Anche gli angeli tirano di destro - Film (1974)

Anche gli angeli tirano di destro
Lo trovi su

Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

Location LE LOCATIONLE LOCATION

L'IMPRESSIONE DI MMJImpressione Davinotti

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
TITOLO INSERITO IL GIORNO 10/02/07 DAL BENEMERITO FABBIU
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Fabbiu 10/02/07 14:40 - 2144 commenti

I gusti di Fabbiu

Di sicuro Barboni non è intenzionato a cambiare la ricetta: Gemma è il solito sostituto perfetto di Hill e Bruch di Spencer; la vicenda si svolge nell'America anni trenta, con un grande uso delle solite figure (del tipo che i gangster sono tutti idioti e i loro scagnozzi personaggi da fumetto), le solite scazzottate tipiche del filone, trovate simpatiche (come il bimbo che fa il duro) e altre già troppo viste in questa categoria; ma ci sono anche una buona musica dei fratelli De Angelis e una accurata scenografia. Probabilmente è un po' troppo lungo.

Galbo 5/05/10 06:37 - 12391 commenti

I gusti di Galbo

Dopo il grande successo di Anche gli angeli mangiano fagioli, il regista Clucher (Barboni) confeziona un film molto simile in cui l'accoppiata Gemma/Spencer viene parzialmente sostituita con tale Ricky Bruch al posto di Spencer. La stazza è la stessa ma non la simpatia e la bravura professionale e questo penalizza il film che risulta decisamente meno riuscito del precedente e più ripetitivo.

Rambo90 29/04/10 19:16 - 7695 commenti

I gusti di Rambo90

Meno divertente del primo capitolo, soprattutto a causa della mancanza di Bud Spencer, sostituito da un inespressivo e inesperto Ricky Bruch, ma si vede con piacere lo stesso grazie al gigionesco Giuliano Gemma e alla svelta regia di Clucher. Come sempre buone le musiche dei De Angelis e le scazzottate (ma meno inventive di quelle del precedente); dura un po' troppo ma si vede con piacere.

Il Dandi 4/04/18 12:24 - 1917 commenti

I gusti di Il Dandi

Sarebbe più giusto definirlo un rip-off che un sequel: della formula originale rimane solo il personaggio di Sonny e la mancanza di Bud Spencer (sostituito da Bruch ma sempre doppiato da Onorato) rischia di squalificare la pellicola al livello delle imitazioni dei sosia Coby & Smith, penalizzando la scanzonata caratterizzazione di Gemma (che invece, pur doppiato da Locchi, riesce a marcare ulteriormente la distanza con Terence Hill guadagnandosi un suo specifico). Confezione sempre apprezzabile, ma si guarda spesso l'orologio e si ride pochino.
MEMORABILE: La fracassona rissa finale, che purtroppo si fa attendere per ben 100 minuti.

Rigoletto 21/12/20 14:38 - 1786 commenti

I gusti di Rigoletto

Sulla scia del successo del film del 1973, Barboni batte subito il ferro con un seguito richiamando Gemma, che era stato una grandissima sorpresa, e spostando su di lui tutto l'equilibrio della storia. Manca Bud e si sente terribilmente perché il sostituto non regge il paragone ed è vittima, come tutto il film, di uno squilibrio emotivo insolito in un film di Barboni. Ne consegue un risultato palliduccio, che non assolve le intenzioni iniziali, malgrado la simpatica presenza di caratteristi meravigliosi.

Pessoa 29/11/22 17:43 - 2476 commenti

I gusti di Pessoa

Barboni ripropone per l'ennesima volta la formula che gli ha regalato tanti successi e anche se si perdono per strada i due protagonisti storici del genere, il film riesce a camminare dignitosamente sulle sue gambe. Gemma nel ruolo è praticamente una garanzia (oltre ad essere un attore coi fiocchi) e l'esordiente Bruch ha l'intelligenza di scegliere un registro diverso rispetto a Spencer, evitando l'ingombrante (in tutti i sensi) confronto con l'attore napoletano. Forse alla lunga cede un po' la storia e il cast di contorno non è il massimo, ma il film è ampiamente guardabile.

Michelino 17/01/24 17:58 - 103 commenti

I gusti di Michelino

La trama non vede un intreccio che la renda particolarmente interessante; davvero fuori luogo le due lottatrici di wrestling, limitate a quella scena e ancora di più Claudio Ruffini nel ruolo di atleta effeminato; troppo lunghe e melense le scene tra il protagonista e la bella di turno e non è sufficiente il doppiaggio di Bruch con la voce di Glauco Onorato per far decollare davvero il personaggio. A funzionare bene sono Dominic Barto e il bambino "canaglia", quest'ultimo davvero divertente.
MEMORABILE: L'auto degli sgherri di Joe Malone continuamente in panne.

E.B. Clucher (Enzo Barboni) HA DIRETTO ANCHE...

Spazio vuotoLocandina Lo chiamavano Trinità...Spazio vuotoLocandina ...Continuavano a chiamarlo TrinitàSpazio vuotoLocandina ...E poi lo chiamarono Il MagnificoSpazio vuotoLocandina Anche gli angeli mangiano fagioli
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICHE:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.
  • Discussione Il Dandi • 4/04/18 11:55
    Segretario - 1488 interventi
    Ennesimo avvistamento di Mirko Baiocchi, alias il maestro Canello del capodanno fantozziano, che stavolta si esibisce al contrabbasso anziché con la consueta fisarmonica.

    Ultima modifica: 4/04/18 14:35 da Zender