le migliori mai fotografate in un film di Scorsese) il film soffre di una certa prolissità e lunghezza frutto probabilmente della necesità di spiegare le motivazioni ideologiche e politiche dei leader del popolo tibetano per i quali il regista parteggia apertamente.

Cotola 11/04/10 00:35 - 7529 commenti

I gusti di Cotola

Interessante film di Scorsese che ad un comparto tecnico ineccepibile, a partire dalla regia (si vedano in particolare le scene di massa che sono come sempre dirette in modo magistrale) fino ad arrivare al montaggio, alla fotografia, ai costumi, le scenografie e tutto il resto, non fa corrispondere un adeguato svolgimento narrativo che solo a tratti si rivela efficace e riesce a coinvolgere lo spettatore. In ogni caso un film non banale e di sicuro superiore alla media almeno in quanto a fattura.

Tarabas 25/12/10 23:44 - 1703 commenti

I gusti di Tarabas

In un villaggio tibetano un monaco scopre in un monello il nuovo Dalai Lama: il film è la sua storia; il suo nome è Tenzin Gyatso, l'attuale capo spirituale del buddhismo tibetano. Visivamente folgorante, come i costumi rituali dei monaci, rigoroso e biografico, il film va accettato con il suo ritmo e le sue lentezze, le immagini oniriche mescolate alle lunghe inquadrature dei paesaggi. Sullo sfondo, il dramma dell'invasione cinese e la fallita intesa con Mao. Intenso.
MEMORABILE: Le inqudarature del Mandala percorso dalle mani di un monaco, che si sovrappongono alle sequenze finali.

Minitina80 16/10/17 21:23 - 2344 commenti

I gusti di Minitina80

Un’opera che vive dell’estetica e della funzionalità delle singole parti, lasciando la sensazione che alla fine qualcosa manchi all’appello. Scenografie e costumi sono semplicemente perfetti, mentre il commento musicale di Glass riesce a donare spessore alle immagini, spesso suggestive e di grande impatto visivo. Si vede chiaramente Scorsese da che parte sta e quanto creda nel progetto, ma a latitare è la scintilla che lo avrebbe reso immune dalla noia e dal poco interesse. Una narrazione troppo didascalica non rende la storia avvincente.

Pinhead80 12/08/20 15:01 - 3951 commenti

I gusti di Pinhead80

La scoperta e la vita del quattordicesimo Dalai Lama viene raccontata maestosamente da Martin Scorsese. Il messaggio di speranza che esce da questo importantissimo leader religioso mondiale è molto potente e lo incorona a vero e proprio pilastro della resistenza non violenta. La prima parte lo umanizza molto perché ne mostra il lato gioioso e bambino, la seconda o eleva in tutta la sua magnificenza pur mantenendone la semplicità di fondo. Un film molto complesso e forse poco capito ma che racchiude in sé le contraddizioni di un'epoca e di un mondo inquieto.
MEMORABILE: L'inquietante e terribile discorso di congedo di Mao Tse-tung al Dalai Lama.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.