NCIS: LOS ANGELES STAGIONE PER STAGIONE

13 giugno 2014

LA PAGINA DEGLI ESPERTI

In questa pagina sono raccolti i commenti pervenuti sulle singole stagioni di questa serie. Chi volesse contribuire commentando un'unica e precisa stagione non ha che da CLICCARE QUI e farlo, scrivendo nel forum il proprio commento e facendolo anticipare dal numero della stagione (es. STAGIONE 2) e dal relativo pallinaggio. Il commento verrà prelevato “automaticamente” (per via umana, cioè da me) dal forum e trasferito in questa pagina nel punto esatto.

STAGIONE 1 (2009)
***
Tra storie personali e casi ufficiali si dipanano le vicende degli agenti del distretto Los Angeles del NCIS. Il personaggio più interessante è Cullen, ben interpretato dal redivivo O'Donnell, perché il più carico di un bagaglio psicologico e personale, visto che non conosce il proprio nome né la sua famiglia. Gli episodi migliori sono infatti quelli che aggiungono piccoli tasselli alla sua storia. Bene anche il resto del cast, tra il simpatico LL Cool J, la deliziosa Ruah e la sempre incisiva Linda Hunt, che trova qui un ruolo particolarmente memorabile. Ben realizzate le numerose scene action. (Rambo90)

STAGIONE 2 (2010)
***
Si ricomincia proprio là dove finiva la prima stagione, cercando di scavare nell'oscuro passato di Cullen. La formula è invariata e funziona ancora bene: alcuni episodi autoconclusivi e altri (i migliori) che proseguono le vicende personali degli agenti. Anche Sam Hanna (LL Cool J) riceve in questa serie un buon background, attraverso vari flashback del periodo in cui il suo personaggio combatteva per i Seals. Indovinata l'aggiunta di Eric Christian Olsen al gruppo che, insieme alla Ruah, forma una bella coppia dando vita ad alcuni battibecchi particolarmente simpatici. Finale di stagione indovinato e adrenalinico. (Rambo90)

STAGIONE 3 (2011)
***
Con il mistero legato al passato di Cullen ormai quasi del tutto dipanato, la serie sposta l'obiettivo; in particolare stavolta si cerca di ampliare il passato della ragazza del gruppo, l'agente Blye. Il tutto rimane molto coinvolgente, tranne qualche caduta di tono in alcuni episodi autoconclusivi. Si aggiunge inoltre Christopher Lambert come super villain di fine stagione, in un terzetto di episodi particolarmente riusciti. (Rambo90)

STAGIONE 4 (2012)
***! La serie si fa più incalzante, numerose storie lasciate insolute nelle stagioni precedenti vengono riprese ed ampliate. In particolare inizio e finale di stagione sono dedicati alla schermaglia con il villain interpretato da Lambert (apparso già nella terza stagione), sempre più mellifluo e pericoloso. Anche il rapporto tra Deeks e la Blye inizia a farsi più interessante e le psicologie dei personaggi guadagnano tutte in approfondimento. Buone le scene d'azione, simpatici i vari inserti umoristici. (Rambo90)

STAGIONE 5 (2013)
***!
Si continua con il trend più serioso e con una maggiore continuity dati alle storie personali dei protagonisti (come accaduto nella stagione precedente). Per buona parte della stagione la storia segue un filo unico, riducendo a poche puntate i casi autoconclusivi, e così facendo le trame si fanno più interessanti. Sempre grande l'affiatamento degli interpreti, perfetti nel passare da battute comiche o ironiche a situazioni di tensione o drammatiche. Migliori che in precedenza le scene action, con alcune sequenze davvero notevoli. (Rambo90)

STAGIONE 6 (2014)
***
Ormai lo stile della serie è sempre lo stesso; si va avanti per routine, ma ci si diverte comunque grazie al grande affiatamento di tutto il cast. Qualche sviluppo nelle storie personali dei protagonisti c'è, ma nulla che non fosse già ampiamente intuibile. Le trame spionistiche e gialle funzionano ancora e le scene action sono notevolmente migliorate rispetto alle prime stagioni. Buono. (Rambo90)

STAGIONE 7 (2015)
**!
La formula comincia a farsi stantia. Dopo tanti anni le trame di alcuni episodi appaiono già viste e spesso si intuisce già dove si andrà a parare nei finali. Per fortuna il ritmo delle puntate rimane svelto e ogni tanto vengono svelati misteri lasciati in sospeso nelle stagioni precedenti: tra tutti, la ricerca del padre da parte di Cullen. Cast simpatico come sempre. (Rambo90)

STAGIONE 8 (2016)
***
La ricerca di una talpa all'interno del reparto movimenta le cose. La serie riesce a risollevarsi con una trama molto più unitaria del solito. Rimangono i casi di puntata ma l'arco narrativo si segue meglio grazie a una macrotrama che accomuna tutte le puntate. In particolare il lavoro fatto sull'approfondimento della coppia Deeks/Blye funziona bene, con il lungo percorso di riabilitazione di lei in seguito ad un incidente ad aggiungere un tocco di dramma che non guasta. Bene come sempre l'azione e l'ironia, un po' infelice l'uscita di scena di Miguel Ferrer (il personaggio contrae il cancro, e lui è morto davvero di cancro in corso di stagione). (Rambo90)

STAGIONE 9 (2017)
**!
La svolta drammatica imposta nella stagione precedente e i particolari approfondimenti personali dei personaggi qui vengono abbandonati,; si preferisce tornare a un approccio più soft con la mancanza di una trama orizzontale significativa. Essendo la nona stagione il tutto può risultare già visto e ripetitivo, ma se non altro la velocità dei dialoghi e l'ironia funzionano ancora. Uscito di scena Ferrer vengono introdotti due nuovi personaggi, in realtà poco interessanti e sterotipati, anche se uno dei due è interpretato dalla discreta Nia Long. Linda Hunt acquista maggior spazio rispetto alle stagioni più recenti, con una sottotrama che la vede seguire una missione di salvataggio per conto suo (ed è questa l'unica traccia comune a tutti gli episodi). Nel complesso non male, ma forse sarebbe il caso di chiudere. (Rambo90)

Articoli simili

commenti (0)

RISULTATI: DI 0