Le ultime 24 ore

Media utenti
Titolo originale: 24 Hours to Live
Anno: 2017
Genere: action (colore)
Regia: Brian Smrz
Note: Aka "Le ultime ventiquattro ore".
Lo trovi su

Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 11/11/17 DAL BENEMERITO DANIELA
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Daniela 11/11/17 10:18 - 11622 commenti

I gusti di Daniela

Ucciso durante una missione, un mercenario al soldo di una losca compagnia viene riportato in vita per 24 ore: ne approfitterà per saldare qualche conto in sospeso e passare dalla parte giusta della barricata... Da sempre abbonato a ruoli tristanzuoli, qui Hawke è anche moribondo, per quanto attivissimo e praticamente indistruttibile. Spunto a parte, siamo dalle parti di un ordinario action-movie condito dalle solite esagerazioni e da qualche sciocchezza. Non indegno, ma niente di nuovo sotto la pioggia di pallottole. Hauer sotto-utilizzato nel ruolo del "miglior suocero del mondo".
MEMORABILE: Lo scadenziario sottopelle: suggestivo ma perché cavolo i cattivi avrebbero dovuto impiantarlo?

Digital 27/07/18 14:47 - 1194 commenti

I gusti di Digital

Tutto considerato godibile. L’idea di una sorta di non morto che torna in vita per vendicarsi è piuttosto intrigante, mentre la regia dell’ex stuntman Smrz dona un ritmo particolarmente vivace, il che rende la visione se non altro piacevole. Naturalmente siamo nell'ambito di un action movie abbastanza standardizzato per cui vi è poco di originale, ma il suo dovere di intrattenere lo assolve agevolmente. Hawke dimostra anche in ruoli muscolari di essere attore di un certo spessore, Hauer fa niente più che una comparsata; bella e brava la Xu.

Rambo90 31/07/18 22:45 - 7137 commenti

I gusti di Rambo90

Action dai risvolti fantascientifici, serrato e ben girato, che si fa guardare coinvolgendo quanto basta per divertirsi e appassionarsi alle vicende del protagonista. Hawke dona spessore al suo personaggio con una performance sentita che accentua la forte componente drammatica della trama. Hauer invece timbra un mero cartellino causa limiti di età raggiunti. Bene le scene d'azione tra gustose sparatorie e inseguimenti. Qui e là banale ma del tutto godibile.

Piero68 8/05/19 13:33 - 2879 commenti

I gusti di Piero68

Fanta-action caciarone che ha il sapore del "già visto". Nulla di nuovo sotto al sole quindi, se non la presenza di Rutger Hauer, indimenticato e indimenticabile "Replicante" dei tempi andati, che compare in qualche scena in evidente stato di "abbandono". Hawke se la cava anche bene nel suo ruolo ma è ovvio che qui è proprio la struttura portante a mancare completamente. Da segnalare l'ennesima, evidente, critica al sistema dei cosiddetti contrators e al loro modo di operare senza regole.

Nando 8/05/19 14:08 - 3653 commenti

I gusti di Nando

Action abbastanza convenzionale che ha il pregio di evidenziare la redenzione di un mercenario al soldo di un'organizzazione criminale tramite la sua morte e il suo ritorno in vita per appunto 24 ore. Inseguimenti adrenalinici e sparatorie di discreto pregio per uno sviluppo narrativo che comunque appare telefonato. Hawke è convincente nel tormento di redenzione, mentre Hauer è solo una comparsa.

Gottardi 7/02/22 10:31 - 295 commenti

I gusti di Gottardi

Ex mercenario di società privata viene richiamato per uccidere un collega che deve testimoniare in giudizio contro le deviazioni della società. Rimane invece ucciso, ma si risveglia grazie a una tecnologia segreta della stessa società ma solo per 24 ore. La storia non sarebbe neanche male, trattandosi di un fantasy d'azione, ma il problema è che ben presto il film si impantana in uno svolgimento fiacco anzichenò. Situazioni prevedibili, dialoghi banali, finale posticcio. Attori modesti e anche Hawke sta una spanna sotto al suo standard.

Galbo 30/06/22 19:10 - 11900 commenti

I gusti di Galbo

Attore generalmente oculato nella selezione dei progetti lavorativi, Ethan Hawke non ha fatto in questo caso una scelta felice, se non (forse) per il portafoglio. Questo film diretto da un regista dal nome impronunciabile è un action abbastanza banale, il cui andamento (omicidi a raffica in una corsa contro il tempo) è totalmente telefonato dall’inizio alla fine, con l’attore che prova (e in parte riesce) a conferire un minimo di spessore al suo personaggio, trovando la chiave interpretativa nel ricordo dei suoi cari scomparsi.

POTRESTI TROVARE INTERESSANTI ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.