Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LO ZIO INDEGNO

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 6
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 18/11/10 DAL BENEMERITO MYVINCENT

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Daniela 15/11/17 12:08 - 7866 commenti

Ricoverato in clinica per un malore, un vecchio poeta libertino senza un soldo chiama in causa un presunto nipote, uomo affermato ma represso... L'incontro/scontro caratteriale fra i due doveva essere il fulcro del racconto, ma non c'è partita: con Giannini spalla in sottotono, Gassman si mangia il film col suo istrionismo strabordante, che giustifica la visione ma non basta a salvare del tutto un'opera esile, piatta nella messa in scena e approssimativa nel disegno dei caratteri secondari, oltretutto non sostenuti adeguatamente dal cast di contorno: opaca Ferreol, stucchevole Sandrelli.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Markus 16/2/18 8:27 - 2828 commenti

Incontro/scontro tra un ormai anziano zio dall'animo giovanile e un nipote quarantenne ma "vecchio dentro". Brusati, qui al suo ultimo film, non è nuovo a mostrare i vezzi dei disadattati con una marcia in più (Manfredi in Pane e cioccolata), di quelli che nonostante le avversità mantengono sempre il sorriso. Il regista trova nell'immagine istrionica ma un po' decadente di Gassman un personaggio poetico che però non convince appieno; così come la vicenda, che soffre spesso di momenti di sbandamento, di eccessivo impiego di inutili metafore.
I gusti di Markus (Commedia - Erotico - Giallo)

Rambo90 27/11/13 17:35 - 5684 commenti

Film che si regge soprattutto su uno straordinario Vittorio Gassman: teatrale e strabordante come sempre si conferma grande mattatore, anche alla soglia dei settanta, regalando molti sorrisi e un po' di malinconia. La storia e la regia sono invece canoniche ma non disprezzabili e Giannini è una spalla di lusso. Notevole.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Myvincent 18/11/10 19:12 - 2263 commenti

Grande prova andropausale di Vittorio Gassman alle prese con un bislacco personaggio sciupafemmine ed inconcludente. Qui ancora tracce della commedia all'italiana vecchio stile, ormai estinta da un pezzo, che mescola umanità, ilarità, dramma. Giannini, Sandrelli, Ferreol a loro agio, veri animali cinematografici...
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)

Vitgar 16/12/14 10:51 - 586 commenti

Buon lavoro di Brusati che conferma le sue capacità di sceneggiatore e regista. La trama è abbastanza sfruttata dalla commedia all'italiana. In questo caso un ottimo Gassman interpreta bene il vecchio "assetato di vita" che non vuole capire che il tempo passa. Buona la controparte interpretata da Giannini che progressivamente emerge.
I gusti di Vitgar (Commedia - Thriller - Western)

Alex75 21/11/17 13:45 - 579 commenti

Gassman domina la scena in un ruolo, quello dell’anziano gaudente, che gli permette di dispiegare tutte le sue doti di mattatore, ma il gioco degli opposti mette in risalto, valorizzandola, anche la recitazione sottotono, un po’ impettita, di Giancarlo Giannini, rendendo coinvolgente il confronto tra due concezioni della vita apparentemente inconciliabili. Due sorprese nel cast femminile: Simona Cavallari (in positivo) e Stefania Sandrelli (in negativo).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: “Potrei essere tuo padre!”; Le declamazioni di Luca; Riccardo espone alla delegazione svedese la sua definizione di “poeta”; Il cigno nel caminetto.
I gusti di Alex75 (Drammatico - Poliziesco - Thriller)