Bagdad Cafè

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 15/02/07 DAL BENEMERITO CAESARS
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Caesars 15/02/07 15:44 - 3036 commenti

I gusti di Caesars

Commedia veramente gradevole che racconta come la grassa Sagembrecht giunta in un motel in mezzo al nulla riesca con la sua presenza, fatta di cose semplici e allegre, a rinnovare il locale e le persone che con esso hanno a che fare (lei compresa). Buon successo all'epoca della sua uscita, dovuta alla grazia del racconto e alla simpatia dell'interprete principale. Molto famosa la canzone principale "Calling you" interpretata da Javetta Steele. Grande film fatto di piccole cose.

Daniela 10/12/09 15:33 - 10746 commenti

I gusti di Daniela

Dopo essere stata piantata dal marito in mezzo al deserto dell'Arizona, una massiccia casalinga bavarese trova ospitalità presso il Bagdad Café gestito dall'energica Brenda, un motel con annessa stazione di servizio punto di ritrovo per i camionisti di passaggio. L'amicizia fra le due donne avrà esiti imprevedibili. Un paio di anni dopo il successo di Sugar Baby, Adlon dirige nuovamente la rubensiana Marianne Sagebrecht in questa commedia gradevole e simpatica, in cui il rude Palance interpreta il ruolo di un corteggiatore impacciato.

Galbo 11/12/09 13:54 - 11694 commenti

I gusti di Galbo

Commedia ambientata in una località desertica dell'Arizona dove un piccolo motel con annesso bar e stazione di servizio viene sconvolto letteralmente dall'arrivo di una turista tedesca. Il film unisce lo spirito brillante delle produzioni USA ad un gusto per il particolare tipicamente europeo. Buona sceneggiatura e trascinante interpretazione dell'attrice tedesca Marianne Sägebrecht, vero e proprio "motore" trainante del film.

Stefania 10/03/10 01:26 - 1600 commenti

I gusti di Stefania

La teutonica Jasmin rimette in sesto uno scalcinato motel ai margini del deserto: vuole farne la sua oasi, la sua casa. Poi tenta di "rimettere in riga" la bizzarra proprietaria del locale, Brenda, e la sua piccola corte di amici e clienti. Ma presto, le rigidezze di Jasmin si sciolgono sotto le luci del suo piccolo cabaret, scompaiono nei suoi numeri di magia... l'ex massaia diviene artista e illusionista, rosa e regina del deserto. Una specie di "Pane e tulipani" ante litteram, infinitamente più ambiguo e leggero, nostalgico e sognante.

Luchi78 2/05/10 23:22 - 1521 commenti

I gusti di Luchi78

Film che si incentra sulla descrizione dei personaggi e dello stravolgimento della vita di una minuscola località dell'Arizona. La storia, surreale al limite della banalità, si sposa con la narrazione poetica dei piccoli fatti che accadono all'arrivo della corpulenta signora germanica. Buona la regia e ottima la fotografia, ma oltre a questo riuscito ritratto di paese rimane poco altro.

Pigro 14/05/10 07:46 - 8513 commenti

I gusti di Pigro

Che ci fa una bavarese in un motel nel deserto di Las Vegas? Gioca sulle incongruenze e i paradossi questo delizioso film che, lavorando sulle caricature, arriva a caricare la fotografia di colori accesi e le inquadrature di scorci inusuali. Lei sembra un ufo, ma a ben guardare gli altri sono più ufo di lei, in una sorta di zattera di bizzarri prodotti della nostra civiltà (attori tutti bravissimi): kitsch o pop, ma in fin dei conti teneramente umani. I primi due terzi del film sono folgoranti, poi si rientra nei binari della commedia.

Domino86 11/10/10 17:28 - 571 commenti

I gusti di Domino86

Una pellicola che cresce lentamente, ma aumenta di intensità sempre più. Un confronto tra culture diverse che inizia con uno scontro e arriva poi a trasformarsi in rapporti umani stretti e desiderati. Dimostrazione (anche se grottesca) di come una singola persona possa portare molto nelle vite altrui, ricevendo altrettanto.

Il Dandi 13/02/16 20:06 - 1917 commenti

I gusti di Il Dandi

Poetica (e invero a tratti noiosetta) illustrazione di temi (la piccola comunità come alternativa alla famiglia tradizionale, l'amicizia femminile, la capacità di adattarsi ai cambiamenti ma anche di condizionarli) declinati con garbo non didascalico né celebrativo. Premiatissimo all'epoca (la Sägebrecht fu una rivelazione) e leggermente sbiadito a oggi, ma comunque un film scevro dalle facili retoriche.
MEMORABILE: La protagonista posa per i ritratti di Jack Palance.

Hackett 8/10/16 15:37 - 1807 commenti

I gusti di Hackett

Piccola favola di amicizia ai confini del mondo o quasi. Divertente e strampalato come i suoi protagonisti, il film ha la forza di regalare più di un sorriso ma anche di far riflettere sul valore dell'amicizia che, piombando come un'aliena nella vita di un gruppo di persone isolate dal mondo, porta nella loro vita speranza e un pizzico di magia. La fotografia indugia giustamente sui colori caldi mentre il meraviglioso tema sonoro principale avvolge lo spettatore per tutta la durata.

Beppeblues 26/03/16 14:31 - 9 commenti

I gusti di Beppeblues

Mi è piaciuto molto questo film di cui finora avevo sentito solo la bellissima colonna sonora. E' una favoletta un po' romantica, direi quasi una rivisitazione di Mary Poppins, caratterizzata però da atmosfere particolari, un po' surreali, con personaggi del tutto particolari, tutti fortemente caratterizzati. Vivamente consigliato.

POTRESTI TROVARE INTERESSANTI ANCHE...

Paulaster 10/04/18 12:22 - 3302 commenti

I gusti di Paulaster

Una bavarese boteriana nel fisico si farà accettare nella vita di periferia di Las Vegas. Partenza grottesca per virare sull'integrazione e poi sui buoni sentimenti: ritmo non dei migliori ma nella seconda parte il film intrattiene piacevolmente. Piccole ideuzze della regìa che fan sorridere e pregevole canzone di Jevetta Steele. Protagonista in parte (salvo nei momenti erotici) e Palance abbastanza sprecato.
MEMORABILE: La signora nel pentolone; La signora che pulisce dal tetto.

Noodles 8/01/20 23:09 - 1242 commenti

I gusti di Noodles

Sarebbe da gridare al capolavoro, se non ci fossero un paio di scene aggiunte che sembrano messe lì solo per fare minutaggio. Perché il film è straordinario, dalla recitazione alla regia. Sorprendente il montaggio ma sopratutto spettacolare la fotografia, che incanta a ogni istante. Meravigliosa e celeberrima la colonna sonora, finale fulmineo ma che non delude. Molto più che una semplice commedia. Bravissime le due protagoniste femminili, che reggono bene un film lento sì, ma mai noioso.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Musiche Lucius • 27/09/13 12:56
    Scrivano - 8725 interventi
    Direttamente dalla prestigiosa collezione Lucius, il 45 giri originale francese:

    Ultima modifica: 27/09/13 15:55 da Zender
  • Discussione B. Legnani • 29/03/17 01:12
    Consigliere - 14322 interventi
    È mancata Christine Kaufmann, più volte attiva anche in Italia.
  • Homevideo Noncha17 • 15/03/19 15:00
    Magazziniere - 1072 interventi
    Start-up per questo film > CG|Entertainment