Cerca per genere
Attori/registi più presenti

BOY ERASED - VITE CANCELLATE

All'interno del forum, per questo film:
Boy erased - Vite cancellate
Titolo originale:Boy Erased
Dati:Anno: 2018Genere: biografico (colore)
Regia:Joel Edgerton
Cast:Lucas Hedges, Nicole Kidman, Russell Crowe, Joel Edgerton, Xavier Dolan, Madelyn Cline, Victor McCay, David Joseph Craig, Jesse LaTourette, Britton Sear
Note:Tratto dal libro autobiografico di Garrard Conley, "sopravvissuto" a un centro di rieducazione sessuale dell’Arkansas.
Visite:426
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 8
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 9/2/19 DAL BENEMERITO CAPANNELLE

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Daniela 1/7/19 8:36 - 8592 commenti

Dopo il felice esordio in chiave thriller, Edgerton vira verso la cronaca raccontando la storia di un ragazzo spinto dalla famiglia bacchettona a frequentare un istituto di rieducazione sessuale per "curare" l'omosessualità. Un tema simile dovrebbe risultare coinvolgente, muovere all'indignazione, ed invece il film, a causa di una messa in scena piatta unita a prestazioni attoriali poco convincenti, lascia freddi ed annoiati, analogamente a quanto accade vedendo quello diretto da Akhavan. Intenti lodevoli, risultato modesto.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Capannelle 9/2/19 15:53 - 3622 commenti

Il senso compiuto al film lo dà la disdascalia finale secondo la quale circa 700.000 americani sarebbero passati per uno dei centri cristiani di rieducazione sessuale. Per quasi un'ora il racconto non decolla nonostante l'impegno di Hedges su cui poggia l'intero film e l'atmosfera inquietante del campus. Gli altri personaggi soffrono di un limitato sviluppo, la Kidman e soprattutto Crowe rimangono ai margini, ma non mancano dialoghi e sequenze interessanti. Come seconda regia di Edgerton è un passo indietro. Tra gli attori anche Xavier Dolan.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "La nostra è una famiglia così normale".
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Rambo90 9/5/19 22:59 - 6079 commenti

Tema trattato in tanti modi, ma la storia vera della terapia della conversione aggiunge un tassello interessante al genere con un film ben calibrato, forse un po' lento nel gestire i flashback ma che assolutamente vale una visione. Hedges sta diventando inflazionato come giovane in crisi, ma è un dato di fatto che ricopra il ruolo sempre a puntino, qualsiasi sia la sfaccettatura. Edgerton, Crowe e Kidman sono un buon contorno. Toccante nei rapporti familiari, fa indignare in altri punti. Buono.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Piero68 16/12/19 16:39 - 2723 commenti

Se non fosse per la fotografia, che regala momenti di altissimo cinema, sarebbe un film davvero opaco. Perché nonostante tutto Edgerton non si sporca le mani fino in fondo. Al tema estremamente delicato ci gira semplicemente intorno, senza mai entrare nel vivo della questione. Per capire la sua genericità: Cameron potrebbe tranquillamente passare per "Palla di lardo" di Full metal jacket. Il cast è buono: un Crowe irriconoscibile fornisce un'ottima prova e Hedges è un attore in evidente crescita; ma nel complesso il risultato non raggiunge l'obiettivo.
I gusti di Piero68 (Azione - Fantascienza - Poliziesco)

Digital 21/3/19 12:30 - 1084 commenti

Figlio di un predicatore battista, il gay Jared si vede costretto a entrare in un programma atto a fargli cambiare orientamento sessuale. Moraleggiante, tedioso film in cui niente o quasi funziona. Hedges è protagonista di rara antipatia, il che impedisce fin da subito di entrarci in empatia; la Kidman ha un ghigno perennemente dimesso mentre Crowe risulta più che mai bolso e del tutto avulso dal contesto. Le quasi due ore sembrano non finir mai, tanto il film è lento, noioso e privo di qualsivoglia attrattiva. Facilmente bypassabile.
I gusti di Digital (Fantascienza - Horror - Thriller)

Bubobubo 15/3/19 12:03 - 952 commenti

Tutto ciò che La diseducazione di Cameron Post non ha potuto e voluto essere: un solido biopic che affronta, con buona vena drammatica, il problematico nodo della rieducazione sessuale operata nei centri a conduzione evangelica. Svolgimento e morale sono abbastanza simili, anche negli snodi narrativi principali (la figura, drammatica, di Cameron-Sear), ma la maggiore durata permette un respiro più ampio e il finale, non così felice, acquista in verosimiglianza. Ottime le prove dei cattivissimi Edgerton-Sykes e Dolan-Jon.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il finto funerale, con "punizione" annessa di Cameron-Sear.
I gusti di Bubobubo (Drammatico - Horror - Thriller)

Ira72 18/8/19 22:43 - 840 commenti

La storia (vera, in questo caso) del figlio omosessuale respinto dalla famiglia bigotta non è nuova, mentre poco si era detto prima sulle comunità atte a redimere il peccatore. Ma. Mentre in Regali da uno sconosciuto il ritmo era serrato e incalzante, dunque avvincente, qui stenta a decollare. La mano del regista è comunque buona e si denotano una certa sensibilità e cura, sia nei dialoghi che nella sceneggiatura, eppure non basta nemmeno il cast a coinvolgere pienamente e è come se ci fosse qualcosa di incompiuto, o che potesse essere meglio compiuto.
I gusti di Ira72 (Documentario - Horror - Thriller)

Alf62 22/5/19 1:19 - 64 commenti

Evidentemente la ribalta conquistata dai fondamentalisti cattolici con l'elezione di Trump comincia a spaventare l'America liberal più attenta ai diritti civili. Se per la lesbica Cameron Post era una questione personale, qui è molto più coinvolta la famiglia con un vero e proprio shutdown finale che dividerà i genitori sull'accettazione della realtà. L'amore della madre costringerà il padre a riconsiderare l'integralista lettura dei testi sacri alla luce di una natura non coercibile. Fiducioso.
I gusti di Alf62 (Drammatico - Fantascienza - Horror)