Dove è stato girato Un uomo, una città - Film (1974)

LOCATION DEL FILM GIÀ TROVATE

M Torino • Conservatorio Giuseppe Verdi

La questura dove lavora il commissario Parrino (Enrico Maria Salerno)

M Torino • Teatro Regio

Il teatro dove Michele Parrino (Salerno) e Ferrero (Salce) distribuiscono foto compromettenti

M Torino • La casa di via Bricherasio 12b

La villa che si vede nel finale dove si svolgono i "filmini ose" della Torino bene

M Torino • Caffè Torino

Il locale ove Parrino (Salerno) e Ferrero (Salce) fan domande agli amici della ragazza uccisa

Torino

La casa del maresciallo Polito (Gipo Farassino)

Torino

Il condominio dove Salerno va ad arrestare uno degli accusati dela rapina in gioielleria

Torino

Il luogo dove Salerno si reca per incontrare una vecchia conoscenza della polizia

Cuneo

La scuola frequentata da Vittorio Garotti (Carlo Puri), rampollo promettente di ottima famiglia

Torino

La palazzina dove si reca Salerno per il suicidio di un ragazzo

Torino

L'albergo Porta Nuova, dove Maria (D'Incoronato) va col minorenne

Torino

La banca svaligiata dai rapinatori (ma qualcuno ha osservato le loro mosse)

Torino

La gioielleria dove si svolge la rapina

M Torino • Duomo di Torino

La chiesa dal cui campanile Giorgio Cournier minaccia di gettarsi

Caraglio (Cuneo)

Il santuario dove verranno portati i corpi senza vita per le esequie

M Torino • Borgo Medievale del Parco del Valentino

La strada dove Perrino (Enrico Maria Salerno) si sfoga con Cristina Cournier (Fabian)

M Torino • Il palazzo in Piazza Carignano angolo via Battisti

L'abitazione di Cristina Cournier (Fabian)

Busca (Cuneo)

Il binario dove i rapinatori vengono circondati dalla polizia all'interno di un vagone ferroviario

LOCATION VERIFICATE

18 post
  • Dove è stato girato Un uomo, una città?
    Qui di seguito le location del film che sono state da noi verificate, controllate e inserite nel radar (quando non di passaggio).
  • Guru • 20/11/11 20:58
    Servizio caffè - 460 interventi
    La casa del maresciallo Polito (Gipo Farassino) è in Via Luigi Damiano 21 a Torino




    Come vedete sopra, la mattina il maresciallo esce per andare a lavoro e incontra la prostituta sua coinquilina... scambiano due parole. Qui vediamo prima il palazzo sul fondo a destra...



    ...e un particolare dell'ingresso: si può notare che la grata della finestra è la stessa del 74.

  • Guru • 20/11/11 21:30
    Servizio caffè - 460 interventi
    Il condominio dove il commissario Parrino (Enrico Maria Salerno) si reca per arrestare Agostino, uno degli uomini accusati di aver rapinato la gioielleria (Orazio Stracuzzi) è in Via Arquata 47 a Torino. Questo l'ingresso al cortile:




    L'auto raggiunge il civico 47 e il commissario entra nel palazzo:


  • Guru • 21/11/11 17:54
    Servizio caffè - 460 interventi
    La scuola frequentata da Vittorio Garotti (Carlo Puri), rampollo promettente di ottima famiglia è in Via Monsignor Dalmazio Peano 8, a Cuneo (non a Torino come credevo e dove ho cercato a lungo inutilmente).




    Di fronte, la finestra della casa dell'agente Ragusa (Vittorio Duse), che osserva da tempo i movimenti del ragazzo (è quella segnata con la lettera A):


  • Guru • 21/11/11 18:12
    Servizio caffè - 460 interventi
    Il luogo dove il commissario Parrino (Salerno) si reca per incontrare una vecchia conoscenza della polizia (la speranza è di riuscire a scucirgli una confidenza rilevante per la cattura del palo dell'ultima rapina) è in via Pietro Mascagni a Torino:


  • Guru • 21/11/11 18:37
    Servizio caffè - 460 interventi
    La palazzina dove si reca il commissario Parrino (Enrico Maria Salerno) chiamato a seguito di un episodio ben lontano da un evento malavitoso (il suicidio di un ragazzo) è in Via Michele Bunivia 11 a Torino.




    La Giulietta entra in questo portone. Qui il commissario ritroverà anche le sue origini siciliane...


  • Guru • 27/11/11 19:47
    Servizio caffè - 460 interventi
    L'albergo Porta Nuova, dove Maria (Maria D'Incoronato) appena arrivata in treno da Cuneo, si reca con il ragazzo minorenne (Bruno Zanin, lì consumeranno un atto d'amore) è in via Vincenzo Gioberti 2C a Torino:


  • Guru • 27/11/11 20:10
    Servizio caffè - 460 interventi
    La banca svaligiata dai rapinatori (ma qualcuno ha osservato le loro mosse) è oggi la banca Monte dei Paschi di Siena in Via Pietro Micca 14 a Torino:


  • Guru • 29/11/11 14:47
    Servizio caffè - 460 interventi
    La gioielleria dove si svolge la rapina è in via Belfiore 33D a Torino. L'ingresso è quello al centro della foto. Le porte son tutte uguali, ma la scena è unica e mi ha permesso di contare il numero di aperture su quella via.




    Il palo Agostino (Orazio Stracuzzi) nervoso dà l'ok ai complici appostati di lì a qualche metro. Alle sue spalle la Chiesa del Sacro Cuore di Maria, in Via Belfiore angolo Via Oddino Morgari.




    La casa dalla quale l'anziana signora assiste alla rapina in gioielleria è in via Oddino Morgari 14 a Torino ed è sede dei Bagni Municipali di Torino.




    Nd Zender: per rendere chiaro il tutto abbiamo trovato in un cassetto del comm. Parrino uno schizzo che era stato fatto al tempo delle indagini:

  • Guru • 4/12/11 20:04
    Servizio caffè - 460 interventi
    Il campanile dal quale Giorgio Cournier minaccia di gettarsi e dove coraggiosamente il commissario Parrino (Enrico Maria Salerno) lo raggiunge per convincerlo a non compiere il fatale gesto è il campanile del Duomo di Torino in Piazza San Giovanni, Torino:


  • Guru • 16/01/12 18:36
    Servizio caffè - 460 interventi
    La questura dove lavora il commissario Parrino (Enrico Maria Salerno) è in realtà il Conservatorio Giuseppe Verdi di Piazza Bodoni a Torino, più noto come il teatro del pupazzo di Quattro mosche di velluto grigio!


  • Manfrin • 23/01/12 08:47
    Servizio caffè - 477 interventi
    Il santuario dove verranno portati i corpi senza vita per le esequie (dopo la sanguinosa sparatoria avvenuta con i rapinatori) è la chiesa di S. Giovanni a Caraglio (CN), in via Santuario del Castello. Grazie a Guru per fotogrammi e descrizioni.




    Ecco come si presenta oggi la chiesa:

  • Roger • 16/04/14 06:08
    Fotocopista - 2918 interventi
    Come diceva Edoferr, la villa che si vede nel finale dove si svolgono i "filmini ose" della Torino bene è Villa Nasi in Via Bricherasio 12b, che vedremo l'anno dopo anche in La donna della Domenica. La villa è inquadrata così prima dell'irruzione della polizia:


  • Roger • 17/04/14 06:17
    Fotocopista - 2918 interventi
    Come diceva Edoferr, il teatro dove Michele Parrino (Enrico Maria Salerno) e Ferrero (Salce) distribuiscono le foto compromettenti ad alcuni esponenti della "Torino bene" è il Teatro Regio in Piazza Castello 215 a Torino, già visto in Torino nera (1972), con cui lo confrontiamo:




    Ecco il teatro oggi:

  • Roger • 17/04/14 06:46
    Fotocopista - 2918 interventi
    La strada dove Perrino (Enrico Maria Salerno) si sfoga con Cristina Cournier (Fabian) paragonando l'era moderna con i secoli bui del medioevo si trova all'interno del Borgo Medievale del Parco del Valentino, in Viale Virgilio 107 a Torino. A dispetto del nome la struttura è relativamente recente: è stata costruita in occasione dell'Esposizione Generale Italiana del 1884.


  • Roger • 19/04/14 08:56
    Fotocopista - 2918 interventi
    L'abitazione di Cristina Cournier (Fabian) è in piazza Carignano a Torino:


  • Roger • 19/04/14 09:05
    Fotocopista - 2918 interventi
    Il locale dove Parrino (Enrico Maria Salerno) e Ferrero (Salce) fanno alcune domande agli amici della ragazza uccisa è il caffè Torino in piazza San Carlo 204 a Torino, già visto in Le amiche


  • Herbie • 29/12/17 12:05
    Disoccupato - 2043 interventi
    Il binario dove i rapinatori vengono circondati dalla polizia all'interno di un vagone ferroviario si trovava in località San Giuseppe a Busca (Cuneo) e apparteneva alla scomparsa linea ferroviaria Busca-Dronero, chiusa al traffico passeggeri nel 1966 ma rimasta attiva per il servizio merci fino alla definitiva chiusura avvenuta nel 1982. Grazie a Roger per la descrizione e i fotogrammi, il primo dei quali riprende il binario dalla strada provinciale 174:




    Nel controcampo si riconosce questo edificio:




    E pure questo, sulla sinistra:




    A pochi metri di distanza c'è anche, come fa notare Orsobalzo, il luogo dove era appostata un’auto della polizia, l’equipaggio della quale segnalerà al commissario Parrino (Salerno) il passaggio dell’Alfa con a bordo i banditi della rapina al treno. Era presso questo Casello ferroviario (44.49356657962081, 7.4747854471206665) sempre lungo la SP 174 e la dismessa Linea Ferroviaria Busca-Dronero a Busca (Cuneo). I caselli su questa linea sono quasi tutti uguali, ma la particolarità di questo consiste nel fatto che sul lato lungo visibile ha tre finestre su quattro murate, che ha il casottino in quel punto preciso accanto alla strada provinciale, oltre al fatto di trovarsi praticamente nella stretta lingua di terreno che c’è tra la SP 174 (D) e il tracciato della ferrovia, e parallela ad essi:


  • Zender • 4/01/18 09:51
    Capo scrivano - 47900 interventi
    Grazie Orsobalzo, aggiunta al post di Herbie, visto che il posto è lo stesso.