Cerca per genere
Attori/registi più presenti

CINQUE POVERI IN AUTOMOBILE

All'interno del forum, per questo film:
Cinque poveri in automobile
Dati:Anno: 1952Genere: commedia (bianco e nero)
Regia:Mario Mattoli
Cast:Eduardo De Filippo, Aldo Fabrizi, Titina De Filippo, Walter Chiari, Isa Barzizza, Hélène Rémy, Luigi Cimara, Nando Bruno, Laura Carli, Augusto Carloni, Gianni Cavalieri, Mario Feliciani, Arnoldo Foà, Aldo Giuffrè
Note:Aka "5 poveri in automobile".
Visite:751
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 6
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 19/9/11 DAL BENEMERITO GURU

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Markus 27/9/19 9:10 - 3111 commenti

La vincita di una lussuosa automobile da parte di un gruppo di poveracci che sbarcano il lunario dà adito a dei dilettevoli episodi. Mario Mattoli è alle prese con un classico della "pochade": la naturale goffaggine di chi ostenta fasulla ricchezza senza avere lo charme né l'intelligenza per farlo. I segmenti sono affidati alla verve e professionalità dei protagonisti, che regalano quindi allo spettatore, desideroso di uno facile ghigno, un momento di rilassatezza. La pellicola, però, resta limitata a questo compito.
I gusti di Markus (Commedia - Erotico - Giallo)

Rambo90 23/5/12 19:00 - 6158 commenti

Un film riuscitissimo, con un intreccio corale che si snoda in quattro episodi, uno per protagonista: Eduardo è il migliore, bravissimo nel passare da commedia a dramma e esilarante nelle sue storpiature lessicali; Fabrizi ha l'episodio più divertente, ricco di equivoci, mentre Titina sfoggia un'arte per nulla inferiore ai suoi colleghi maschi. Un po' meno riuscito il finale con Chiari, con bugie e gelosie un po' banali. Finale corale simpatico per un film notevole, leggero e al tempo stesso non superficiale.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Rufus68 23/1/18 22:36 - 2853 commenti

Basterebbe la scena con i due fratelli De Filippo al tavolo con l'Aldo nazionale per giustificare la visione: fatta di niente eppure così viva di bonomia e umanità. E tali sono gli episodi maggiori: quelli di Eduardo (riconciliato col suo antico nemico) e Fabrizi (con le sue goffaggini e le premure per la cavalla). Un po' in ombra Chiari. Un cinema, forse, più ricco di nostalgia per un'Italia perduta (i paesaggi, le auto, i palazzi, gli attori) che di veri contenuti artistici. Ma va bene così.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Rigoletto 4/9/15 12:58 - 1454 commenti

Gustosa avventura di cinque persone che, con la scusa di un'automobile, cercheranno di appianare problemi e vecchi rancori; la ciambella non sempre avrà il buco. Mattoli firma una regia molto agile lasciando spazzio al vetturino Fabrizi, al muratore Eduardo, all'attrice Titina e al giovane innamorato Chiari. Ne esce un mix ben riuscito che fa un po' rimpiangere quegli anni. Particina come maggiordomo per Vianello.
I gusti di Rigoletto (Avventura - Drammatico - Horror)

Guru 19/9/11 20:21 - 348 commenti

Due mostri sacri del cinema (De Filippo e Fabrizi) condividono insieme ad altri due amici una strepitosa vincita alla lotteria. Ma non sarà la panacea per le loro frustrazioni. Grande come sempre Eduardo, che con la naturalezza dell’espressione trasforma la scena in un teatro dialettale, assieme a una Titina nata per recitare. Buona sceneggiatura scritta a più mani (compresa la coppia Monicelli/Steno) con un finale da non perdere che, finalmente, svela l'arcano titolo!
I gusti di Guru (Fantascienza - Giallo - Sentimentale)

Kriminal 17/3/13 20:17 - 48 commenti

Altro ciclo dei vinti ai quali capita la (s)fortuna di vincere un'auto di lusso che a causa del loro status sociale non possono permettersi di tenere, ma che tuttavia vogliono provare l'ebbrezza di guidare. Da ciò nascono 4 episodi di diversa fattura. Spassoso quello di Fabrizi grazie alla sua verve comica e umana, buono quello di Titina De Filippo nonostante la sua sia l'apparizione più breve, straordinario e commovente Eduardo De Filippo al quale il cinema va troppo stretto. Discreto quello di Walter Chiari dall'andamento fiabesco e prevedibile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La supponenza e diffidenza con la quale il concessionario tratta i quattro protagonisti; La pazienza di Fabrizi con un Foà esagitato; Il quinto povero.
I gusti di Kriminal (Commedia - Drammatico - Guerra)