Innamorati cronici

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 29/03/08 DAL BENEMERITO GALBO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Redeyes 9/04/08 12:08 - 2128 commenti

I gusti di Redeyes

Mah, non sono appieno convinto da questo film. La Ryan sull'onda di French Kiss (che preferisco) indurisce i tratti (sempre carinissima comunque) e si inacidisce per far da contraltare ad un Broderick qui imbranato, illuso, tradito. Sicuramente qualche trovata è gustosa, ma anche il francese (sarà un problema mio) strizza troppo l'occhio alla pellicola di cui sopra. Lasciando perdere il confronto, il film si lascia decisamente guardare ma senza incantare!

Galbo 29/03/08 07:26 - 11311 commenti

I gusti di Galbo

Un astronomo e una fotografa traditi dai rispettivi partner tentano di rovinarne la relazione ma si innamorano tra loro. Diretta dall'attore Griffin Dunne (interprete di Fuori orario di Scorsese), è una commedia acida girata con ritmi molto elevati e che si caratterizza per la cura dei dialoghi ed il montaggio serrato. Regia agile e buone prove dei due protagonisti Meg Ryan e Matthew Broderick che tentano di uscire dal solito clichè della commedia brillante riuscendoci quasi sempre.

Lovejoy 30/06/08 14:36 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

Simpatica commedia romantica ben scritta e altrettanto ben diretta dall'ottimo Dunne, un tempo bravo attore. Ottimo e affiatato il cast, con la specialista del genere Meg Ryan, in splendida forma (anche fisico). Broderick è un ottimo comprimario. Degli altri, menzione d'onore per la veterana Stapleton. Divertente.

Scarlett 25/07/08 23:03 - 307 commenti

I gusti di Scarlett

Commedia molto divertente, graffiante dal punto di vista centrale: rovinare la causa delle loro sofferenze in ogni maniera. Meg Ryan convincente anche svestendo il suo più acclamato ruolo da "brava ragazza", Broderick è un'ottima spalla. Ottimo dall'inizio alla fine. Consigliato.

Stefania 27/09/09 17:00 - 1600 commenti

I gusti di Stefania

Commedia sofisticata, sbarazzina e monella (anche se i protagonisti sono vicini ai quarant'anni...). Meg Ryan è veramente una nuova Doris Day, fidanzatina d'America, e un po' di cattiveria le fa bene, come fa bene al film, nel quale spesso una divertente vena sadica prevale sul romanticismo. Anche se l'amore trionfa, anche tra colpi bassi, rigurgiti d'ira, scherzi da prete e scarafaggi!

Vstringer 2/05/10 19:22 - 349 commenti

I gusti di Vstringer

Una commedia americana anni '90 con Meg Ryan perfida e sadica a spese del fedifrago Karyo? Sì, anche se la ragazza dimostra strada facendo di avere un cuore, man mano che il diabolico piano messo a punto con l'imbranato Broderick (bravo nella parte) va avanti. La sua carta vincente sono la generosa dose di cattiveria, non comune nel genere in quel periodo e le buone prove degli protagonisti. Dunne esordisce convincendo alla regia di un buon prodotto di intrattenimento.

Ale nkf 7/04/12 20:02 - 803 commenti

I gusti di Ale nkf

Un ragazzo e una ragazza traditi cercano di vendicarsi sugli ex compagni. Piacevole film che riesce a catturare l'attenzione del telespettatore fin dai primi istanti grazie ad una trama non originale ma interessante. Dunne fa un buon lavoro e la coppia Ryan-Broderick gode di una perfetta simbiosi. Molte sono le scene divertenti, a volte ciniche, ma l'importante è non tediare e si può dire che Dunne c'è riuscito anche piuttosto bene.

Daniela 10/06/20 07:29 - 9093 commenti

I gusti di Daniela

Un astronomo e una fotografa, piantati in asso dai rispettivi partner che hanno formato una nuova coppia,  si associano per rovinare la vita ai loro ex... Attore in almeno un paio di film indimenticabili, Dunne esordisce nel lungometraggio con questa simpatica commedia sentimentale con venature sadiche, considerata la natura di alcune delle trovate messe in atto dai due spioni vendicativi. Il finale certo è molto scontato e non tutte le gag vanno a segno ma i difetti si fanno perdonare grazie al ritmo svelto, la buona alchimia tra gli attori e la mancanza di pretese.  
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Daniela • 10/06/20 07:43
    Consigliere massimo - 5011 interventi
    Il titolo originale del film riprende quello della canzone di Robert Palmer "Addicted to Love", presente nella colonna sonora, terzo brano presente nell'album Riptide del 1985.