Io

Media utenti
Titolo originale: Io
Anno: 2019
Genere: fantascienza (colore)
Note: Aka "Io, sola sulla terra". Prodotto e distribuito da Netflix.
Numero commenti presenti: 8

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 19/01/19 DAL BENEMERITO GALBO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Xamini 20/01/19 00:48 - 1020 commenti

I gusti di Xamini

Forse Netflix ha deciso di fare cassa utilizzando una delle tematiche più discusse di questo recente periodo, quella ecologica. Lo fa costruendo uno scifi relativamente economico, fatto più di suggestioni che di effetti speciali o elementi spacca mandibola. La protagonista è in parte, ricorda alla lontana la Rey del nuovo ciclo di Star Wars mentre vaga in un pianeta a cui mancano solo gli infetti per essere la Terra del videogioco The last of us. Ma qui la desolazione divora tutto, anche l'attenzione dello spettatore e non basta l'incontro con l'elemento maschile a generare adeguato risveglio.

Galbo 19/01/19 06:13 - 11414 commenti

I gusti di Galbo

Una giovane scienziata cerca di sopravvivere in un pianeta ostile, mentre il resto dell’umanità si è trasferito su Io, una luna di Giove. Un futuro distopico, cupo e foriero di disastri ambientali è rappresentato in una pellicola di fantascienza dai profondi risvolti ecologici, con pochi effetti e un’impostazione più spirituale e sentimentale. Trama non originale ma svolgimento curato anche se la presenza di pochi personaggi tende ad appesantire la narrazione. Ambientazione curata e funzionale alla storia. Buona prova degli attori.

Il ferrini 25/01/19 23:46 - 1696 commenti

I gusti di Il ferrini

Solito futuro post apocalittico, desolato e desolante; stavolta l'unica salvezza è traslocare su un altro pianeta, ma la nostra protagonista non ne vuol sapere di abbandonare la Terra. Ci sono momenti buoni ed è apprezzabile il risultato finale, tenendo conto del budget non certo faraonico. La Qualley è molto brava e il film viaggia spedito, non aspettatevi però di rimanere stupiti: tutto va esattamente come deve andare.

Pigro 30/01/19 18:06 - 7814 commenti

I gusti di Pigro

La Terra muore: rimanere o scappare nello spazio? Se lo chiedono due sopravvissuti alla misteriosa catastrofe ambientale che soffoca il pianeta, mentre sta per partire l’ultima scialuppa di salvataggio. Concettualmente stimolante (anche se l’idea non è nuova), il film fa il passo più lungo della gamba: filosofeggia e tarkovskieggia senza avere solidità di pensiero, qualità dialogica e raffinatezza visiva per reggere 96 minuti di sottigliezze. Ci si aggiunga un’attrice paurosamente inadeguata, più adatta a un serial tv. Velleitario. Soporifero.

Daniela 20/03/19 14:53 - 9489 commenti

I gusti di Daniela

Una deriva ambientale di proporzioni tali da rendere l'aria irrespirabile, spingendo quel che resta dell'umanità verso lo spazio. Questo ci viene raccontato, ma non mostrato, dato che la trama si concentra interamente su tre personaggi abbarbicati alla madre Terra. Punto di vista intimistico ammissibile, giustificato anche dal budget ridotto, che risulta però carente dal punto di vista del coinvolgimento, anche per colpa di dialoghi banali o troppo programmaticamente "poetici". Film meritorio nell'assunto, ma con ambizioni autoriali ingiustificate, poco rilevante in forma e contenuto.

Modo 18/01/20 01:24 - 825 commenti

I gusti di Modo

Film di una noia mortale in cui fantascienza ed ecologia si mescolano creando pochi spunti interessanti ma molti sbadigli. Si cerca l’introspezione profonda e si finisce con la banale storiella di Elena di Troia. Attori da soap opera e neppure la fotografia eccelle, nonostante ci si provi con le immagini di un paesaggio desolato e desolante. Non si sentiva il bisogno di un'operazione simile, anche se a onor del vero l’idea di base non sarebbe così male.

Minitina80 29/01/20 07:52 - 2364 commenti

I gusti di Minitina80

Data la premessa ci si aspetterebbe un certo tipo di film, ambientato nello spazio e con qualche sequenza sulla luna di Giove da cui prende il titolo. Al contrario, prende corpo un qualcosa di intimista e riflessivo, interpretato da due attori solamente, impegnati in dialoghi privi di pathos e interesse in cui si intuisce una ricerca su quanto accaduto alla Terra e al futuro dell’umanità. Vorrebbe raggiungere punte di lirismo e una certo tipo di autorialità ma non riesce nell’intento, finendo per annoiare ed essere dimenticato in fretta.

Cotola 3/05/20 21:41 - 7546 commenti

I gusti di Cotola

La terra, ancora una volta, è messa malissimo: il genere umano rischia l'estinzione e quasi tutti scappano altrove. Lo spunto di partenza è a dir poco abusato e non ci sono idee particolari che lo rivitalizzino. La sceneggiatura punta ad una fantascienza "adulta" e filosofeggiante (ma nel senso peggiore del termine) ma non ha la qualità per reggere una scelta sì coraggiosa, ma che si rivela inadeguata e persino esiziale. Colpa anche di ritmi non esaltanti e di situazioni risapute, con finale che sconcerta per goffaggine e banalità. E se pure il lato visivo delude, si è messi male.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.